Rugby World Cup 2019: l’Australia vuole chiudere la Pool D su toni alti contro la Georgia

Cheika opta per un turnover ragionato, riproponendo Jordan Petaia

australia galles rugby world cup 2019

ph. Reuters

A Shizuoka, Australia e Georgia chiudono il loro percorso nella Pool D della Rugby World Cup 2019, con una sfida (ore 12.15, diretta streaming su rugbyworldcup.com) che ha ben poco da dire in ottica qualificazione, con l’Australia già ai quarti di finale (verosimilmente da seconda, a meno di un cataclisma gallesi contro l’Uruguay) e la Georgia ormai fuori dalla corsa, con la flebile speranza di oltrepassare le Fiji (e quindi ottenere la qualificazione diretta alla prossima Rugby World Cup 2023) in caso di clamoroso successo sui Wallabies.

– Leggi anche: Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend dall’11/10 al 13/10

Per il team di Michael Cheika, l’incontro in programma nella regione di Chubu è l’occasione per dare minuti importanti, dal primo minuto, a diversi elementi che potranno tornare utili nella fase ad eliminazione diretta, oltre che per definire meglio le gerarchie in alcuni ruoli estremamente affollati. Come la terza linea, dove, con Michael Hooper a riposo e sicuro del posto contro l’Inghilterra, un David Pocock sempre più brillante, Isa Nasairani e soprattutto Jack Dempsey si giocheranno le altre due maglie per affrontare, dal primo minuto, i ragazzi di Eddie Jones.

Annunciato ieri il suo ritorno in patria ai Brumbies, Nic White si riprende in mano la cabina di regia, a numero 9, dove però sembra aver perso posti nelle gerarchie dell’head coach ex Petrarca, affiancato da Matt To’omua, a caccia di continuità e stabilità prestativa su toni alti. In una linea dei trequarti, invece, che assomiglia molto da vicino a quella titolare, l’aspetto più interessante è la presenza, all’ala destra, di Jordan Petaia, talento luminoso classe ’00, già in grado di brillare contro l’Uruguay, atteso ad un ulteriore salto di qualità.

– Leggi anche: World Rugby Ranking: l’Italia risale nella classifica mondiale

Sul fronte georgiano, con i ragazzi di Milton Haig desiderosi di lasciarsi alle spalle la pessima partita persa malamente contro le Fiji, il grande tema dell’incontro è senza ombra di dubbio l’addio di Mamuka Gorgodze, alla 75esima ed ultima presenza con la maglia dei Lelos.

Un’esperienza, tuttavia, quella del ritiro internazionale, che il fuoriclasse caucasico ha già vissuto anche nel recente passato. “Sono già abituato a questa sensazione. Mi sono liberato di tutte queste emozioni particolari più di due anni fa, quando dissi basta. Quindi per me non sarà una partita strana. Non provo pressioni o tristezza”, ha dichiarato il terza linea europeo.

– Leggi anche: Rugby World Cup 2019: le formazioni di Irlanda-Samoa

Le formazioni di Australia-Georgia

Australia: 15 Kurtley Beale, 14 Jordan Petaia, 13 James O’Connor, 12 Samu Kerevi, 11 Marika Koroibete, 10 Matt Toomua, 9 Nic White, 8 Isi Naisarani, 7 David Pocock (c), 6 Jack Dempsey, 5 Rory Arnold, 4 Izack Rodda, 3 Sekope Kepu, 2 Tolu Latu, 1 Scott Sio
A disposizione: 16 Jordan Uelese, 17 James Slipper, 18 Taniela Tupou, 19 Rob Simmons, 20 Lukhan Salakaia-Loto, 21 Will Genia, 22 Christian Lealiifano, 23 Dane Haylett-Petty

Georgia: 15 Soso Matiashvili, 14 Giorgi Kveseladze, 13 David Kacharava, 12 Merab Sharikadze (c), 11 Alexander Todua, 10 Lasha Khmaladze, 9 Gela Aprasidze, 8 Beka Gorgadze, 7 Mamuka Gorgodze, 6 Beka Saginadze, 5 Konstantine Mikautadze, 4 Giorgi Nemsadze, 3 Beka Gigashvili, 2 Shalva Mamukashvili, 1 Mikheil Nariashvili
A disposizione: 16 Jaba Bregvadze, 17 Guram Gogichashvili, 18 Giorgi Melikidze, 19 Otari Giorgadze, 20 Giorgi Tkhilaishvili, 21 Vasil Lobzhanidze, 22 Lasha Malaguradze, 23 Tamaz Mchedlidze

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Irlanda: “Troppa pressione al mondiale”, Best e Nucifora tornano sull’eliminazione

Il capitano e il direttore della performance della federazione irlandese sono tornati a parlare della deludente avventura nipponica

6 Dicembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup: Scozia multata di 70mila sterline per la vicenda Hagibis

La federazione minacciò di intentare causa alla federazione internazionale se non si fosse disputata la gara del girone A

7 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: la meta più bella della fase finale

I 90 abbaglianti secondi che sono serviti all'Inghilterra per prendere la testa della semifinale, raccontati nel dettaglio

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Springboks, Tendai Mtawarira saluta la nazionale

Il pilone si ritira dal rugby internazionale dopo la vittoria da protagonista del trofeo più importante

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019