Rugby World Cup 2019: i 31 convocati dell’Irlanda

Joe Schmidt ha anticipato i tempi viste le indiscrezioni dei media. Non mancano le sorprese, con le esclusioni di Toner e Marmion

joe schmidt irlanda

ph. Reuters

Joe Schmidt ha annunciato i 31 convocati dell’Irlanda per la Rugby World Cup 2019. Inizialmente la lista avrebbe dovuto essere comunicata domenica 8, ma lo staff tecnico avrebbe deciso di anticipare il rilascio a causa delle indiscrezioni circolate sui media irlandesi nella mattinata di lunedì.

Rispetto alle voci uscite in anteprima, sono confermate le sorprendenti esclusioni di Devin Toner e Kieran Marmion. Toner, seconda linea classe 1986 con 64 cap all’attivo, è stato a lungo uno dei titolari nella gestione di Schmidt, che però gli ha preferito l’equiparato sudafricano Jean Kleyn del Munster, al debutto contro l’Italia lo scorso 10 agosto a Dublino. La sua mancata convocazione è senza dubbio la notizia più importante legata all’Irlanda in questo momento.

Per quanto riguarda i mediani di mischia, è Luke McGrath a vincere il ballottaggio con Marmion per un posto da vice di Conor Murray. Schmidt ha infatti deciso di convocare solo due numeri 9, escludendo il giocatore del Connacht nonostante sia stato più coinvolto di McGrath nel corso dell’ultimo quadriennio.

Tra i mediani d’apertura ci sono Sexton e Carbery, nonostante i recenti infortuni, mentre per il terzo slot Schmidt ha scelto Jack Carty e non Ross Byrne. L’altro dubbio riguardava il nome del quarto centro, dietro Aki, Henshaw e Ringrose: alla fine in Giappone andrà Chris Farrell e non Will Addison.

Nel complesso, lo staff tecnico guidato dal CT neozelandese ha scelto di portare 17 avanti e 14 trequarti. Per capitan Rory Best, che si ritirerà al termine della Coppa, sarà la quarta partecipazione; per Sean Cronin, Keith Earls, Cian Healy, Rob Kearney, Conor Murray e Johnny Sexton sarà il terzo Mondiale.

L’Irlanda è inserita nel Girone A insieme a Scozia, Giappone, Samoa e Russia. Il percorso di avvicinamento al Mondiale non è stato semplice fin qui: dopo la vittoria a Dublino contro l’Italia per 29-10, i Verdi hanno nettamente perso contro l’Inghilterra per 57-15, per una sconfitta che ha scatenato non poche critiche e perplessità, per poi vincere contro il Galles a Cardiff 17-22.

L’ultimo Test Match prima della partenza per il Giappone sarà ancora contro il Galles, a Dublino, in una partita che potrebbe valere all’Irlanda anche il primo posto nel ranking mondiale.

I convocati dell’Irlanda per la Rugby World Cup 2019

Avanti (17)
Rory Best (Banbridge/Ulster) 119 caps – CAPITANO
Tadhg Beirne (Lansdowne/Munster) 8 caps
Jack Conan (Old Belvedere/Leinster) 15 caps
Sean Cronin (St Mary’s College/Leinster) 69 caps
Tadhg Furlong (Clontarf/Leinster) 35 caps
Cian Healy (Clontarf/Leinster) 90 caps
Dave Kilcoyne (UL Bohemians/Munster) 30 caps
Iain Henderson (Queens University/Ulster) 47 caps
Jean Kleyn (Munster) 2 caps
Peter O’Mahony (Cork Constitution/Munster) 59 caps
Andrew Porter (UCD/Leinster) 17 caps
Rhys Ruddock (St Mary’s College/Leinster) 22 caps
James Ryan (UCD/Leinster) 18 caps
John Ryan (Cork Constitution/Munster) 20 caps
Niall Scannell (Dolphin/Munster) 16 caps
CJ Stander (Shannon/Munster) 32 caps
Josh van der Flier (UCD/Leinster) 18 caps

Trequarti (14)
Bundee Aki (Galwegians/Connacht) 19 caps
Joey Carbery (Clontarf/Munster) 19 caps
Jack Carty (Buccaneers/Connacht) 6 caps
Andrew Conway (Garryowen/Munster) 15 caps
Keith Earls (Young Munster/Munster) 77 caps
Chris Farrell (Young Munster/Munster) 5 caps
Robbie Henshaw (Buccaneers/Leinster) 37 caps
Rob Kearney (UCD/Leinster) 91 caps
Jordan Larmour (St Mary’s College/Leinster) 15 caps
Luke McGrath (UCD/Leinster) 13 caps
Conor Murray (Garryowen/Munster) 73 caps
Garry Ringrose (UCD/Leinster) 23 caps
Jonathan Sexton (St Marys College/Leinster) 83 caps
Jacob Stockdale (Lurgan/Ulster) 20 caps

Il calendario dell’Irlanda

Domenica 22 settembre – Irlanda v Scozia
Sabato 28 settembre – Irlanda v Giappone
Giovedì 3 ottobre – Irlanda v Russia
Sabato 12 ottobre – Irlanda v Samoa

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Sei domande sulla Rugby World Cup 2019

La squadra vincitrice, il miglior giocatore, il percorso azzurro e molto altro nelle tematiche proposte per la competizione iridata

19 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: il XV delle Fiji per cercare di sorprendere l’Australia

Presenti i veterani Ma'afu Nakarawa, Waqaniburotu e Murimurivalu

19 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: la formazione dell’Argentina per la sfida alla Francia

I Pumas si affidano alla leadership di Matera e a una mediana formata dalla coppia Cubelli-Sanchez

19 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: il palinsesto tv del primo weekend

Tutti i dettagli sulla copertura televisiva del primo fine settimana di Mondiale

19 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: il XV francese per il delicato confronto con l’Argentina

Jacques Brunel si affida in mediana alla coppia Ntamack-Dupont.

19 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: c’è anche David Pocock nel XV dell’Australia per la sfida contro le Fiji

James O'Connor si tiene stretta la maglia numero 13, Nic White e Christian Lealiifano si prendono la cabina di regia

19 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019