La Rugby World Cup 1995 raccontata da Marco Pastonesi

Terzo appuntamento con le letture tratte dal libro “Ovalia. Dizionario erotico del rugby”

Rugby World Cup 1995. Dopo la vittoria gli Springboks si inginocchiano in preghiera – Ph. Diego Forti

La Coppa del Mondo 1995 fu un’edizione così piena di protagonisti e di episodi che solo la sapiente penna di Marco poteva riassumerli in poco più di 4 minuti. Partendo da Nelson Mandela che sembra ricevere la Webb Ellis Cup da Pienaar, anziché consegnargliela, passando per Marcello Cuttitta (cresciuto in Sudafrica) che segna la sua terza meta in altrettante edizioni della Coppa del Mondo fino ad arrivare alla “Montagna Umana”, quel Jonah Lomu che diventerà protagonista e simbolo del rugby.

Le altre edizioni della Rugby World Cup raccontata da Marco Pastonesi le trovi qui: Nuova Zelanda 1987 – Inghilterra 1991

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

La Rugby World Cup 1999 raccontata da Marco Pastonesi

Quando la Coppa del Mondo si trasformò da "teatro per eroi dilettanti, a palcoscenico per attori professionisti".

item-thumbnail

La Rugby World Cup 1991 raccontata da Marco Pastonesi

Dall'exploit di Western Samoa al pugno di Pascal Ondarts, fino alla stella David Campese

item-thumbnail

La Rugby World Cup 1987 raccontata da Marco Pastonesi

L'imperdibile narrazione della prima, sperimentale edizione della Coppa del Mondo

item-thumbnail

Una strada sempre in salita: Marco Pastonesi racconta il Rugby Lucca

Dagli esordi piuttosto difficili e improbabili fino ai giorni d'oggi e al festival in cui è stato invitato anche George Biagi

item-thumbnail

Se fosse una casa, le fondamenta. Se fosse guerra, una trincea

Marco Pastonesi ricorda Maurizio Calenti, pilone simbolo dell'Asr Milano venuto a mancare di recente

item-thumbnail

In memoria di Giorgio Sbrocco

Marco Pastonesi ricorda un uomo che fu giocatore e dirigente, ma anche docente e scrittore