La breakdance di Scott Robertson, episodio terzo

Ormai è un classico: il tecnico dei Crusaders si è esibito per festeggiare il terzo titolo consecutivo nel Super Rugby

ph. Reuters

La breakdance di Scott Robertson è ormai un grande classico: anche dopo il terzo titolo consecutivo dei suoi, il tecnico dei Crusaders si è esibito al centro di un cerchio composto dai suoi giocatori in un numero ballerino, stavolta particolarmente enfatico.

A quanto pare, è questo il modo con cui Robertson riesce a motivare i suoi per ripetersi anno dopo anno alla conquista del Super Rugby: la promessa di vederlo ballare dopo la finale.

 

L’ex terza linea degli All Blacks (22 caps) non ha perso lo smalto dei tempi migliori, nonostante i 45 anni d’età. Oltre a essere stato un ottimo giocatore, con un lungo passato proprio ai Crusaders e anche in Francia, a Perpignan, Robertson è anche un ballerino di breakdance. Ha celebrato ogni trionfo dei suoi esibendosi per i giocatori al termine di ognuna delle tre finali vinte consecutivamente.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Video: l’avventurosa uscita dai 22 del duo Sgorbini-Tounesi contro l’Inghilterra

Rivedremo giocate simili a Clermont, il prossimo anno?

10 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Omaggio ovale a Ennio Morricone

Il saluto speciale al Maestro

9 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Eddie Jones ha un assistente speciale per l’Inghilterra

Lo staff dell'allenatore dell'Inghilterra ha un "tecnico insospettabile" nelle sue fila

8 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Video – La castagna di Jordie Barrett

Contro i Chiefs, un missile da 58 metri si è spento fra i pali, mettendo 3 punti fondamentali per i suoi prima dell'intervallo

6 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Il ‘prodigioso’ salvataggio di Mo’unga contro gli Highlanders

L'apertura dei Crusaders ha messo a segno un placcaggio in extremis decisivo, attorno alla metà della ripresa

5 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Le più belle mete di Bryan Habana alla Coppa del Mondo

Il miglior marcatore (assieme a Lomu) nella storia dei Mondiali: rivediamo le sue segnature iridate

5 Luglio 2020 Foto e video