All Blacks, il futuro di Beauden Barrett: l’anno sabbatico, il Giappone e poi gli Auckland Blues

Il post Rugby World Cup dell’apertura dei campioni del mondo sta diventando un rebus difficile da sciogliere

ph. Sebastiano Pessina

In Nuova Zelanda, oltre all’interrogativo su quali giocatori comporranno effettivamente la rosa degli All Blacks ai prossimi Mondiali, avanza una nuova domanda: cosa farà Beauden Barrett dopo la Rugby World Cup? Il numero 10 è ovviamente sicuro della convocazione, cosa non sicura invece è il suo futuro e quindi in patria hanno provato a disegnare alcuni possibili scenari.

Anno sabbatico: no all’Europa
L’apertura starebbe valutando di legarsi nuovamente alla Federazione Neozelandese senza prendere in considerazione le offerte dei club dell’Emisfero Nord, ma chiedendo di poter avere un periodo sabbatico nel quale rifiatare prendendo spunto dal contratto sottoscritto, ad esempio, da Brodie Retallick.

Dal Giappone al…Giappone
Molti All Blacks hanno palesato, nell’ultimo biennio, la volontà di conoscere il Giappone: ne sono affascinati a livello culturale e vorrebbero sfruttare l’opportunità della Rugby World Cup per poi stanziarsi nel paese del Sol Levante ricominciando progressivamente l’attività post-mondiale nella Top League nipponica, magari con un contratto che vada sino al maggio 2021.

Il ritorno in Super Rugby: gli Auckland Blues
Stante la situazione sopra descritta, è chiaro che poi Beauden Barrett dovrebbe rientrare alla base e per fare questo pare che il trequarti sia in trattativa con gli Auckland Blues. Il “playmaker” lascerebbe quindi gli Hurricanes, con cui è legato dal 2011, per iniziare a pieno una nuova avventura nel Super Rugby a partire dal 2022.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Jamie Joseph resterà in Giappone fino alla Rugby World Cup 2023

Il neozelandese ha rinnovato il contratto per restare alla guida dei Brave Blossoms, rinunciando alla candidatura per gli All Blacks

18 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby-Scozia: multa pagata e pace fatta

Il Governo ovale e la Federazione britannica chiariscono tutto tramite un comunicato

14 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Schalk Brits si ritira, di nuovo

A 38 anni si ritira l'ex Saracens, neo campione del mondo che si era già ritirato nell'estate del 2018

14 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Sudafrica: lunghi stop per Handré Pollard e Lood De Jager

Sei settimane ai box per l'apertura. Ben più pesante, invece, il problema del seconda linea

8 Novembre 2019 Rugby Mondiale