Top 14: Tolosa torna sul trono di Francia dopo 7 anni

Clermont battuto 24 a 18 allo Stade de France: è il ventesimo titolo per i rouge-et-noir, che coronano una stagione notevole con il Bouclier de Brennus

ph. Top 14 Official Twitter Account

Tolosa ha vinto il Bouclier de Brennus 2018/2019 battendo nella finale di Parigi il Clermont con il punteggio di 24 a 18. La vittoria, arrivata grazie ad una prestazione maiuscola di tutto il collettivo rossonero, è comunque impressa la firma del veterano Yoann Huget, autore delle due mete dell’incontro.

La squadra del sud-ovest conquista così il ventesimo titolo della sua storia, prima squadra ad arrivare a tanto e, in generale, club più titolato di Francia. I rossoneri non vincevano il titolo nazionale dal 2012, quando in campo c’erano Clement Poitrenaud e William Servat, oggi assistenti preziosissimi di Ugo Mola alla guida della squadra.

La finale è stata intensa ed equilibrata durante tutto lo svolgimento: Clermont è stata la prima a mettere punti sul tabellone grazie al piede di Greig Laidlaw, in grado di portare in avanti i suoi con due punizioni, rintuzzate ogni volta da Thomas Ramos. Il primo quarto della partita vedeva quindi il tabellone fermo sul 6 pari.

L’equilibrio si rompe quando Antoine Dupont gioca veloce un calcio libero in attacco per i suoi, mette in moto le leve rapide di Cheslin Kolbe. Il sudafricano attrae su di sé l’attenzione della difesa avversaria e scarica per Huget, libero di andare a segnare nell’angolo destro. Ramos manca la trasformazione, ma Tolosa si erge sull’11 a 6.

Prima dell’intervallo, però, Clermont riceve un’iniezione di fiducia da un cartellino giallo comminato a Kolbe per placcaggio in anticipo e dai 3 punti messi sul tabellone ancora da Laidlaw, che porta i suoi negli spogliatoi sul -2.

Tolosa gioca meglio e le sue folate offensive sembrano trovare maggiore successo rispetto a quello dei gialloblu, spesso incapaci di trarre profitto dai propri momenti migliori. La partita è comunque sostanzialmente caratterizzata da fasi alterne di supremazia: al 49′ Ramos può allungare di nuovo, ma tre minuti più tardi Laidlaw tiene lì i suoi con un altro calcio.

Nei minuti seguenti Toeava salva la situazione con un placcaggio durissimo su Ramos dopo un bel contrattacco di Medard, Dupont arriva vicinissimo alla linea di meta con un percussione delle sue e serve il TMO per certificare che il 9 di Tolosa non abbia segnato. I tempi sembrano maturi per dare una svolta alla partita.

Al minuto 55 la sostenuta pressione tolosana in zona rossa si concretizza nella seconda meta del match, quella poi decisiva: la linea arretrata è eccezionale nello sfruttare la superiorità numerica all’esterno facendo toccare il pallone a tutti i giocatori schierati al largo, con una serie di passaggi rapidi e precisi che consentono al solito Huget di firmare la propria doppietta nonostante una difesa disperata degli avversari. Si tratta della prima doppietta di sempre in una finale di campionato francese.

Ramos stavolta non sbaglia: è 21 a 12.

Clermont non si perde d’animo, l’intensità della partita cresce ancora. Laidlaw e Ramos si scambiano ancora stilettate dalla piazzola entrando nell’ultimo quarto di match. Quando mancano sette minuti Camille Lopez si presenta dal tee, con il mediano scozzese uscito, e mette altri tre punti che portano i suoi sotto break.

Non c’è niente da fare: nonostante la pressione costi a Tolosa qualche leggera sbavatura nelle fasi finali, compreso un in-avanti a un secondo esatto dal termine dell’incontro che concede a Clermont un’ultima possibilità, i gialloblu non vanno mai vicini a segnare. Finisce 24 a 18 e Tolosa può festeggiare il primo titolo di Ugo Mola.

Tolosa: 15 Cheslin Kolbe, 14 Yoann Huget, 13 Sofiane Guitoune, 12 Pita Ahki, 11 Maxime Médard, 10 Thomas Ramos, 9 Antoine Dupont, 8 Jerome Kaino, 7 François Cros, 6 Rynhard Elstadt, 5 Joe Tekori, 4 Richie Arnold, 3 Charlie Faumuina, 2 Peato Mauvaka, 1 Cyril Baille
A disposizione: 16 Guillaume Marchand, 17 Clement Castets, 18 Piula Faasalele, 19 Selevasio Tolofua, 20 Richie Gray, 21 Sébastien Bézy, 22 Romain Ntamack, 23 Maks van Dyk

Marcatori Tolosa
Mete: Huget (28, 55)
Trasformazioni: Ramos (55)
Calci di punizione: Ramos (9, 18, 49, 66)

Clermont: 15 Isaia Toeava, 14 Damian Penaud, 13 George Moala, 12 Wesley Fofana, 11 Alivereti Raka, 10 Camille Lopez, 9 Greig Laidlaw, 8 Fritz Lee, 7 Alexandre Lapandry, 6 Judicael Cancoriet, 5 Sebastien Vahaamahina, 4 Sitaleki Timani, 3 Rabah Slimani, 2 Benjamin Kayser, 1 Etienne Falgoux
A disposizione: 16 John Ulugia, 17 Loni Uhila, 18 Peceli Yato, 19 Paul Jedrasiak, 20 Charlie Cassang, 21 Tim Nanai-Williams, 22 Apisai Naqalevu, 23 Davit Zirakashvili

Marcatori Clermont
Mete:
Trasformazioni:
Calci di punizione: Laidlaw (2, 14, 34, 52, 61), Lopez (73)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top14: Cameron Woki passa dal Bordeaux al Racing 92

Il nazionale francese, a riposo dalle fatiche estive, ha cambiato club a sorpresa

4 Luglio 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Guilhem Guirado si ritira dal rugby giocato

Il tallonatore pone fine alla carriera dopo aver vinto il Top14 col suo Montpellier

27 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: il Montpellier di Paolo Garbisi è campione di Francia

Per la prima volta nella storia del club

25 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi verso la finale del Top14: “Stagione migliore di quanto potessi immaginare”

Il numero 10 azzurro rilegge il suo percorso fino a oggi e racconta come la difesa non sia l'aspetto preferito del suo modo di intendere il rugby

24 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: le formazioni della finale Castres-Montpellier e dove vederla in streaming

Sarà rivincita dopo il 2018 quando Castres vinse la finale con i diretti rivali? Oppure arriverà il primo successo nella storia di Montpellier?

24 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi prolunga con Montpellier fino al 2025. Il presidente: “È una pepita”

L'apertura azzurra resterà in Francia almeno altri 3 anni, e il numero 1 della società Mohed Altad lo ha elogiato sul Midi Olympique

21 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14