Rugby World Cup 2019: i 42 pre-convocati del Giappone

I nipponici prepareranno il Mondiale di casa con la Pacific Nations Cup e un Test Match contro il Sudafrica

ph. Reuters

Jamie Joseph, CT del Giappone, ha annunciato una lista di 42 pre-convocati per la Rugby World Cup 2019, che i nipponici giocheranno in casa. Guidato dal capitano Michael Leitch, il gruppo costruito da Joseph prevede dodici giocatori reduci da almeno un altro Mondiale giocato in carriera.

I Brave Blossoms si ritroveranno in tre occasioni nella prefettura di Miyazaki e prepareranno l’appuntamento iridato disputando la Pacific Nations Cup tra luglio e agosto, una competizione che vedrà di scena anche Stati Uniti, Canada, Fiji, Tonga e Samoa.

“Come Director of Rugby ho tanti ruoli e compiti, ma quello principale è di costruire una squadra che possa vincere al Mondiale – ha detto Joseph, ex head coach degli Highlanders tra il 2010 e il 2016 – Una delle aree su cui stiamo lavorando è lo sviluppo dei giocatori in modo che possano avere le abilità di adattarsi a lavorare sotto pressione, quando comincerà la Coppa del Mondo”.

Tra i 42 scelti da Joseph spiccano alcuni nomi come quello del seconda linea Luke Thompson, 38 anni, tre RWC e 63 cap alle spalle e quello dell’ala Ataata Moeakiola. Classe 1996, Moeakiola ha giocato le uniche due partite con la nazionale nel 2015 e in questa stagione ha esordito con i Chiefs nel Super Rugby, disputando 9 partite e segnando 3 mete; è un trequarti molto più fisico e potente rispetto alla media giapponese nel reparto, con i suoi 107kg distruibiti su 185cm di altezza.

Ci sono anche sei esordienti in lista: il pilone Yusuke Kizu, il tallonatore Takuya Kitade, i seconda linea James Moore e Grant Hattingh e i terza linea Pieter Labuschagne e Rahboni Warren-Vosayaco. Moore, Hattingh, Labuschagne e Warren-Vosayaco devono ancora ottenere il nulla osta per essere eleggibili con la nazionale nipponica. “Tutti loro hanno i requisiti per giocare con noi – ha precisato Joseph – È solo una questione di timing”.

Joseph annuncerà a fine agosto la lista definitiva dei 31 convocati per la Rugby World Cup casalinga: il Giappone giocherà nel Gruppo A insieme a Irlanda, Russia, Scozia e Samoa.

Il programma pre-Mondiale del Giappone

Giappone v Fiji – Sabato 27 luglio, Kamaishi
Giappone v Tonga – Sabato 3 agosto, Osaka
Giappone v Stati Uniti – Sabato 10 agosto, Suva (Fiji)
Giappone v Sudafrica – Sabato 6 settembre, Kumagaya

I convocati del Giappone

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Michael Leitch suona la carica per il Giappone

I Giappone e il suo capitano non si nascondono: gli obiettivi per il mondiale casalingo sono davvero ambiziosi

25 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Aphiwe Dyantyi è risultato positivo a un test antidoping

Il giocatore ha saputo la notizia il 14 agosto e ha chiesto le controanalisi, dichiarandosi innocente

24 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Scozia: Jim Mallinder sarà il nuovo Director of Performance della Federazione

L'incarico dovrebbe concretizzarsi in tempo già per la prossima Rugby World Cup

23 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: i 31 convocati dell’Australia

Nessuna esclusione eccellente. C'è David Pocock nel roster, così come la giovane novità rappresentata da Jordan Petaia

23 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Irlanda, World Cup 2019: il punto sugli infortunati. Non preoccupa Sexton, Carbery in dubbio

Dal ritiro portoghese, i Verdi fanno il punto della situazione sulla situazione medica

21 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: i 31 convocati dei Pumas

Mario Ledesma ha annunciato la rosa dell'Argentina, con qualche inaspettata sorpresa

19 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019