World Rugby ha dato il via libera all’utilizzo dei Goggles ad ogni livello di rugby

Un passo importante nell’ottica di rendere il rugby sempre più inclusivo

Ian McKinley (ph. Sebastiano Pessina)

World Rugby, il governo ovale mondiale, ha approvato un emendamento che rivoluzionerà le regole del gioco, consentendo ufficialmente ai rugbisti di qualsiasi livello di indossare i Goggles, speciali occhiali protettivi che permettono a chiunque abbia problemi di vista da un occhio di giocare in modo più confortevole.

Leggi anche: La RFU introdurrà l’innovativa ‘half game rule’

Questo cambiamento è il traguardo di un percorso durato cinque anni, con oltre 2000 praticanti  che hanno aderito a questo lungo ed importante periodo di prova. Un lasso temporale nel quale, i feedback degli utenti, miscelati alle competenze ed al lavoro di Raleri, azienda italiana del settore ottico, e degli atenei di Ulster e Bradford, hanno contribuito al perfezionamento del design, dell’efficacia e della sicurezza di un prodotto, il cui grimaldello per aprire le porte del rugby mondiale è stato l’azzurro Ian McKinley, primo giocatore di livello internazionale ad indossare i goggles.

L’ex Leinster ha salutato con grande entusiasmo questa modifica regolamentare, attraverso un video di ringraziamento apparso sui canali social di World Rugby.


“L’approvazione di questo emendamento è un progresso molto significativo per il rugby e per lo sport di contatto in generale. Sono lieto di vedere gli occhiali protettivi incorporati nelle nostre leggi. Questa è una forte dimostrazione dell’impegno del World Rugby per l’innovazione del gioco e il benessere dei giocatori, ma anche un passa un passaggio importante nella nostra missione di rendere il rugby uno sport più inclusivo a tutti i livelli. Questo progetto pionieristico è stato lanciato per affrontare un problema specifico e con l’aiuto di Raleri, delle università di Ulster e Bradford, abbiamo sviluppato con successo un prodotto che consentirà a più persone di giocare a rugby in modo sicuro e confortevole. Ringraziamo tutti coloro che sono coinvolti, in particolare i giocatori, per il loro sostegno e la loro passione nel rendere questa idea una realtà”, ha commentato Bill Beaumont, chairman di World Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: il dominio tecnico delle Fiji

Abbiamo scelto le tre mete più belle della fase a gironi. Questa di Frank Lomani contro la Georgia è sul gradino più basso del podio

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

World Rugby contro la Federazione scozzese

Il governo mondiale intraprenderà azioni legali contro la SRU dopo le dichiarazioni del CEO Mark Dodson prima di Giappone-Scozia

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Polledri e Steyn nel top XV di Opta per la fase a gironi

Secondo i dati statistici, Polledri risulta essere addirittura il miglior giocatore del torneo mondiale finora

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: chi ci mancherà della fase a gironi

Ci hanno fatto sognare con quattro grande recite, ma il sipario, sul loro Mondiale, è già calato

15 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Bundee Aki squalificato per tre settimane

Mondiale finito per lui: contro gli All Blacks l'Irlanda non avrà il suo primo centro titolare

14 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019, qui Inghilterra: i dubbi di Eddie Jones verso i quarti di finale

La partita non disputata contro la Francia sembra aver scompaginato i piani del tecnico della formazione britannica

14 Ottobre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019