La delusione del Rovigo

“Nel secondo tempo non abbiamo rispettato nessun principio del gioco”, ha detto Umberto Casellato dopo la finale persa

COMMENTI DEI LETTORI
  1. mic.vit 19 Maggio 2019, 10:58

    per la verità non si era visto nessun principio neppure nella semifinale d’andata e il ritorno è stato vinto con la supremazia nelle fasi statiche…lì l’avversario dimostrò minore valore, poi si trovò conforto nel campo pesante e bla bla bla…
    il problema principale è che se una finalista del massimo campionato italiano non è in grado di imbastire un solo piano di gioco viene plasticamente rappresentata l’inadeguatezza del nostro movimento alle sfide future che ci attendono…

  2. fano 19 Maggio 2019, 12:12

    Delusione c è ma non tanto per il risultato, ma x l atteggiamento, è mancata la “garra” la voglia di combattere la determinazione. Comunque rimane x me un bel campionato di Rovigo,dopo le prime partite si pensava che non fosse manco una squadra….grazie ragazzi. Hanno vinto i più forti e con merito.ora mi chiedo vanno via in tanti a Rovigo e tutti bravi…compreso Brugnara, chillon, maistorovic e altri….che squadra si farà?
    .

    • Dusty 19 Maggio 2019, 15:30

      Chillon smette o giocherà altrove?

    • dmc63 19 Maggio 2019, 17:41

      anche le dichiarazioni postgara fanno intravedere una rassegnazione non giustificabile

    • Sandokan 19 Maggio 2019, 18:03

      Quali sono le informazioni sui partenti?

  3. fano 19 Maggio 2019, 12:42

    Comunque devo dire che è stato bellissimo x i giocatori ma anche x noi spettatori.Stadio pieno ,tutti che cantano l inno, è stato un momento bellissimo che ha fatto bene a tutti e sopratutto al movimento rugbystico.

  4. eclipse 19 Maggio 2019, 20:04

    Che dire Calvisano superiore e meritatamente campione.
    Rovigo ha lasciato la partita nel secondo tempo,poco lucidi,poche azione costruite male,ecc.
    Ma c’è da dire che dopo la battaglia con il petrarca,i ragazzi erano piu’ stanchi.
    Mitrea ha arbitrato molto bene.
    Adesso diverse partenze importanti:Majstorovic(Reggio),Brugnara(calvisano mi pare)Cioffi(Fiamme) e Chillon(Petrarca).
    Grazie ragazzi e speriamo bene per il prossimo anno.

  5. Franz69 20 Maggio 2019, 08:34

    Calvisano superiore in tutto e quindi nessun rammarico. Ha dimostrato di essere una macchina compatta sia dal punto di vista tattico che mentale che fisico. Tanti se e tanti ma ….. se avessimo vinto dai Medicei saremmo arrivati primi con conseguente doppio scontro con Reggio nei sabati “asciutti” con meno tossine e stanchezza in finale. Se Mantelli non avesse sbagliato quei due calci, se …… insomma, siamo realisti al Rovigo per essere una macchina da guerra come Calvisano manca sempre qualcosa. Comunque a mio avviso questo è stato un campionato estremamante positivo da cui ripartire. Concordo, se ne vanno pezzi da 90, impensabile restare tra i primi 4 (e andare in finale) l’anno prossimo se avremo una rosa risicata e piena di giovani inesperti. Forse sarà il caso di ripartire intanto con un allenatore delle touche (inguardabili per tutto il campionato !!) e poi sostituire almento i partenti con giocatori validi ed esperti. Forse chiedo troppo, ma ragiono da tifoso ….

  6. TommyHowlett 20 Maggio 2019, 08:57

    Mamma mia, sembrava l’Italia che gioca contro l’Irlanda, il gatto con il topo. Calvisano che sapeva di essere superiore sin da prima dell’ingresso in campo, Rovigo sotto pressione e in affanno totale soprattutto nella ripresa; il terreno non c’entra, se mai qualcuno si fosse attaccato a questo, la realtà è che sabato c’erano in campo una squadra forte che ha giocato la partita perfetta e un’altra ahimè po’ meno forte e mentalmente bloccata. Una volta tanto giusto rendere i dovuti complimenti all’arbitro, cosa non scontata in partite come questa.

  7. fano 20 Maggio 2019, 09:47

    Rovigo deve capire cosa vuole fare. Se diventare la società che sforna giovani emergenti, difficilmente riuscirà a vincere lo scudetto, a meno di annate che tutto vada bene,oppure x vincere bisogna prendere giocatori forti ed esperti e quelli bravi che hai tenerseli.Quest anno comunque è stato un bel campionato e ribadisco il mio grazie a giocatori,allenatori staff e società.

  8. BMV 20 Maggio 2019, 11:08

    Calvisano non é così più forte di Rovigo. Una squadra é sicura su come giocare ed una gioca con paura. Giocare con paura, sconfitta sicura! 2 calci facili sbagliati confermano il timore che aveva Rovigo. Una settimana prima schianti la difesa più forte del campionato e poi ti fai dominare così? Persa mentalmente.

  9. fano 20 Maggio 2019, 15:31

    BMV è vero quello che dici, però x me Calvisano è più competente rugbisticame parlando.in touche ti legge sempre dove vai,in ruck raddoppi sistematici e veloci sia che abbia il possesso o che va alla conquista,all apertura oltre che essere un cecchino sa cosa fare sempre,in mischia chiusa abbiamo subito, Brugnara in difficoltà con leso ,tra l altro in altre sfide li abbiamo messi in difficoltà noi….e poi loro sanno leggere il momento della partita,quando giocano sembra che lo facciano con una mente unica e questo da la compattezza alla squadra.in più avevano più garra di noi,più cazzimme…..

Lascia un commento

item-thumbnail

Zambelli sullo stop al Top12: “Decisione grave che non condivido”

Lo sfogo del Presidente della Rugby Rovigo che definisce prematura la chiusura anticipata della stagione

27 Marzo 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: la stagione probabilmente si chiude qui e lo scudetto non verrà assegnato

Ecco quanto emerso dal Consiglio Federale tenutosi oggi in videoconferenza

26 Marzo 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rovigo e Viadana, il Top 12 in sostegno alle proprie comunità

I Bersaglieri rossoblu imbustano mascherine, i gialloneri smistano le telefonate e portano spesa e medicinali agli anziani

25 Marzo 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Coronavirus e rugby: il Top12 verso una ripartenza con parecchie porte chiuse

I club del Top12 dovrebbero tornare in campo domenica. UPDATE: fissate le date dei possibili recuperi, chi vince lo Scudetto va in Challenge Cup

4 Marzo 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12, Valorugby: ingaggiato il seconda linea argentino Geronimo Alfredo Albertario

Gli emiliani rinforzano il pacchetto degli avanti con l'ex Valsugana

28 Febbraio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Calvisano: è Gianluca Guidi il dopo-Brunello?

Probabile ritorno sulla panchina giallonera per l'attuale allenatore delle Fiamme Oro, ex proprio di Calvisano oltre che delle Zebre

27 Febbraio 2020 Campionati Italiani / TOP12