Israel Folau ha rifiutato una buonuscita da un milione di dollari

Si è tenuta ieri la prima udienza sul caso del giocatore australiano, conclusasi sostanzialmente con un nulla di fatto

ph. Sebastiano Pessina

Rugby Australia ha offerto un milione di dollari a Israel Folau per uscire dal proprio contratto, ma l’offerta è stata rifiutata.

E’ quanto emerge dalla prima udienza della vertenza fra la federazione rugby australiana e il giocatore, difeso dai suoi legali.

Il giocatore ha così contraddetto quanto detto in passato, quando era stato ripreso da Rugby Australia a causa di alcune sue precedenti uscite discriminatorie basate sulle sue credenze religiose. Sul sito PlayersVoice, Folau aveva scritto che se il CEO Raelene Castle avesse ritenuto che le sue parole o i suoi comportamenti avessero arrecato danno alla federazione, avrebbe lasciato il rugby australiano.

Durante l’udienza di sabato pomeriggio sono intervenuti Folau, Castle e l’head coach della nazionale Michael Cheika. La linea difensiva del giocatore si è attestata su una linea secondo la quale i messaggi social incriminati riporterebbero semplicemente passaggi della Bibbia, e non dirette parole di Folau. Inoltre, i suoi legali contestano a Rugby Australia di non aver fatto firmare al giocatore alcuna specifica clausola riguardante i social media al momento della firma del nuovo contratto in febbraio.

Per contro, la federazione sostiene che Folau abbia violato il codice di condotta dei giocatori e le social media policies per le quali aveva già ricevuto un avvertimento lo scorso anno, in occasione di altri suoi messaggi discriminatori nei confronti degli omosessuali.

Su questa base la decisione di rescindere il suo contratto da quattro milioni di dollari sarebbe quindi coerente e valida.

Il panel di giudici composto da John West, la rappresentante federale Kate Eastman e il rappresentante dell’associazione giocatori John Boultbee ha deciso di non prendere una decisione definitiva, rimandandola alla prossima settimana. In ogni caso, la questione potrebbe protrarsi per mesi.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby Aotearoa: il “Golden Point” per evitare i pareggi?

In Nuova Zelanda si sta ragionando sulla possibilità di introdurre una nuova norma nel torneo inedito alle porte

27 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Australia: Izack Rodda rifiuta il taglio dello stipendio, i Reds lo fermano

Medesima situazione anche per Isaac Lucas and Harry Hockings, giovani promesse della franchigia

19 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Beauden Barrett è più in forma che mai, a 7 mesi dall’ultima partita giocata

In allenamento, il fuoriclasse dei Blues ha riscritto alcuni record del team di Auckland

18 Maggio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Cosa sta succedendo in Sudafrica?

Du Toit, Marx ed altri elementi di rilievo potrebbero presto lasciare il paese

17 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Stranezze ovali: Ofa Tu’ungafasi e la sua particolare “Macchina per la mischia”

Il pilone degli All Blacks ha dato sfogo a tutta la sua immaginazione per continuare ad allenarsi

14 Maggio 2020 Foto e video
item-thumbnail

All Blacks: ora è ufficiale, Milner-Skudder è tornato. Giocherà con gli Highlanders

Insieme a lui potrebbe esserci ancora Ben Smith a far parte del roster della franchigia di Dunedin

13 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby