Irlanda: Rory Best annuncia il suo ritiro. Avverrà dopo la Rugby World Cup

Il capitano tallonatore dice basta dopo una carriera infinita

ph. Sebastiano Pessina

Mille battaglie sulle spalle, la voglia di un ultimo sprint e poi il ritiro. Rory Best ha ufficialmente annunciato il suo addio dal rugby giocato al termine della prossima Rugby World Cup 2019. Il capitano tallonatore di Ulster e dell’Irlanda arriva quindi al capolinea dopo 219 presenze con il suo club, 117 caps con la maglia dei “Verdi” e due tour vissuti con i British & Irish Lions (2013, 2017); con statistiche che peraltro potrebbero essere ancora migliorate e aumentate. Nel suo palmares, inoltre, vi sono la Celtic League del 2005/2006 e 4 Sei Nazioni (2009, 2014, 2015, 2018) di cui due vinti con il Grande Slam (2009, 2018) e uno addirittura da capitano (2018).

Le parole di Best
” È con un sentimento contrastante al mio interno, che annuncio il mio ritiro dall’Ulster Rugby al termine di questa stagione. Mi sembra il momento giusto per uscire di scena – afferma – anche perchè in questi anni mi sono sentito un privilegiato a vivere in questa condizione. Sono molto emozionato per il finale di stagione con il club e per l’imminente Coppa del Mondo che vivrò con l’Irlanda: spero di finire la carriera con un grande successo. Ho giocato quindici anni ad alti livelli e ho avuto la fortuna di aver giocato ed essermi allenato con grandi giocatori e grandi persone. Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno creduto in me e mi hanno aiutato sin dal 2004. Aver fatto parte della famiglia dell’Ulster, diventandone poi capitano, è stata una cosa meravigliosa e in futuro non vedo l’ora di poter ricambiare questo sentimento nei loro confronti”.

Il tributo dell’Ulster
“Nessun giocatore, da quando esiste il professionismo, ha avuto l’impatto e il carisma di Rory qui ad Ulster – esclama Bryn Cunningham, esponente del management del club – lui è un punto di riferimento totale: in allenamento, sul campo e nel mostrare la sua leadership. E’ stato il nostro simbolo assoluto per più di un decennio. E’ sempre rimasto al top superando varie difficoltà e mostrando una forza straordinaria. Vogliamo davvero ringraziare lui e tutta la sua famiglia, che continueranno con noi un percorso nei prossimi anni.
Rory Best sarà giustamente ricordato e considerato come una delle più grandi leggende dell’Ulster e di tutto il rugby irlandese”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

I 40 anni di Jonny Wilkinson

Uno dei giocatori più forti, amati e indimenticabili nella storia del rugby, per tanti motivi

25 maggio 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Series 7s: due weekend europei per decidere la stagione

Sabato 25 e domenica 26, a Twickenham, la penultima tappa delle Sevens World Series 2019, con sfida Usa-Fiji in vetta e battaglia per qualificazioni o...

24 maggio 2019 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Le Fiji hanno tagliato l’allenatore della difesa per problemi di budget

C'è grande attesa per la prestazione della squadra alla RWC, ma i soliti problemi finanziari sono dietro l'angolo

23 maggio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Irlanda: Cian Healy rinnova il suo contratto con Leinster per altre due stagioni

Il pilone continuerà a far parte dei Dubliners e della nazionale, anche dopo la Rugby World Cup 2019

21 maggio 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Inghilterra, verso la World Cup 2019: tegola Mako Vunipola, fuori per almeno tre mesi

Il pilone si è infortunato nel corso della vittoriosa finale di Champions Cup con i suoi Saracens. Mondiale a rischio?

17 maggio 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Australia: la federazione annuncia la cessazione del contratto di Folau

Un comunicato dell'ARU spiega la posizione presa dopo la sentenza dei giudici. Il giocatore potrà ricorrere in appello entro 72 ore

17 maggio 2019 Rugby Mondiale