Pro14: Munster vince la battaglia di Monigo contro il Benetton Rugby

I Leoni giocano una buona partita, cedendo nella ripresa al cospetto degli ottimi irlandesi

ph. Ettore Griffoni

Treviso – La serata frizzante di Monigo, sia per il clima metereologico che per quello sugli spalti, si apre con l’ingresso in campo in solitaria di Tommaso Benvenuti, per celebrarne la 100esima presenza in maglia biancoverde.

L’avvio locale è impetuoso: Duvenage permette di risalire il campo alla squadra con un paio di calci di spostamento eccellenti, mettendo sotto pressione Munster, la cui difesa, al 3′, viene pescata in fuorigioco. Allan è preciso è sporca per primo il tabellino, mandando i Leoni sul 3-0.

Dopo l’ingresso in campo di Benvenuti per il 100esimo cap, subito clima infuocato, con Duvenage che trova subito due calci di spostamento notevoli. Al 3′ la difesa di Munster viene pescata in fuorigioco, con Allan che calcia in touche sui 5 metri. Sullo sviluppo dell’azione, altro piazzato per i padroni di casa per entrata laterale, in zona rossa, con il numero 10 della nazionale, capitano di serata, che stavolta va per i pali e fissa il punteggio sul 3-0. Sulle ali dell’entusiasmo, trascinato da un pubblico bollente, il Benetton Rugby allunga prima del 10′: su situazione di gioco rotto in mezzo al campo, Tavuyara fa la differenza trovando un buco stratosferico, premiando, con un perfetto passaggio all’altezza, l’accorrente Benvenuti, che vola in meta e festeggia così nel migliore dei modi una serata speciale. Allan trasforma e porta i suoi sul più dieci (10-0).

Quando sembra alle corde, però, Munster risponde immediatamente, anche grazie a qualche errore letale della squadra italiana. Grazie ad un fuorigioco, il team di Limerick risale il campo fin sui 5 metri, e sulla penal’touche susseguente, dopo un buon mantenimento del possesso sui 5 metri, ed una carica centrale di Coombes, è il tallonatore Marshall ad andare oltre, con un’eccellente angolo di corsa. Hanrahan trasforma e la compagine di Limerick accorcia le distanze all’11’ (10-7).

Al 14′ altra situazione di gioco rotto, che, però, dice male al Benetton: Sweetnam placca Allan con il pallone che schizza dalle mani del 10 italiano e viene calciato dall’ala irlandese, la quale, tuttavia, non controlla l’ovale in zona rossa, senza più difensori che avrebbero potuto placcarlo. Sventato il primo pericolo, tuttavia, Hayward recupera ma l’estremo azzurro, allargando l’ovale. è impreciso, favorendo il fiuto di Goggin, che raccoglie il pallone e vola in meta. Hanrahan trasforma: 10-14 al 14′. La reazione Benetton è furente: multifase corrosivo, corroborato da Hayward, Pettinelli e Steyn, con la difesa ospite che annaspa e pecca di indisciplina in zona rossa, con Wycherley che placca senza chiudere: Allan, da pochi metri, centra i pali, e al 18′ si va sul 13-14.

Al 23′ i Leoni tornano in vantaggio, punendo nuovamente l’indisciplina ospite: altro multifase esaltante, sospinto da un Monigo bollente. Cloete contende il pallone senza essere sui suoi appoggi e regala un calcio agevole per Allan, che non fallisce. Mani in ruck di Treviso, con Ruzza, Hanrahan al 26esimo fa 16-17. Il Benetton Rugby non ci sta, e dopo un paio di fiammate vanificate dalla difesa in rosso, torna avanti al 38′ con una segnatura formidabile. Halafihi carica sul lato sinistro del campo, facendo strada e riciclando superbamente per Hayward, che con una gran linea di corsa trova un buco, assorbe l’ultimo difensore attivo di Munster ed assiste Ioane, che vola oltre la linea. Allan centra il palo e si va alla pausa lunga con la squadra di Treviso avanti 21-17.

L’avvio di ripresa dei Leoni è devastante: multifase lunghissimo, con i Leoni che alternano sapientemente cariche centrali e attacchi al largo ben ponderati, arrivando in zona rossa. Sotto pressione, di fronte ad una netta superiorità al largo (3 contro 1), Sweetnam è costretto ad interrompere con un avanti volontario il passaggio di Ruzza per Pettinelli: meta tecnica (28-17) e giallo per il trequarti irlandese. Nonostante l’inferiorità numerica, al 49′ Hanrahan accorcia dalla piazzola (28-20), su un penalty generato da Ruzza. Al 51′ si ristabilisce la parità numerica, per un contatto spalla-viso tra Benvenuti ed Archer, con il secondo centro dei Leoni punito con il cartellino giallo. Al 55′, Hanrahan riduce ulteriormente le distanza, con un altro penalty (con Faiva che non rotola via dopo il placcaggio) dell’apertura in rosso (28-23).

Munster, sornione, resta da grande squadra dentro la partita, e al 62′ torna in parità con la discussa meta di Shane Daly, attivato al largo da Goggin, il quale, però, sembra nettamente ostruire Tavuyara. Non è dello stesso avviso il direttore di gara, che assegna la meta, trasformata da Hanrahan, per il 28-30 al 61′. Un colpo che fa male, e sospinge gli ospiti, i quali vanno sopra il break al 68′: Mathewson distribuisce velocemente su Hanrahan, che con grandi gambe si inventa un buco in mezzo al campo, bruciando un altro difensore con una finta sublime, trovando poi la linea di corsa dello stesso numero 9 neozelandese, che timbra la quarta meta irlandese, trasformata da Hanrahan per il 28-37, al 69′. Il Benetton Rugby prova anche rabbiosamente a rimettersi in partita, per portare a casa almeno un punticino, ma per qualche esecuzione troppo nervosa, ed alcune situazioni sfortunate, la gara termina sul 28-37.

Il tabellino di Benetton Rugby v Munster

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan (c), 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Abraham Steyn, 6 Giovanni Pettinelli, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio
A disposizione: 16 Hame Faiva, 17 Cherif Traore, 18 Simone Ferrari, 19 Marco Lazzaroni, 20 Marco Barbini, 21 Tito Tebaldi, 22 Antonio Rizzi, 23 Tommaso Iannone

mete: Benvenuti (8′), Ioane (38′), meta tecnica (45′)
trasformazioni: Allan (9′)
punizioni: Allan (6′, 18′, 23′)

Munster: 15 Mike Haley, 14 Darren Sweetnam, 13 Sammy Arnold, 12 Dan Goggin, 11 Shane Daly, 10 JJ Hanrahan, 9 Alby Mathewson, 8 Gavin Coombes, 7 Chris Cloete, 6 Jack O’Donoghue, 5 Billy Holland (c), 4 Fineen Wycherley, 3 Stephen Archer, 2 Rhys Marshall, 1 Jeremy Loughman
A disposizione: 16 Kevin O’Byrne, 17 Liam O’Connor, 18 Ciaran Parker, 19 Darren O’Shea, 20 Dave O’Callaghan, 21 Neil Cronin, 22 Bill Johnston, 23 Alex McHenry

mete: Marshall (11′), Goggin (14′), Daly (61′), Mathewson (68′)
trasformazioni: Hanrahan (11′, 14′,62′, 69′)
punizioni: Hanrahan (27′, 46′ 55′)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Le nuove conference del Pro14

Saranno valide per le prossime due stagioni. Le Zebre con Glasgow e Leinster, Munster ed Edinburgh per il Benetton

17 giugno 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Gianmarco Piva: “Rappresentare la propria città al massimo livello è un sogno”

Abbiamo parlato con il giovane mediano di mischia trevigiano del suo percorso professionale e degli obiettivi per la prossima stagione

14 giugno 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: le prime dichiarazioni di Ian Keatley a Treviso

L'irlandese ha visitato "La Ghirada", incontrando anche il presidente Amerino Zatta

13 giugno 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: intervento chirurgico per Luca Sperandio

Il trequarti dei Leoni è stato sottoposto ad un intervento di microdiscectomia cervicale

12 giugno 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: prosegue il lavoro di preparazione in Ghirada

Il club veneto pianifica già la prossima stagione. Focus sui permit players

12 giugno 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Michele Lamaro: “La mia riabilitazione sta proseguendo bene”

Il giovane flanker dei Leoni ha parlato del suo recupero e delle sue ambizioni a BEN TV

5 giugno 2019 Pro 14 / Benetton Rugby