Pro14: Munster vince la battaglia di Monigo contro il Benetton Rugby

I Leoni giocano una buona partita, cedendo nella ripresa al cospetto degli ottimi irlandesi

ph. Ettore Griffoni

Treviso – La serata frizzante di Monigo, sia per il clima metereologico che per quello sugli spalti, si apre con l’ingresso in campo in solitaria di Tommaso Benvenuti, per celebrarne la 100esima presenza in maglia biancoverde.

L’avvio locale è impetuoso: Duvenage permette di risalire il campo alla squadra con un paio di calci di spostamento eccellenti, mettendo sotto pressione Munster, la cui difesa, al 3′, viene pescata in fuorigioco. Allan è preciso è sporca per primo il tabellino, mandando i Leoni sul 3-0.

Dopo l’ingresso in campo di Benvenuti per il 100esimo cap, subito clima infuocato, con Duvenage che trova subito due calci di spostamento notevoli. Al 3′ la difesa di Munster viene pescata in fuorigioco, con Allan che calcia in touche sui 5 metri. Sullo sviluppo dell’azione, altro piazzato per i padroni di casa per entrata laterale, in zona rossa, con il numero 10 della nazionale, capitano di serata, che stavolta va per i pali e fissa il punteggio sul 3-0. Sulle ali dell’entusiasmo, trascinato da un pubblico bollente, il Benetton Rugby allunga prima del 10′: su situazione di gioco rotto in mezzo al campo, Tavuyara fa la differenza trovando un buco stratosferico, premiando, con un perfetto passaggio all’altezza, l’accorrente Benvenuti, che vola in meta e festeggia così nel migliore dei modi una serata speciale. Allan trasforma e porta i suoi sul più dieci (10-0).

Quando sembra alle corde, però, Munster risponde immediatamente, anche grazie a qualche errore letale della squadra italiana. Grazie ad un fuorigioco, il team di Limerick risale il campo fin sui 5 metri, e sulla penal’touche susseguente, dopo un buon mantenimento del possesso sui 5 metri, ed una carica centrale di Coombes, è il tallonatore Marshall ad andare oltre, con un’eccellente angolo di corsa. Hanrahan trasforma e la compagine di Limerick accorcia le distanze all’11’ (10-7).

Al 14′ altra situazione di gioco rotto, che, però, dice male al Benetton: Sweetnam placca Allan con il pallone che schizza dalle mani del 10 italiano e viene calciato dall’ala irlandese, la quale, tuttavia, non controlla l’ovale in zona rossa, senza più difensori che avrebbero potuto placcarlo. Sventato il primo pericolo, tuttavia, Hayward recupera ma l’estremo azzurro, allargando l’ovale. è impreciso, favorendo il fiuto di Goggin, che raccoglie il pallone e vola in meta. Hanrahan trasforma: 10-14 al 14′. La reazione Benetton è furente: multifase corrosivo, corroborato da Hayward, Pettinelli e Steyn, con la difesa ospite che annaspa e pecca di indisciplina in zona rossa, con Wycherley che placca senza chiudere: Allan, da pochi metri, centra i pali, e al 18′ si va sul 13-14.

Al 23′ i Leoni tornano in vantaggio, punendo nuovamente l’indisciplina ospite: altro multifase esaltante, sospinto da un Monigo bollente. Cloete contende il pallone senza essere sui suoi appoggi e regala un calcio agevole per Allan, che non fallisce. Mani in ruck di Treviso, con Ruzza, Hanrahan al 26esimo fa 16-17. Il Benetton Rugby non ci sta, e dopo un paio di fiammate vanificate dalla difesa in rosso, torna avanti al 38′ con una segnatura formidabile. Halafihi carica sul lato sinistro del campo, facendo strada e riciclando superbamente per Hayward, che con una gran linea di corsa trova un buco, assorbe l’ultimo difensore attivo di Munster ed assiste Ioane, che vola oltre la linea. Allan centra il palo e si va alla pausa lunga con la squadra di Treviso avanti 21-17.

L’avvio di ripresa dei Leoni è devastante: multifase lunghissimo, con i Leoni che alternano sapientemente cariche centrali e attacchi al largo ben ponderati, arrivando in zona rossa. Sotto pressione, di fronte ad una netta superiorità al largo (3 contro 1), Sweetnam è costretto ad interrompere con un avanti volontario il passaggio di Ruzza per Pettinelli: meta tecnica (28-17) e giallo per il trequarti irlandese. Nonostante l’inferiorità numerica, al 49′ Hanrahan accorcia dalla piazzola (28-20), su un penalty generato da Ruzza. Al 51′ si ristabilisce la parità numerica, per un contatto spalla-viso tra Benvenuti ed Archer, con il secondo centro dei Leoni punito con il cartellino giallo. Al 55′, Hanrahan riduce ulteriormente le distanza, con un altro penalty (con Faiva che non rotola via dopo il placcaggio) dell’apertura in rosso (28-23).

Munster, sornione, resta da grande squadra dentro la partita, e al 62′ torna in parità con la discussa meta di Shane Daly, attivato al largo da Goggin, il quale, però, sembra nettamente ostruire Tavuyara. Non è dello stesso avviso il direttore di gara, che assegna la meta, trasformata da Hanrahan, per il 28-30 al 61′. Un colpo che fa male, e sospinge gli ospiti, i quali vanno sopra il break al 68′: Mathewson distribuisce velocemente su Hanrahan, che con grandi gambe si inventa un buco in mezzo al campo, bruciando un altro difensore con una finta sublime, trovando poi la linea di corsa dello stesso numero 9 neozelandese, che timbra la quarta meta irlandese, trasformata da Hanrahan per il 28-37, al 69′. Il Benetton Rugby prova anche rabbiosamente a rimettersi in partita, per portare a casa almeno un punticino, ma per qualche esecuzione troppo nervosa, ed alcune situazioni sfortunate, la gara termina sul 28-37.

Il tabellino di Benetton Rugby v Munster

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan (c), 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Abraham Steyn, 6 Giovanni Pettinelli, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio
A disposizione: 16 Hame Faiva, 17 Cherif Traore, 18 Simone Ferrari, 19 Marco Lazzaroni, 20 Marco Barbini, 21 Tito Tebaldi, 22 Antonio Rizzi, 23 Tommaso Iannone

mete: Benvenuti (8′), Ioane (38′), meta tecnica (45′)
trasformazioni: Allan (9′)
punizioni: Allan (6′, 18′, 23′)

Munster: 15 Mike Haley, 14 Darren Sweetnam, 13 Sammy Arnold, 12 Dan Goggin, 11 Shane Daly, 10 JJ Hanrahan, 9 Alby Mathewson, 8 Gavin Coombes, 7 Chris Cloete, 6 Jack O’Donoghue, 5 Billy Holland (c), 4 Fineen Wycherley, 3 Stephen Archer, 2 Rhys Marshall, 1 Jeremy Loughman
A disposizione: 16 Kevin O’Byrne, 17 Liam O’Connor, 18 Ciaran Parker, 19 Darren O’Shea, 20 Dave O’Callaghan, 21 Neil Cronin, 22 Bill Johnston, 23 Alex McHenry

mete: Marshall (11′), Goggin (14′), Daly (61′), Mathewson (68′)
trasformazioni: Hanrahan (11′, 14′,62′, 69′)
punizioni: Hanrahan (27′, 46′ 55′)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Marco Lazzaroni e il club dei centurioni (in attività) del Benetton Rugby

Il ragazzo friulano è il sesto in rosa ad abbattere la barriera delle 100 presenze in biancoverde

20 Novembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: nel consiglio direttivo si è parlato dell’Accademia U20 per la stagione 2020/21

Il rinnovo con FIR per il PRO14 e ulteriori migliorie al Monigo sono alcune dei temi discussi dall’assemblea dei vertici del club

20 Novembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Il Benetton dopo Dublino: intervista a Giovanni Pettinelli

"Abbiamo giocato con una fisicità e un'intensità veramente importante", ha detto il flanker, che ha parlato anche della sua crescita personale

18 Novembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Champions Cup: gli highlights di Leinster-Benetton

Una partita da otto mete: cinque degli irlandesi, tre degli italiani

17 Novembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

La sfida al colosso Leinster e l’emozione di un ritorno: il Benetton Rugby in Champions Cup

Parte da Dublino il viaggio del Benetton nell'Europa che conta, fra difficoltà e voglia di vincere

16 Novembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: la formazione per l’esordio in Champions Cup con Leinster

Kieran Crowley sceglie Ian Keatley in cabina di regia. Assenti Monty Ioane e Ratuva Tavuyara

15 Novembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
  1. aristofane 12 Aprile 2019, 22:09

    No, non una buona partita di Treviso, hanno giocato proprio male, soprattutto nel gioco al piede, nel gioco aereo e nella disciplina. Inutile prendersela poi con l’arbitro se entri di spalla sulla faccia di uno quando sei 1 in più e con 11 pt di vantaggio. Partita assurda e buttata via per fretta e imprecisioni continue. Adesso devono sperare che Edimburgo perda, che comunque ci si è già giocati la possibilità di essere secondi che avrebbe assicurato un quarto in casa. Se si gioca così anche se si va ai quarti si fa solo da vittima sacrificale.

    • sean09 12 Aprile 2019, 22:12

      va bè ora non fare il sofisticato…se si va ai play off si va ai play off punto. Oggi (non ho visto la partita) sembra che si siano un pò fatti prendere dalla frenesia. Quanto al secondo posto francamente con Ulster vincente credo che sarebbe stata alquanto dura lo stesso.

      • aristofane 12 Aprile 2019, 22:20

        Non voglio fare il sofisticato, ma se perdi con la seconda squadra del Munster in casa e pensi di aver fatto una buona partita non funziona. Immagino che a TV siano incazzati come faine tutti i coach, non si può giocare un secondo tempo così, mentalmente non hanno retto bene.

  2. Parvus 12 Aprile 2019, 22:09

    ottimo treviso
    grande pubblico
    arbitro così così
    seconda squadra del munster strepitosa
    bellissima partita.

    • ermy 12 Aprile 2019, 22:13

      Beh, ottimo mi pare esagerato…
      Parziali di 0-14 e 0-20 non sono propriamente da ottima squadra… dai…

      • sean09 12 Aprile 2019, 22:14

        Troppo nervosi…son ad un passo da una qualificazione storica, non ce lo dimentichiamo

      • Sandokan 13 Aprile 2019, 05:33

        “Ottima squadra” o “grande squadra” in rapporto all’Italia, non in valore assoluto, mentre per quanto riguarda il valore del Benetton in questo campionato, lo si può vedere dalla posizione in classifica: non e’ una squadra di vertice assoluto, ma comunque una squadra che può realisticamente aspirare ai play off. Non e’ certo un passo avanti da poco!
        Chi l’avrebbe detto poche stagioni fa, quando arrivarono ultimi in classifica?!
        Questo anche ci conferma che, in poche stagioni, se si ha alle spalle una società solida e organizzata, si può passare dall’ultimo posto ai play off e magari, tra qualche stagione e sapendo attrarre qualche sponsor importante, si potrà’ pensare di fare qualche altro passo avanti. Nel rugby non ci sono scorciatoie, per quel poco (molto poco) che riesco a capire.

        • Sandokan 13 Aprile 2019, 05:41

          Scusate @Redazione, evidentemente ho fatto casino e ho postato un commento quasi doppio… potete cancellarlo?

  3. sanfrancesco 12 Aprile 2019, 22:11

    Dopo la penalty try hanno smesso di giocare

  4. Antani 12 Aprile 2019, 22:12

    Arbitro sicuramente estremamente fastidioso, ma la domanda principale è questa: se li temiamo palla in mano, perché restituirgliela regolarmente con degli up & under che non hanno funzionato una volta una (mentre a loro funzionavano benissimo)? Adesso tocca sperare in Ulster…

    • rd973 12 Aprile 2019, 22:42

      È il grande mistero del rugby italiano….. sei competitivo palla in mano? Smetti subito di tenerla e continua a calciarla in mano agli avversari!

  5. demon1981 12 Aprile 2019, 22:13

    Questa volta mi tocca mettere da parte i giudizi sulla partita, perché potremmo parlarne fino a domani ma la verità è che sta sera Treviso ha subito un arbitraggio davvero INDEGNO!!!
    Il giallo a Benvenuti totalmente inventato, l’ultima meta di Munster viziata da un velo gigantesco che non permettono al giocatore di Treviso di placcare il giocatore, il fallo GIGANTESCO su Tebaldi…
    É chiaro che partite così tirate possono decidersi su episodi.
    Il problema é che questi episodi capitano sempre e solo ai danni di una squadra!
    Purtroppo anche nel rugby esiste la sudditanza psicologica e oggi si é vista chiaramente.
    Treviso dovrebbe battere i pugni sui tavoli che contanto perché così é davvero INACCETTABILE!!!

    • Lazzaro 12 Aprile 2019, 22:19

      Demon scusa ma in questo sport al giudizio dell’arbitro si risponde “yes Sir”. Mi spiace leggere quello che scrivi perché la spallata è stata stupida e gratuita. Comunque hai ragione tu. Non voglio discutere perché i giocatori adesso sono qui che bevono e chiacchierano…

      • demon1981 12 Aprile 2019, 22:28

        Treviso ha fatto la sua partita.
        La spallata di Benvenuti l’ha vista solo la terna arbitrale!
        Che i giocatori non debbano criticare l’arbitro é sacrosanto ma che non lo si possa fare da tifoso con tutto il rispetto non lo condivido!!!
        Sta sera la partita é stata palesemente condizionata da scelte arbitrali davvero inaccettabili.
        Una squadra come Treviso non può avere la forza di vincere anche contro questi episodi..
        Va bene tutto ma così é troppo.

        • ermy 12 Aprile 2019, 22:38

          Demon per me sbagli, come ho scritto sopra e sotto parziali di 0-14 e 0-20 con uomo in più, quelli si sono inaccettabili!
          L’arbitro non c’entra niente. Semmai un punto di bonus x il calcio non dato a Tebaldi, parziale di 3-20… cambia qualcosa?

        • giomarch 12 Aprile 2019, 22:45

          Il fallaccio di benvenuti poteva essere da rosso, non si preoccupa nemmeno di fingere un braccio avvolgente andando di spalla direttamente sulla faccia, se non è fallo questo non lo so…
          Gestione dei fuorigioco soggettiva, a loro ne hanno fischiato un paio (erano molti di più) a noi nessuno, si sono giocati meglio la terna…
          Abbiamo perso quando in superiorità numerica e sul più 11 abbiamo iniziato a regalare loro i possessi con calcetti ad minchiam..

    • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 22:28

      Ma guarda, sul giallo a Benvenuti sono d’accordo, è completamente inventato perché era chiaramente da rosso. Per il resto l’unica altra situazione dove sono in totale disaccordo con l’arbitro è l’intervento su Tebaldi, per me è fallo piuttosto evidente del difensore e pure in odore di giallo. Per il resto i soliti fuorigioco non fischiati, le ruck lasciate sporcare… purtroppo bisogna prendere atto che con ogni evidenza gli arbitri sono invitati dai loro dirigenti a fare proprio così, lasciare giocare ed intervenire solo in caso “chiaro ed evidente”. Casualmente, stabilire cosa sia chiaro ed evidente spetta proprio… all’arbitro. 🙂

      • giomarch 12 Aprile 2019, 22:53

        A noi fuorigioco non ne ha fischiati mi sembra, e tra i pochi rallentamenti fischiati uno perché un nostro avanti ha ingabbiato il placcatore per contestare impedendogli di rotolare, giocare l’arbitro è segno di una maturità che ancora dobbiamo acquisire.
        Sicuramente sarà il prossimo step, andiamo a prenderci sti play-off sul campo senza attenderci regali, questa la abbiamo persa in ,15 minuti dopo averla dominata per più di 50’…

    • POLPS 12 Aprile 2019, 22:33

      Demon, ne sarai sorpreso.
      Hai ragione . Irlandesi sempre in fuorigioco, vergognoso.
      Queste incompetenze deveono terminare. Basta !

  6. Lazzaro 12 Aprile 2019, 22:15

    Rugbymeet ha già dato la colpa all’arbitro… io ho visto lo stadio pieno e mi basta. Magari meno buuu buuu ma si sa, il pubblico Veneto è più sanguigno dei latini…

  7. carlo s 12 Aprile 2019, 22:16

    spiace dirlo, ma proprio non è piaciuta la partita di Tebaldi

  8. ermy 12 Aprile 2019, 22:20

    Partita paradossale, inizio in cui Treviso sembra più forte e motivata… Poi sul 10-0 regala due mete a Munster…
    Si riprende, torna in vantaggio, e nel momento migliore con +11 e un uomo in più decide che si chiude bottega!
    Risultato? Parziale di 0-20 e addio sogni di gloria.
    Alla facciazza della seconda squadra di Munster!!! 😃
    L’arbitro non c’entra nulla.
    Ora non resta che fare 5 punti con le Zebre…

  9. Marte_ 12 Aprile 2019, 22:20

    Il Benetton ha fallito una prova di maturità e sono già tante quest’anno, se si andrà ai PO sarà perchè si è stati straordinari nelle altre occasioni. Per fortuna dovremmo essere graziati da Ulster.
    Per quanto riguarda l’arbitraggio.. senza senso la gestione dei fuorigiochi. Nelle situazioni diciamo dubbie ci ha sempre punito fatta eccezione la metà di penalità

    • sean09 12 Aprile 2019, 22:23

      ancora con sta storia delle prove di maturità..o basta..e poi ci si lamenta che il rugby italiano non cresce. Intanto Ulster ha vinto..ora è sul 29-7

      • sean09 12 Aprile 2019, 22:23

        Quindi traduco..ennesimo esame di maturità bocciato da Edinburgh..

      • Marte_ 12 Aprile 2019, 22:35

        Infatti è così. Ulster era rimaneggiato, Edimburgo DOVEVA vincere in casa.
        Con prove di maturità perso alle partite esterne con Scarlets, Edimburgo, il pareggio con Ulster e la partita di oggi. In alcune occasioni ci si è messo l’arbitro, in altre la sfortuna, in altre una gestione non ottimale

    • TheTexanProp 12 Aprile 2019, 22:35

      Marte_ a furia di prove di maturita’, il Benetton dovrebbe essere primo. Sono li sopra, la prova di maturita’ l’hanno fatta. Oggi partita persa contro un ottimo Munster e un arbitraggio un po farlocco. Ma questa storia della maturita’ andra avanti quanto? Per un altra decade?

      • Marte_ 12 Aprile 2019, 22:42

        La stagione del Benetton è stata straordinaria finora, non fraintendetemi. Ma gli scontri diretti o match point che ho citato sopra sono stati per me l’emblema di ciò che a TV possono ancora migliorare. In queste partite TV ha giocato meglio degli avversari ma è mancato qualcosa. Momento emblematico: il possesso perso contro Ulster all’80 che porta alla loro meta del pareggio

  10. tobat7 12 Aprile 2019, 22:21

    Completamente in disaccordo su spallata a Tebaldi: e grazie che sta genuinamente tentando di stoppare il calcetto ma in un modo che è matematico che se non prendi la palla abbatti l’uomo. Non può non essere sanzionato, non può essere un rischio che il difensore. in quella situazione, si prende gratis.
    Treviso ha buttato la partita, ma munster, sai la novità, gli ha tarpato le ali con il solito gioco oltre limite nelle ruck e sulla linea difensiva.

  11. aristofane 12 Aprile 2019, 22:24

    Ok, Ulster ci fa un regalone, adesso devono vincere con la Zebre e vincere con bonus per essere sicuri di tutto. Comunque ai quarti non si può neanche lontanamente di giocare così ai quarti, testa giù e si lavora.

  12. LiukMarc 12 Aprile 2019, 22:25

    Se serviva una prova del nove (o di maturità) dopo la gara di Dublino, dire che non c’è stata. O frse nel primo tempo. Non so se fossero scarichi, tesi o altro, ma troppa frenesia e Munster – che diciamolo, è sceso con la squadra B-, tre accademici di cui un esordiente – ha saputo approfittarne schiacciando sull’acceleratore quando poteva (poi ok, le ruck e compagnia fanno un po’ come gli pare, ma cambia poco). Peccato, speravo almeno in 1-2 punti, ora anche se il favore ce l’ha fatto Ulster, serve andare a Parma per fare 5 punti secchi. Poche storie

  13. mic.vit 12 Aprile 2019, 22:25

    meta tecnica uomo in più ed abbiamo spento la luce…fortuna che edimburgo si sia schiantato…

  14. tokoeka 12 Aprile 2019, 22:27

    dispiace per l’occasione persa, Treviso ha dominato le statistiche nel primo tempo ma conta poco se non metti punti a segno, e ne regali agli avversari. Munster dimostra anche piu’ maturita’ e leadership. un po’ triste i buuu all’arbitro, a me veramente e’ sembrato piu’ che buono e le decisioni chiave (giallo a Benvenuti, presunta ostruzione su loro meta, loro difensore che crolla su Tebaldi dopo calcetto…) per me tutte corrette e gestite ottimamente… se proprio ci vogliamo lamentare, magari il solito occhio chiuso sui fuori-gioco ma questa e’ una costante

    • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 22:36

      Ma sì dai, l’arbitro non è andato così male, l’unica decisione sulla quale ho delle riserve è l’intercetto su Tebaldi, il giocatore Munster gioca chiaramente l’uomo fingendo un tentativo di intercetto e c’è pura puzza di giallo, queste cose non dovrebbero passare, perché così te arbitro ti fai pure coglionare. Sulle altre decisioni importanti ovvero sulla meta tecnica e sulla possibile ostruzione sul tentativo di placcaggio di Tavuyara per me non ha sbagliato. Ti dirò di più, Benvenuti per me era da rosso.

    • tobat7 12 Aprile 2019, 22:39

      Su Tebaldi, ho già scritto, non sono d’accordo. Ma se gli occhi chiusi sono una costante, allora la prosopopea sul rispetto degli arbitri per me lascia il tempo che trova. Io commento l’operato dell’arbitro come commento l’operato di chi è in campo e dei tecnici (senza mai mancare di rispetto a nessuno), in quanto è parte del gioco. Non è che sono divinità scese in terra per farci la grazia: sono professionisti dai quali mi aspetto il massimo. Sinceramente non penso mai alla malafede, mi chiedo però se facciano mai qualche sessione di arbitraggio comparato: stessa situazione, squadre diverse.
      In caso di pari punti (Treviso +4, Edimburgo +5), chi passa?

      • tokoeka 12 Aprile 2019, 23:33

        secondo me l’arbitro ha gestito bene quelle situazioni chiave interpretando il regolamento. poi sono d’accordo che l’intercetto su Tebaldi fosse pericoloso, ma seppur con malizia il giocatore Munster va per l’intercetto e ci arriva quasi, lui ha letto la situazione come “va per l’intercetto e non cambia la corsa7 salto per andare sull’uomo”, per me ci sta. come per Benvenuti da ferreo regolamento poteva anche considerare il rosso pero’ secondo me ha interpretato benissimo la situazione, c’e contatto spalla con la testa ma non particolarmente forte o scomposto (nonostante il cronista irlandese si lamentasse per il mancato rosso) secondo me ha fatto un ottimo giudizio. anche a me non piacciono le critiche agli arbitri ma delle valutazioni (magari a freddo) ci stanno eccome. Pero’ nel pro14 ci sono buoni arbitri, a me piace lo scozzese Adamson ad esempio, e si dice quel che si vuole anche Whitehouse mi sembra veramente molto migliorato e per me e’ anche meglio di certi internazionali come Lacey.
        @tobat7 in caso di pari punti conta a) il numero di vittorie b) differenza punti totali c) numero di mete segnate

    • Lazzaro 12 Aprile 2019, 22:51

      Se ti legge demon ti demolisce…

  15. pippobrutto 12 Aprile 2019, 22:36

    Il giallo a benvenuti per me ci stava. Sciocco lui.
    Sull’ostruzione, c’era ma probabilmente ininfluente, anche se a pari invertite di sicuro annullava la meta. Sul gallo si tebaldi, per me l’intervento è palesemente pericoloso, perciò andava punito col giallo. Di sicuro molto più pericoloso della spallata di benvenuti.
    Poi tebaldi male, direi, purtroppo.
    Per fortuna Edimburgo le ha prese, perciò se vinciamo colle zebre, ci arriviamo lo stesso ai playoff. Becchiamo glasgow o munster, vero?

    • onit52 12 Aprile 2019, 22:59

      Treviso il secondo tempo non c’era …un paio di osservazioni avrei fatto volentieri sabato a Crowley a maggior ragione stasera ( senza dimenticare Connacth , ma li avevo dato colpa alla serata storta di Douvenage ) …possibile che non abbia da dire niente di quei calci alla fine ridicoli da dietro la mischia ??
      Poi si prende atto che celtici ci vogliono , si … ma solo per contorno , non contiamo niente politicamente …
      Infine è inutile che qualcuno si offenda , ma Treviso ha fallito ….da solo ….purtroppo, proprio nei momenti topici.

  16. Canino 12 Aprile 2019, 22:38

    Purtroppo l’esperienza e la tradizione di Munster permettono agli irlandesi di portare a casa la partita. Treviso che secondo me perde esclusivamente di testa. La meta di penalità è arrivata “troppo presto”: ha imbambolato Treviso (Oddio e adesso che facciamo? Dobbiamo vincere da favoriti?) e dato la sveglia a Munster, mostrando una volta di più quanta solidità le irlandesi abbiano maturato in questi anni. Peccato davvero perché suona proprio di presa in giro, ma nel secondo tempo Treviso ha giocato davvero male. Irlandesi sempre al limite, nella terza meta e sul calcetto di tebaldi sono di una furbizia tutta loro… Il salto del n11 che per stoppare salta in lungo invece che in alto è fantastico…Comunque ripeto loro hanno vinto perché Treviso è colata a picco dopo la meta tecnica. Buone notizie da Edimburgo dove Ulster vince con bonus

    • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 22:45

      Nel Basket certe situazioni le hanno risolte decidendo che SEMPRE fallo se ti sposti dalla verticale del salto, semplice da capire per i giocatori facile da interpretare per l’arbitro, ma sembra che si vogliano lasciare sempre delle zone grige dove chi è più furbo, più esperto, più carismatico (più figlio di buona donna, in sostanza), può trovare delle soddisfazioni.

      • Canino 12 Aprile 2019, 23:19

        Purtroppo hai ragione, tante cose da sistemare per rendere più chiaro il regolamento di questo gioco… Anche se il contatto secondo me crea molta più confusione che in altri sport dove il contatto è meno radicale. Però ad esempio sul fuorigioco e sui veli basterebbe applicare le regole con severità per un mese e poi vedi come cambia la musica. Però si, sembra proprio che si voglia lasciare spazio grigio per chi, leggasi anglosassoni, sa esplorarlo meglio…

        • bangkok 13 Aprile 2019, 07:13

          Non è questione di saperlo esplorare meglio. Piuttosto è che a talune squadre è permesso esplorarlo ad altre meno oppure niente

  17. gatsu78 12 Aprile 2019, 22:40

    Sto vedendo adesso la partita..adesso rafazzi io sarò il sig. Nessuno ma vi prego se quello di Benvenuti è da giallo mi spiace ma mi arrendo..dopo l’entrata su Lazzaroni la scorsa settimana non mi si può dire che siamo sulla stessa linea di giudizio..una follia

    • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 22:51

      Infatti l’entrata su Lazzaroni Venerdì scorso andava sanzionata e Owens ha fatto un’emerita cavolata, altro che “untiming”, lì c’è una chiara spallata sulla testa che non è stata valutata, ma un errore (grave) commesso la scorsa settimana non avrebbe giustificato un altro errore (altrettanto grave) che BW avrebbe commesso non sanzionando Benvenuti. Aggiungo che ha Tommaso è andata pure bene.
      Ma mettiamola così, se Arnold (per par condicio di numero) avesse tirato una tega del genere a Bigi tu che avresti detto?

      • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 22:52

        … che ha Tommaso = che a Tommaso…

      • gatsu78 12 Aprile 2019, 23:30

        No guarda Tommaso va sostegno su l’uomo tenuto alto mi spieghi dov’è il rosso?è uno scontro come se ne vedono a bizzeffe in quel contesto,in ruck per esempio..guarda il discorso se fosse capitato a Bigi attecchisce poco con me io giudico l’episodio non gli attori

        • giomarch 13 Aprile 2019, 08:20

          Spalla + faccia devi almeno sforzarti di cinturare con il braccio, altrimenti il regolamento è estremamente chiaro in caso di contatto diretto con il viso dell’avversario, e archer si è rotto il naso , tanto da dover uscire per farsi medicare…
          Di situazione più chiara può esserci solo un jeb…

          • gatsu78 13 Aprile 2019, 09:18

            Il naso rotto non è un indizio del fallo sennò hai voglia a ragionare cosi..io proprio non vedo tutta questa chiarezza e sicuramente non parlerei di rosso anche ricordando quello a Herbst mi sembra anni luce di distanza..

          • giomarch 13 Aprile 2019, 14:43

            Allora,
            Naso + spalla niente braccia, che indizio ti serve?
            Union, non MMA, il regolamento parla chiaro..

  18. ermy 12 Aprile 2019, 22:46

    Altro paradosso di quest’annata, nonostante i grandi miglioramenti mancano ancora 3 punti e 1 vittoria per eguagliare quelli dell’anno scorso…

  19. Michele14 12 Aprile 2019, 22:50

    Munster2….squadra con le strapalle…Venuti a Treviso davanti ad uno stadio,gremito come non mai, e VINTO…contro NAZIONALE ITALIANA + stranieri super… Chiuso il discorso…

    • ermy 13 Aprile 2019, 00:04

      Hai fatto un riassunto breve ma corretto.
      Treviso, nonostante i miglioramenti, sconta ancora la propensione italica all’esaltazione prematura…
      non abbiamo vinto niente, non siamo qualificati, non siamo ancora ai punti e vittorie dell’anno scorso eppure x una settimana i giornali già cantavano vittoria, preparativi di festa, etc…
      ecco…

    • TommyHowlett 13 Aprile 2019, 13:42

      Treviso al completo adesso vale le seconde squadre di Leinster e Munster, perché se non fosse così starebbe lottando per il primo posto del girone e magari sarebbe pure in semifinale di Champions.

  20. Zamax 12 Aprile 2019, 22:50

    In generale frenesia e poca lucidità durante tutta la partita. Forse l’inizio favorevole ci ha fatto più male che bene. Dopo la meta tecnica però non abbiamo più giocato. Con l’uomo in più – con l’uomo in più! – abbiamo cominciato a calciare, calciare, calciare, dando regolarmente l’ovale agli avversari. In pratica abbiamo dato loro coraggio e fiducia. E con questa tattica insensata perché sistematica e sistematicamente fallimentare abbiamo continuato anche dopo essere andati in svantaggio. In pratica non ci siamo più ripresi, soprattutto mentalmente. Non è la prima volta che cadiamo in questa spirale di calci compulsivi. Peccato perché abbiamo sprecato una occasione d’oro. Per fortuna l’Ulster ci ha miracolato. Speriamo di aver capito la lezione.

  21. tony 12 Aprile 2019, 22:56

    Partita che è il risultato di parecchi aspetti, il principale nel primo tempo abbiamo concesso su errori nostri un paio di mete facili ( fuorigioco prima risalita loro e meta, e poi avanti di Haiward e meta ) per cui non abbiamo capitalizzato a sufficienza la chiara superiorità del primo tempo che ha comportato un enorme dispendio di energie. Grande difficoltà a produrre gioco , riuscivano a rallentarci le uscite e fuorigioco sistematico per tutta la partita , poi dopo la tecnica che l’arbitro è stato suo malincuore costretto a darci, le energie sono diminuite , loro hanno aumentato il ritmo, errori , sviste arbitrali , una meta loro con doppio avanti da annullare, errori nostri , probabile meta tecnica da assegnare per ostruzione su Tebaldi, hanno portato a questo risultato finale ,…. resta comunque per molti aspetti un torneo per i britannici, al loro banchetto non siamo ancora in grado di parteciparvi da parigrado ; mi dispiace per i ragazzi in campo che hanno messo il cuore .

    • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 23:04

      Mah… Mi sembra una lettura un po’ consolatoria, purtroppo Treviso aveva in mano il suo destino e se lo è lasciato sfuggire, l’arbitro ha fatto qualche errore ma l’unico importante, a partita praticamente decisa, è il finto (a mio modo di vedere) intercetto su Tebaldi, per il resto: Hayward regala una meta, Benvenuti, con Treviso con l’uomo in più si fa cacciare (giustamente, aggiungo), Faiva in cinque minuti commette due chiari falli da cui poi loro segnano e sbaglia un lancio in touch, Tebaldi è sembrato la brutta copia non di se stesso, ma del Palazzani visto contro la Scozia, ecc.. Al massimo l’arbitro ha inciso nella possibilità di Treviso di prendersi un bonus. Fine.

      • RigolettoMSC 12 Aprile 2019, 23:07

        P.S. Il cuore è importante ma le partite si vincono col cervello!

    • Flaviuz 12 Aprile 2019, 23:17

      Aggiungerei anche che non abbiamo ancora imparato ad essere furbi e sportivamente scorretti come loro…siamo ancora troppo onesti ed ingenui

  22. rugbyfan 12 Aprile 2019, 23:00

    La Benetton ha perso la partita per un calo di intensità e di concentrazione e per una maggior efficacia di Munster nel gioco tattico con gli spazi coperti malissimo dai biancoverdi.
    L’arbitro ha sbagliato più volte, per esempio non ha dato un rosso evidente a Benvenuti e non ha fischiato tanti fuorigioco di Treviso. Estremizzo perché certi commenti sono da tifosi e non sono obiettivi.
    Bergamasco vergognoso nel commento tecnico, che non è tecnico è da tifoso, veramente sembra uno al bar col birrozzo e manca che dica arbitro m**A.
    Sull’episodio di Tebaldi la chiamato può essere sbagliata, ma è in linea con tutta l’approssimazione tenuta con tutte e due le squadre.
    I giochi per la Benetton sono ancora aperti e speriamo che si recuperino energie in vista dell’ultima partita con le Zebre, che la franchigia di Parma non vorrà perdere, immagino.

  23. gattonero 12 Aprile 2019, 23:04

    molto deluso ,era tutto perfetto fino al 45mo poi l’ecatombe,nessun punto portato a casa con un munster rimaneggiato e un treviso che si e’ spento troppo presto,bruttissimo doversela giocare all’ultima giornata nel derby fuori casa…

  24. bangkok 12 Aprile 2019, 23:18

    Concordo con @tony, il primo tempo gli abbiamo regalato 14 punti, nel secondo dopo la meta tecnica è arrivata la fatica post Leinster. Tutti hanno dichiarato che la partita do sabato scorso è stata la più dura e fisica giocata dalla Benetton in Pro14. Pura verità. Le conseguenze si sono pagate negli ultimi 30 minuti di questa partita dove si vedeva benissimo che gli irlandesi avevano molte più gambe dei nostri.
    Credo che il gioco al piede sia stato usato in maniera così massiccia proprio perché non c’era più l’energia x avanzare palla in mano come nella prima frazione di gioco.
    Purtroppo non ha dato i frutti sperati anzi.
    Dell’arbitro non parlo anche perché non ho mai sopportato mr.Whitehouse……oggi ancora meno.

  25. rugbyfan 12 Aprile 2019, 23:19

    C’è anche da dire che Munster era più fresco per la rotazione, ma questo fa pensare su quanto ancora ci sia lavoro da fare sulla profondità, che per noi è ancora molto relativa.

  26. cammy 12 Aprile 2019, 23:36

    Davvero un’occasione buttata alle ortiche.. non succedeva dall’ultima vittoria su Munster di fargli almeno 28 punti.. il che fa capire che erano abbastanza rimaneggiati… di pari passo 37 punti subiti sono la seconda peggior prestazione difensiva dell’anno(la prima in casa)… secondo me è stata persa nel primo tempo, senza la meta soft e l’errore in uscita che sono costati 14 punti, probabilmente se riuscivano a chiudere il primo tempo con un gap maggiore, non ci avrebbero neanche provato a rimontarla..

  27. fulvio.manfredi 13 Aprile 2019, 01:13

    Occasione sprecata da Treviso. Tifo Zebre per ragioni di territorio, ma la Benetton merita i P.O. e sinceramente mi spiacerebbe se si incartasse pure a Parma fra 15 giorni..

  28. QUEO MAGRO 13 Aprile 2019, 01:56

    L’arbitro la prossima volta si può mettere una maglietta del munster oppure verde con un trifoglio sopra, così si capisce meno da che parte sta…anche perché poi é brutto farsi venire il dubbio.

  29. Alabama song 13 Aprile 2019, 06:58

    Sono dell idea che sia stata una buona partita…ottima per 50′.
    Le scelte arbitrali al limite ma secondo me ci possono stare e se vogliamo dire una cosa dobbiamo imparar meglio nell’ interpretare le scelte arbitrali…se si gioca al limite perché non farlo pure noi?
    La cosa che è mancata stasera sono le gambe gli ultimi 30′,non è stata recuperata la lotta di sabato scorso!
    E comunque bravi ragazzi!

    • bangkok 13 Aprile 2019, 07:28

      @Alabama, nulla contro te ma non pensi che si debba smetterla di dire che dobbiamo interpretare meglio le decisioni arbitrali. Cosa significa interpretare?
      Cosa c’è da interpretare quando un arbitro decide che una squadra può giocare perennemente in fuorigioco e l’altra al primo viene punita?
      Cosa c’è da interpretare se un giocatore di una squadra può effettuare un placcaggio in palese ritardo ed a gioco fermo su Hayward, un altro puo’ tranquillamente impattare fallosamente su Tebaldi senza che l’arbitro prenda un minimo di provvedimento e Benvenuti si becca un giallo per un entrata fallosa quanto le 2 sopracitate?
      Non ci sono interpretazioni delle scelte arbitrali, ci sono solamente arbitri che permettono a certe squadre un tipo di gioco che ad altre è precluso.

      • tony 13 Aprile 2019, 08:17

        Posso solo che concordare………

      • giomarch 13 Aprile 2019, 08:29

        Archer col naso rotto ha segnalato con la mano il fallo continuando a giocare, se l’arbitro avesse punito il placcaggio in ritardo avrebbe dovuto considerare la reazione di hayward, che se lo era subito andato a prendere, come istintivamente avrei fatto anch’io. Whitewalker ha deciso di tornare su un fallo precedente per Treviso, credo non sia andata male…

        • bangkok 13 Aprile 2019, 08:52

          L’arbitro ha passato più minuti a guardare lo schermo che ad arbitrare. Credo che un’occhiata all’intervento su Hayward sarebbe stato quanto meno doveroso

          • giomarch 13 Aprile 2019, 14:46

            Avrebbe visto anche la reazione, tornando sul fallo precedente Treviso non è stato penalizzato..

  30. sol69 13 Aprile 2019, 08:15

    Dopo meta tecnica evidente calo fisico, si è sicuramente sentita sulle gambe di molti la battaglia di 5 giorni prima al RDS.
    Munster invece al contrario è cresciuto …
    Gap da colmare durante primo tempo dove si è visto un bel Treviso.
    Tifo un po’ calcistico , e anche qui dobbiamo crescere.

  31. try 13 Aprile 2019, 08:17

    Per noi è facile parlare ma le partite le giocano i ragazzi. Primo tempo buono per Treviso, secondo dove purtroppo si è vista una squadra stanca. I continui calci erano un chiaro segno che non ne avevano più. Solo che purtroppo i calci erano un po’ troppo lunghi e comunque loro non si sono fatti sorprendere, anzinoi non siamo mai riusciti a mettergli pressione. Spiace perché era tutto perfetto per una grande festa.
    Ora la pausa serve per riprende un po’ di energie per l’ultima ( speriamo penultima) battaglia.
    Poi si potrebbe avere l’occasione per rifarci proprio contro munster

    • pippobrutto 13 Aprile 2019, 08:35

      Se dobbiamo sperare, speriamo almeno che sia la terzultima 😜

  32. RigolettoMSC 13 Aprile 2019, 09:09

    Qualche giorno fa c’era proprio qui su onrugby l’intervista da un giovane arbitro italiano di ottima prospettiva (di cui ora mi sfugge colpevolmente il nome) neoacquisto del gruppo di arbitri del PRO14 che spiegava come gli arbitri siano invitati dai loro dirigenti a lasciar giocare il più possibile, anche nelle situazioni di fuorigioco non evidenti o che creano solo un disturbo limitato e in generale a fischiare solo nelle situazioni chiare ed evidenti. Non è questione di interpretare nulla, gli arbitri agiscono così (ho visto che lo fa anche Mitrea, per dire) perché gli hanno dato delle istruzioni di fare così. Stare sempre a recriminare non serve a nulla o ci si adegua (prendendosi tutti irischi del caso) o si va da chi il regolamento lo gestisce a spiegargli che è una situazione da correggere. Se agli arbitri gli dicono di fischiare tutto vedrete che fischiano tutto, se gli dicono di lasciar correre lasciano correre, anche l’arbitro ci tiene a fare la sua bella prestazione e uscire dal campo sinceramente complimentato da giocatori e staff è una cosa, un saluto di semplice e fredda cortesia è un altro, fidatevi.
    Da ex arbitro (specifico sempre a scanso di equivosi: di calcio minore) ogni volta che guardo un qualsiasi sport sono sempre attratto dagli aspetti regolamentari a da come vengono concretamente applicati (anche nel golf… 🙂 ) e non guardo mai con occhio indulgente, detto questo aggiungo che PER ME irei sera BW non è andato così male, credo abbia toppato solo sull’intercetto di Tebaldi perché il giocatore Munster si sposta chiaramente di lato giocando palla e uomo (cosa che mi risulta non consentita) ma il resto delle decisioni mi sono sembrate adeguate. Ripeto: è Hayward che regala la meta a Munster non l’arbitro (che va pure a vedere e rivedere una situazione che mi sembrava evidente anche a prima vista), è Benvenuti che spacca la faccia con una spallata al pilone rosso (con un uomo in più!!!), è Faiva che appene entratro si da al fallo compulsivo e sbaglia pure un lancio, è Tebaldi che regala la palla più e più voltr al Munster, ecc. ecc.. E’ andata male, probabilmente i nostri erano troppo stanchi e nei venti minuti finali si è visto, ma cercare scuse questa volta prospio non ci sta. Aggiungo che Whitehouse, sempre SECONDO ME, ha fatto meglio di Owens la scorsa settimana a Dublino. Lì mi sono sentito se non proprio rapinato, almeno frugato in tasca, via.

    • bangkok 13 Aprile 2019, 09:17

      Con la tua ultima frase ammetti pero’ che certi arbitraggi un cero “malessere” lo provocano.
      Ecco a te (ed anche a me) Owens sabato scorso .
      A me (e parecchi altri stando a quanto sentito ad un certo punto al Monigo) Whitehouse ieri……e non solo ieri.

      • RigolettoMSC 13 Aprile 2019, 10:20

        Guarda, se hai letto qualche mio intervento passato hai visto che non mi tiro indietro se c’è da criticare una direzione di gara, e più di un arbitraggio mi ha provocato un certo “malessere”, ma oserei dire spesso anche un vero e proprio giramento di cog|10n1 ma questo è al momento e comunque nessun arbitro ti può far perdere una partita che domini. Tornando a ieri sera Treviso ha sprecato (SPRECATO!) un’occasione colossale non solo di vincere, ma di fare pure il bonus mete con una gestione nervosa e disattenta di una partita che stava dominando.

        • bangkok 13 Aprile 2019, 10:43

          Concordo con te.
          Ma il “problema” è che Treviso è quasi mai nelle condizioni di DOMINARE una partita. Ne vince parecchie ma mai aurclassando a versarlo ed eventuale arbitraggio “ostile”, quindi la figura arbitrale ed il suo standard di arbitraggio risultano spesso fondamentali x far cambiare l’indirizzo dei matches.
          Si sono viste innumerevoli volte partite “punto a punto” perse da Treviso (ma anche Zebre) a causa di arbitraggi poco ortodossi x così dire, o no?
          A memoria MAI il contrario!!

          • bangkok 13 Aprile 2019, 10:45

            Surclassando l’avversario

    • umberto 13 Aprile 2019, 13:43

      L’arbitro che citi credo sia Piardi che ha diretto Munster-Kings…. fischiando qualcosa come 14 falli contro i kings e 0 (zero) contro munster.
      😉
      sono molto disciplinati i giocatori di munster

Lascia un commento