Australia: la Federazione vuole rescindere il contratto di Folau

I vertici dell’ARU ritengono non consono il comportamento del giocatore nell’utilizzo dei social

australia rugby championship folau

ph. Reuters

Israel Folau rischia seriamente di aver chiuso la sua carriera rugbystica con l’Australia. Dopo il post apparso ieri sul suo profilo instagram, nel quale indicava gli omosessuali (e non solo) come una categoria “attesa all’inferno”, la Federazione Australiana – preso atto della situazione – ha voluto pubblicare un comunicato nel quale ha espresso la sua posizione rispetto a questo.
Si legge: “Rugby Australia e il New South Wales Rugby Union hanno provato ripetutamente a contattare Israel Folau, sia direttamente sia tramite i suoi rappresentanti, ma al momento non ci sono riusciti in nessuno dei due casi. Mentre il giocatore ha diritto delle sue convinzioni religiose, il modo in cui le ha espresse non risulta essere coerente con i valori dello sport. 
Israel non è riuscito a capire che l’aspettativa su di lui, come dipendente della Federazione Rugby Australia e dei NSW Waratahs, riguarda il fatto che non possa condividere sui social media del materiale che condanna, diffama o discrimina le persone in base alla loro sessualità.
Il rugby è uno sport che lavora per unire e vogliamo che tutti si sentano benvenuti, senza alcuna diffamazione basata sulla razza, sul genere, sulla religione o sulla sessualità. Nessun sentimento o parola di offesa può essere tollerata.
In base al nostro codice di comportamento, abbiamo chiarito a Folau ripetutamente e formalmente che ogni azione di questo tipo sarà sottoposta a un provvedimento disciplinare. In assenza di fattori e attenuanti convincenti, è nostra intenzione quella di rescindere il suo contratto”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Michael Leitch suona la carica per il Giappone

I Giappone e il suo capitano non si nascondono: gli obiettivi per il mondiale casalingo sono davvero ambiziosi

25 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

World Rugby Ranking: l’Inghilterra scala posizioni e si avvicina alla vetta

La Scozia torna a ruggire e guadagna un posto

25 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Aphiwe Dyantyi è risultato positivo a un test antidoping

Il giocatore ha saputo la notizia il 14 agosto e ha chiesto le controanalisi, dichiarandosi innocente

24 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La nuova proposta di ridistribuzione dei ricavi per i Test Match internazionali

Il sindacato dei giocatori del Pacifico ha chiesto ufficialmente alle Union europee di condividere una piccola parte delle entrate legate alle partite

23 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Scozia: Jim Mallinder sarà il nuovo Director of Performance della Federazione

L'incarico dovrebbe concretizzarsi in tempo già per la prossima Rugby World Cup

23 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: i 31 convocati dell’Australia

Nessuna esclusione eccellente. C'è David Pocock nel roster, così come la giovane novità rappresentata da Jordan Petaia

23 agosto 2019 Rugby Mondiale