Centri di formazione: oltre 100 Under 18 in ritiro a Calvisano il prossimo weekend

i giovani di maggior interesse nazionale potranno così lavorare insieme, confrontarsi e competere tra loro

palla rugby

ph. Sebastiano Pessina

Nel corso del prossimo weekend, al “San Michele” di Calvisano si riuniranno tutti gli atleti di maggior interesse nazionale, impegnati nella prima tappa del processo di formazione d’elite della FIR, in arrivo dai quattro Centri di Formazione Permanente U18 di Roma, Prato, Treviso e Milano. Tutti gli atleti coinvolti (più di un centinaio), divisi per anno di nascita (2001 e 2002), avranno, per la prima volta in stagione, l’opportunità di lavorare insieme, confrontarsi e competere tra loro.

“L’obiettivo di questo appuntamento è quello di favorire l’interazione ed il confronto sui vari livelli che caratterizzano l’operato dei Centri di Formazione Permanente, vale a dire l’aspetto tecnico e l’aspetto culturale e di formazione dell’individuo. Anche per gli staff tecnici, che avranno modo di confrontarsi internamente, sul campo e fuori, questa attività segna una tappa centrale nel percorso di sviluppo. La scelta di dividere gli atleti per anno di nascita nei tre giorni di raduno, anziché per CDFP di provenienza, permetterà a tutti di confrontarsi e competere in modo equo, fornendoci riscontri e dati su cui lavorare ancor più interessanti attraverso dei match non ufficiali di verifica in calendario domenica a conclusione del raduno. Inoltre, i tecnici delle Nazionali U17 e U18 saranno presenti per osservare da vicino tutti gli atleti coinvolti”, ha spiegato Stephen Aboud, Responsabile della Formazione d’Elite di Giocatori e tecnici.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italia Sevens, i convocati per il Grand Prix di Mosca

Andy Vilk ha chiamato a raccolta 12 atleti per la prima tappa delle Grand Prix Series di scena in Russia

19 giugno 2019 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Mondiali under 20: sotto il diluvio domina l’Italia, Scozia KO 26-19

Partita sospesa per mezz'ora a causa di un forte temporale. Solo nel finale qualche apprensione per il risultato

item-thumbnail

Mondiali Under 20: l’Italia al giro di boa, sfida decisiva alla Scozia

Chi vince si giocherà il nono posto finale, per chi perde c'è lo spareggio per l'ultimo posto. Dopo un girone impossibile, per gli Azzurrini è il mome...

item-thumbnail

Italia under 20: la formazione per la semifinale contro la Scozia

Al mondiale di categoria gli Azzurrini giocano per evitare di finire in uno scontro salvezza contro Georgia o Fiji

item-thumbnail

Mondiale Under 20: i numeri dell’Italia dopo la fase a gironi

Poche soddisfazioni con attacco, touche e rolling maul. Per gli azzurrini tante difficoltà nel tenere il pallone contro Inghilterra e Irlanda

item-thumbnail

Italseven Femminile: le convocate per la prima tappa del Women 7s Grand Prix Series

Inizia da qui il possibile percorso di qualificazione verso le Olimpiadi del 2020

13 giugno 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile