Sei Nazioni 2019: Galles, una pretendente al titolo fin troppo sottovalutata

Per l’ultima recita nel torneo con Warren Gatland, i Dragoni vorrebbero regalarsi la vittoria finale della kermesse

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Mr Ian 29 Gennaio 2019, 10:30

    Certo che se per le celtiche valesse il discorso che la nazionale è la sintesi delle franchigie, ci sarebbe poco di che essere contenti in Galles. Nessuna qualificata alle coppe europee ed in Pro14 non che facciano faville, se dovessi trovare degli alibi per gli Scarlets sugli infortuni, molto meno per le altre squadre.
    Certo è che in nazionale c’è un fattore x che può fare la differenza, Gatland. L unico che magari potrebbe riuscire a motivare giocatori che ad oggi sono dai rendimenti molto altalenanti, Anscombe, Gareth Davies, Parkes ed altri ancora.
    Inoltre il vero punto debole potrebbe essere lo spot a 8, dove Moriarty dovrebbe recuperare per la Francia ma la sua tenuta per tutto il torneo non è così sicura. L alternativa chi sarebbe, Navidi? Oppure di nuovo Owens?
    Per quest’ anno mi andrebbe bene un 6N onesto, senza infortuni per preparare al meglio la appuntamento mondiale.
    Giocatori su cui puntare forte, Owens, AWJ, J Davies ed il triangolo allargato con Liam Williams, North e Adams

    • marcoV 29 Gennaio 2019, 14:35

      Mr Ian, io non credo molto alla correlazione diretta tra risultati delle franchigie e quelle della selezione nazionale, o almeno non per paragonare le unions.
      Certo, la Scozia ha allargato il bacino e soprattutto alzato l’asticella…e non di poco. Probabilmente lo ha fatto con tutto il movimento e sicuramente a livello di franchigie: prima la competitività, ora anche la costanza, raggiunte con la nazionale ne sono sicuramente il risultato diretto.
      Hanno però solo due franchigie… Vorrei vedere un Galles schierare la metà delle formazioni a livello di coppe europee e di Pro 14: staremmo parlando di altro livello di risultati.
      Al tempo stesso l’Irlanda, tra le celtiche, fa gara a sé. In questo momento la loro qualità e la loro profondità non sono facilmente avvicinabili. Potrà anche succedere che non vincano il 6 Nazioni… difficile pensare che ci vadano lontano.

  2. gattonero 29 Gennaio 2019, 10:40

    la cosa certa in questo 6 nazioni e’ che l’italia arriva ultima…

    • narodnik 29 Gennaio 2019, 10:53

      insomma..tre partite in casa,la prima fuori ma e’ con l avversario meno quotato,se battono la scozia gli passano la turudda,sono scottati dall anno scorso e giocano in casa ma conto sulle capacita’ italiane di anestetizzare la partita..per il galles,anche l anno scorso li davano parecchio dietro e invece..

      • DropMan 29 Gennaio 2019, 12:51

        Forse dimentichi che la nuova Scozia ha fatto del Murrayfield un fortino e per poco non battevano la Nuova Zelanda un paio di anni fa. Se proprio bisogna puntare su una partita da vincere, dev’essere quella contro la Francia in casa, anche se loro nettamente più forti di noi.
        Per quanto riguarda il Galles, come al solito viene sottovalutato, ma farà vedere di cosa è capace.

        • narodnik 29 Gennaio 2019, 13:06

          possono battere chiunque ma ci sono assenze pesanti,un anno fa se la sono giocata alla pari,la francia purtroppo arriva alla fine,ci sara’ stanchezza,forse infortuni,forse sfiducia per le partite precedenti,secondo me e’ piu’ alla portata la prima.

        • Parvus 29 Gennaio 2019, 19:06

          drop buona sera, per me perdiamo anche con la nazionale under 20 che un anno fa ha battuto l’inghilterra pari età.
          sempre difendendo la nostra nazionale e chi l’allena.

          • DropMan 29 Gennaio 2019, 21:16

            Buonasera Parvus. Questo non lo so, ma se ne sente parlare bene di questi ragazzi, anche se sinceramente non li ho mai visti giocare e quindi non posso giudicarli; quelli “rimasti” dall’anno scorso hanno sono dei bei prospetti (sopratutto Mazza, mio pupillo), ma bisognerà vedere.

Lascia un commento

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni