Cosa serve al Benetton per passare il turno in Challenge Cup

Con una vittoria a Grenoble, i Leoni dovranno sperare soprattutto nel Bordeaux e in un’eventuale sconfitta del Connacht

ph. Ettore Griffoni

Mentre Ryan Mills, a Swansea, faceva un notevole regalo al Benetton escludendo quasi totalmente gli Ospreys dalla corsa alla qualificazione con Worcester, a Galway i Sale Sharks non riuscivano nello stesso intento contro il Connacht, venendo scavalcati da un piazzato di Horwitz al minuto 71. Nonostante la bella vittoria contro Agen, insomma, i Leoni continuano a non essere padroni del loro destino e, anzi, si trovano in una posizione piuttosto scomoda in vista dell’ultima giornata della fase a gironi.

Dal punto di vista puramente aritmetico, il Benetton ha diverse opzioni a seconda del risultato che otterrà a Grenoble, ma solo poche di queste sono realmente percorribili. Prima di ragionare in maniera più concreta su quali siano le effettive speranze di una storica qualificazione ai quarti di finale, ecco tutte le possibili combinazioni matematicamente che porterebbero i veneti tra le prime otto del torneo continentale.

La matematica…

Il Benetton vince con bonus offensivo (20 punti in classifica). Passa da prima se:

– gli Harlequins non vincono

Passa da migliore seconda se:

– una tra Northampton nel Girone 1, Sale o Connacht nel Girone 3 e Bristol nel Girone 4 chiude con meno di 20 punti o con 20 punti e una differenza punti inferiore al Benetton

– Northampton, Sale, Connacht e Bristol vincono e arrivano a 21 punti, ma La Rochelle perde senza punti di bonus contro le Zebre e il Benetton supera i francesi nella differenza punti (+122 per i rochelais al momento)

Il Benetton vince senza punto di bonus offensivo (19 punti in classifica). Passa da prima se:

– gli Harlequins perdono o pareggiano senza bonus

Passa da migliore seconda se:

– una tra Northampton nel Girone 1 (16 punti, differenza punti +47), Sale o Connacht nel Girone 3 (17 e +59, 17 e +20), Bristol o Zebre (16 e +71, 14 e +23) nel Girone 4 chiude con meno di 19 punti o con 19 punti e una differenza punti inferiore al Benetton (attualmente a +33)

Il Benetton pareggia o perde con due punti di bonus (17 punti in classifica). Passa da prima se:

– gli Harlequins perdono senza bonus

Passa da seconda se:

– due tra Northampton nel Girone 1, Ospreys nel Girone 2 (12 punti, differenza +42) Sale o Connacht nel Girone 3 e Bristol o Zebre nel Girone 4 chiudono con meno di 17 punti o con 17 punti e una differenza punti inferiore al Benetton

Il Benetton pareggia con punto di bonus offensivo (18 punti in classifica). Passa da prima se:

– gli Harlequins perdono al massimo con un solo punto di bonus

Passa da seconda se:

– una tra Northampton nel Girone 1, Sale o Connacht nel Girone 3, Bristol o Zebre nel Girone 4 chiude con meno di 18 punti o con 18 punti e una differenza punti inferiore al Benetton (attualmente a +33)

Non passa in nessun caso solo se perde senza bonus (restando a 15 punti, insomma) o con il solo bonus difensivo (16 punti).

…e la realtà

Il mondo reale, in questo caso, è tuttavia è ben diverso dai numeri, per alcuni semplici motivi. Northampton e Bristol possono già essere considerate ai quarti di finale, perché affronteranno in casa i Timisoara Saracens e l’Enisej, seconda e prima peggior difesa del torneo e di un livello troppo basso per poter pensare di competere con Saints e Bears (è anche il motivo per cui le Zebre, pur restando in corsa matematicamente parlando, non hanno de facto alcuna chance per passare il turno: ai ducali servirebbe una sconfitta del Bristol in casa e una propria vittoria contro La Rochelle, e allo stesso tempo Connacht e Benetton dovrebbero fare peggio in classifica).

Considerando inoltre che i Sale Sharks affronteranno in casa il Perpignan, pure a zero vittorie e la cui sconfitta sembra già certa, e che gli Harlequins sono indiscutibilmente i favoriti contro Agen, le uniche speranze del Benetton risiedono nella sfida tra Bordeaux e Connacht. Gli irlandesi andranno allo stade Chaban-Delmas a giocarsi la qualificazione, contro una squadra che in coppa non ha espresso lo stesso livello di gioco del Top 14, tanto da pareggiare in casa proprio con il Perpignan.

Nella giornata successiva ha subito ben 50 punti in casa dagli Sharks, salvo poi prendersi un’inaspettata rivincita la settimana dopo a Sale vincendo 14-17 in Inghilterra. Venerdì sera ha battuto il Perpignan in Catalogna 27-34, ma il risultato positivo non è bastato per rientrare in corsa per la qualificazione. In teoria, la sfida contro il Connacht dovrebbe essere equilibrata e anzi leggermente sbilanciata a favore del Bordeaux visto il fattore campo, ma gli uomini di Andy Friend hanno dimostrato di aver compiuto un notevole salto di qualità rispetto alla scorsa stagione.

Nel testa a testa che li vede protagonisti, il Benetton scenderà in campo per primo nel weekend e giocherà a Grenoble venerdì sera, mentre Connacht sarà di scena a Bordeaux sabato pomeriggio. Con buone probabilità – e se i Leoni non faranno passi falsi a Grenoble – sarà solo il fischio finale allo Chaban-Delmas a decidere tutto.

Daniele Pansardi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Challenge Cup: sorteggiati gli avversari di Zebre e Calvisano

Per le Zebre ci sono di nuovo i Bristol Bears, per Calvisano ci sono i Leicester Tigers

19 giugno 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Calvisano parteciperà alla competizione nel 2019/2020

Il club lombardo si iscriverà al torneo dopo la vittoria dello spareggio playoff in Continental Shield

11 giugno 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il Clermont batte La Rochelle 36-16 e trionfa per la terza volta

A Newcastle i jaunards sono sempre in controllo del match, soffrendo solo in parte i rochelais

10 maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions Cup: la formazione del Leinster per la sfida ai Saracens

Tadhg Furlong taglia il traguardo dei 100 caps

10 maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: La Rochelle prova a essere David contro il gigante Clermont

Nella finale della coppa cadetta i pronostici sono tutti per i gialloblu, ma occhio a dare per battuta la squadra di Jono Gibbes

10 maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: le formazioni per la finale tutta francese

Clermont e La Rochelle si affrontano venerdì sera a St James Park: ecco i due XV

9 maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup