Top 12: il momento delicato di San Donà

I veneti stanno rendendo sotto le attese di inizio stagione

ph. Ettore Griffoni

Le due vittorie a cavallo tra fine novembre ed inizio dicembre sembravano aver rinvigorito le ambizioni del Lafert San Donà, dopo che l’autunno aveva portato in dote alla squadra veneta una serie di risultati non entusiasmanti. I successi contro i Medicei (in Toscana, tra l’altro) e contro una delle realtà più solide del torneo come le Fiamme Oro avevano delineato contorni lusinghieri alla classifica dei ragazzi di Green, che, tuttavia, è tornata ad essere abbastanza deficitaria nel corso delle festività natalizie.

Contro Valsugana e Rovigo, infatti, sono arrivati due k.o. significativi (in negativo), per punteggio (contro i Bersaglieri) ed autostima (contro i patavini, che inseguono in graduatoria), che hanno portato San Donà ad essere risucchiato nella lotta salvezza.

Della situazione non positiva ne ha parlato il direttore sportivo Paolo Dartora, sulle colonne de ‘La Nuova Venezia‘: “Inutile girarci intorno, ha ragione il nostro allenatore quando afferma che dobbiamo seriamente guardarci alle spalle. Non è facile ammetterlo, ma è così, in un campionato che, lasciando stare le prime, sta livellando i valori”. Analizzando, poi, più nel dettaglio anche la stagione di alcuni singoli.

“Chiaramente le lunghe indisponibilità di Catelan, Schiabel e Pratichetti hanno inciso non poco, ma di sicuro ci aspettavamo di più dagli stranieri. Owen ad esempio la passata stagione ha vinto il titolo come miglior giocatore nel secondo campionato australiano grazie al suo gioco da estremo puro, per le capacità in attacco e per il gioco al piede, cose fin qui non viste in Italia. Idem per Stander, già inseguito da altre squadre italiane di prima fascia e molto quotato in Sudafrica”, ha proseguito, chiedendo anche ai ragazzi stranieri di salire di colpi.

Magari già dal 27 gennaio, quando si riaccenderanno le luci del torneo nostrano con la sfida casalinga contro Viadana, che all’andata dominò allo Zaffanella. Uno scontro che ad inizio campionato sembrava avere ben altre premesse, ma che ora rischia di essere una battaglia per allontanarsi dalla zona calda.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top 12: il Valorugby ha ingaggiato il 18enne Giulio Bertaccini

Cresciuto nell'Amatori Parma, l'utility back ha giocato in Accademia ed è stato convocato per i Mondiali Under 20

25 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Quattro nazionali Under 20 per Rovigo dalla prossima stagione

Sono Lorenzo Citton, Edoardo Mastandrea, Matteo Moscardi e Davide Ruggeri, tutti impegnati nel Mondiale Under 20 a giugno

24 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: Alberto Chillon giocherà al Petrarca

Il mediano di mischia torna a Padova dopo 4 stagioni con Rovigo

24 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: Il Calvisano rinforza la prima linea con Lorenzo Cittadini

Dopo una stagione difficile a Verona l'ex nazionale italiano torna dai Campioni d'Italia, dove ha iniziato la carriera

23 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: James Ambrosini a Rovigo

I Bersaglieri si assicurano la firma del numero 10 delle Fiamme Oro

23 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rovigo: quattro giocatori lasciano il club veneto

Alcuni elementi di spicco rodigini cambieranno casacca dalla prossima stagione

22 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12