Test Match 2018: Inghilterra-Australia è la prova del nove

Entrambe le squadre vanno in caccia di una vittoria che caricherebbe l’ambiente in vista del 2019. Kick off alle ore 16

ph. David Gray/Action Images

Twickenham, il tempio del rugby, è pronto ad accogliere l’ultimo Test Match del mese di novembre: da una parte l’Inghilterra di Eddie Jones, dall’altra l’Australia di Michael Cheika. Una sfida che si preannuncia cruciale per entrambe le contendenti, ma che almeno ai nastri di partenza non sembra avere un chiarissimo favorito.

Che versione dei padroni di casa è lecito attendersi? Farrell e soci saranno quelli visti contro il Sudafrica, con poca fantasia e tanta voglia di vincere, oppure quelli osservati al cospetto gli All Blacks, sconfitti ma convincenti e propositivi, o forse la formazione pasticciona che per più di un tempo ha subito il Giappone, prima di riuscire a batterlo? Interrogativi a cui un’Australia umorale come non mai nella sua recente storia ovale proverà a fornire risposte.

Intorno alla sfida c’è quindi grande curiosità: la battaglia in terza linea Underhill-Wilson-Shields opposta al trio Samu Hooper-Dempsey infiamma già le fantasie dei tifosi, senza dimenticare le responsabilità del capitano unico Owen Farrell in casa britannica e la conferma del doppio playmaker Toomua-Foley (con quest’ultimo nuovamente nei panni del primo centro) in casa australiana. Poi il confronto in prima linea e i possibili ingressi dalle panchine. Gli ingredienti per una grande partita ci sono tutti.

Infine un ultimo focus sui precedenti: le ultime 9 contese parlano di un bilancio sull’8-1 a favore dell’Inghilterra, ma attenzione perchè l’Australia è riuscita a cogliere l’unico suo successo proprio a Twickenham nel 2015, in occasione dell’ultima giornata della prima fase della Coppa del Mondo 2015 battendo i padroni di casa per 13-33 ed estromettendoli anzitempo dal torneo.

Le formazioni

Inghilterra: 15 Elliot Daly, 14 Joe Cokanasiga, 13 Henry Slade, 12 Ben Te’o, 11 Jonny May, 10 Owen Farrell (c), 9 Ben Youngs, 8 Mark Wilson, 7 Sam Underhill, 6 Brad Shields, 5 Courtney Lawes, 4 Maro Itoje, 3 Kyle Sinckler, 2 Jamie George, 1 Ben Moon
A disposizione: 16 Dylan Hartley, 17 Alec Hepburn, 18 Harry Williams, 19 Charlie Ewels, 20 Nathan Hughes, 21 Richard Wigglesworth, 22 George Ford, 23 Manu Tuilagi

Australia: 15 Israel Folau, 14 Dane Haylett-Petty, 13 Samu Kerevi, 12 Bernard Foley, 11 Jack Maddocks, 10 Matt Toomua, 9 Will Genia, 8 Pete Samu, 7 Michael Hooper (c), 6 Jack Dempsey, 5 Adam Coleman, 4 Izack Rodda, 3 Sekope Kepu, 2 Tolu Latu, 1 Scott Sio
A disposizione: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 Jermaine Ainsley, 18 Allan Alaalatoa, 19 Rob Simmons, 20 Ned Hanigan, 21 Nick Phipps, 22 Sefa Naivalu, 23 Marika Koroibete

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

La Spagna non è mai stata così in alto nel ranking mondiale

I Leones sono reduci da un brillante tour in Sud America, dove hanno battuto nettamente anche l'Uruguay

item-thumbnail

Il Portogallo torna nel Rugby Europe Championship

Nel playoff contro la Germania, i lusitani hanno espugnato Francoforte conquistando la promozione nella massima serie

item-thumbnail

Warren Gatland sfiderà il Galles alla guida dei Barbarians

Al Principality Stadium di Cardiff, il 30 novembre, si terrà una doppia sfida Galles-Barbarians sulla fasariga di quanto accaduto a Twickenham, con l'...

item-thumbnail

L’Inghilterra ha vinto le due sfide contro i Barbarians

Vittoria netta per le donne. Selezione maschile trascinata da Alex Dombrandt e Marcus Smith (26 punti)

item-thumbnail

Inghilterra-Barbarians, doppia sfida a Twickenham

La selezione femminile affronterà per la prima volta quella inglese. A seguire, spazio agli uomini con tante stelle in campo

item-thumbnail

La rosa definitiva dei Barbarians per la sfida contro l’Inghilterra

Pat Lam ha convocato 23 giocatori da nove Paesi e undici club diversi. A Twickenham si gioca il 2 giugno