Italia – All Blacks: Jordie Barrett è pronto per la sfida di Roma

Steve Hansen, invece, ha speso buone parole nei confronti della prestazione azzurra contro i Wallabies

all blacks

ph. Reuters

A distanza di giorni, ormai, dalla sconfitta di Dublino contro l’Irlanda, la seconda della stagione per i tuttineri, in patria la critica pare non placarsi.

Leggi anche: La formazione azzurra per la sfida alla Nuova Zelanda

Uno dei temi più caldi trattati con insistenza sui media locali riguarda senza ombra di dubbio la questione estremo. Da più parti, non solo su ‘Stuff’, vorrebbero rivedere costantemente con il numero 15, sin dal primo minuto, Ben Smith. Il serprente, infatti, è ritenuto (anche da chi vi scrive) il miglior interprete del ruolo a livello globale, eppure Steve Hansen, in tempi recenti gli sta preferendo in quella posizione Damian Mckenzie. L’utility back dei Chiefs, confermato dopo la gara dell’Aviva, giocherà da estremo titolare anche contro l’Italia, con il triangolo allargato che sarà completato da Waisake Naholo e, abbastanza sorprendentemente all’ala, anche da Jordie Barrett, con il 21enne degli Hurricanes che ritrova spazio consistente dopo un autunno tribolato, con il numero 14 sulle spalle, ed il cui “futuro tattico” è un altro dei temi roventi del momento.

Un nuovo corso per Jordie Barrett?

Nonostante sia un qualcosa di diverso per Jordie Barrett, almeno da partente, il ragazzo si è comunque detto pronto per la sfida. “Mi sono allenato molte volte all’ala e ho giocato scampoli di gara e talvolta pure dei tempi interi in quel ruolo, sia in maglia Hurricanes che con la nazionale. Non vedo l’ora sia il momento di scendere in campo”, ha dichiarato il giovane, talentuosissimo, trequarti neozelandese, desideroso di risalire le gerarchie nella testa di Steve Hansen.

Un Hansen che, peraltro, non ha nessuna intenzione di sottovalutare l’impegno italiano, ed in conferenza stampa ha speso parole d’elogio nei confronti degli azzurri, spiegandone le linee guida del loro gioco. “Abbiamo visto nel match contro l’Australia come possa diventare difficile giocare contro di loro se gli lasci dettare il ritmo della sfida. Sono un gruppo di grandi uomini, che giocano con passione e grande orgoglio”, ha dichiarato l’ex Galles.

Italia – All Blacks sarà trasmessa – con calcio d’inizio alle ore 15.00 – da DMAX (canale 52 DDT), in diretta streaming DPLAY (piattaforma streaming del gruppo Discovery) e anche su OnRugby.it che, circa un’ora prima del calcio di inizio, pubblicherà un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare la partita degli Azzurri.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italseven: gli azzurri aprono il torneo di Lodz con un brillante successo (33-19) con il Galles

Sugli scudi, tra gli uomini di Andy Vilk, Luigi Fadalti e Gianmarco Vian

20 luglio 2019 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Rugby Championship: Argentina e All Blacks aprono il loro torneo a Buenos Aires

I Pumas vogliono ripetere le gesta dei Jaguares. Sul fronte 'tuttineri', invece, è un test importante per diversi giovani rampanti

20 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Italseven femminile: inizia con una netta vittoria sull’Irlanda ed un k.o. con la Spagna il torneo azzurro a Kharkiv

Dopo la netta vittoria contro l'Irlanda, le azzurre confermano buone indicazioni anche contro la Spagna, pur cedendo 19-7

20 luglio 2019 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Rugbymercato: come cambiano le rose del Top12 (in aggiornamento)

Tutti gli ingaggi e gli addii per la stagione 2019/2020, man mano che arrivano le notizie

20 luglio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rugby Championship: Sudafrica-Australia, obiettivi diversi

Oltre alla vittoria, s'intende. Gli Springboks fanno turnover, i Wallabies cercano soluzioni nuove in tempi brevi

20 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: gli arbitri per le partite dell’Italia

C'è Nigel Owens per la sfida contro il Canada, che dirigerà anche la partita inaugurale. Anche un australiano e due inglesi per gli azzurri

19 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019