Test Match 2018: la Francia vuole chiudere la striscia negativa contro i Pumas

A Lille in palio c’è anche l’ottava piazza del World Rugby ranking. Calcio d’inizio alle ore 21:05

Reduci da due sconfitte tirate, in casa contro il Sudafrica ed a Dublino, e vicinissime nel World Rugby Ranking, Francia ed Argentina si affrontano a Lille

per stabilire chi è l’ottava forza mlndiale del momento. A caccia, entrambe, del primo successo novembrino, l’incontro nel nordest transalpino rappresenta un’opportunità importante per il team di Brunel che, dopo un Sei Nazioni tutto sommato positivo, arriva da 5 sconfitte filate, e vuole assolutamente interrompere la fastidiosa striscia negativa.

La gara dello scorso weekend contro gli Springboks ha regalato conferme importanti all’ex head coach azzurro. Su tutte, senza dubbio, il ritorno ad altissimo livello di Maxime Medard e lo strapotere fisico di Teddy Thomas, apparso ancora una volta in grado di fare sempre la differenza palla in mano. Ha lasciato buonissime sensazioni anche la cerniera mediana Serin-Lopez, confermatissima dopo l’uscita più che valida di Parigi.

Dove, però, i galletti hanno mostrato di essere assolutamente in grande spolvero è in prima linea, con l’esperienza del tallonatore Guirado, coadiuvato dalla freschezza e dalla tecnica di Gomes Sa e Jefferson Poirot.

Se gli avanti transalpini dovessero confermarsi anche contro Creevy e compagni, tornati agguerritissimi in chiusa dopo la cura Ledesma, darebbero una prima grande spinta verso il possibile successo casslingo.

Evitare infatti il piede avanzante a Gonzalo Bertranou (al rientro dal primo minuto, dopo la panca irlandese) e Nicolas Sanchez sarebbe già un primo interessantissimo punto di partenza, che limiterebbe ovviamente le doti sopra la media, negli spazi aperti, dicon gente come Bautista Delguy, Moyano e Boffelli.

I Pumas proveranno a fare la differenza con la rimessa laterale e nel breakdown, con una seconda ed una terza linea, in campo dal primo minuto, di tutto rispetto. La battaglia nelle fasi statiche, dunque, è aperta e darà verosimilmente un’idea chiara su chi abbia più chance reali di archiviare una preziosissima vittoria.

Kick-off alle 21.05 locali (diretta tv su Eurosport 2).

Le formazioni

Francia: 15 Maxime Medard, 14 Teddy Thomas, 13 Mathieu Bastareaud, 12 Gael Fickou, 11 Yoann Huget, 10 Camille Lopez, 9 Baptiste Serin, 8 Louis Picamoles, 7 Artur Iturria, 6 Wenceslas Lauret, 5 Yoan Maestri, 4 Sebastien Vahaamahina, 3 Cedate Gomes Sa, 2 Guilhem Guirado (c), 1 Jefferson Poirot.
A disposizione: 16 Camille Chat, 17 Dany Priso, 18 Rabah Slimani, 19 Paul Gabrillagues, 20 Mathieu Babillot, 21 Antoine Dupont, 22 Anthony Belleau, 23 Benjamin Fall.

Argentina: 15 Emiliano Boffelli, 14 Bautista Delguy, 13 Matias Orlando, 12 Jeronimo De La Fuente, 11 Ramiro Moyano, 10 Nicolas Sanchez, 9 Gonzalo Bertranou, 8 Javier Ortega Desio, 7 Guido Petti, 6 Pablo Matera (c), 5 Tomas Lavanini, 4 Matias Alemanno, 3 Santiago Medrano, 2 Augustin Creevy, 1 Santiago Garcia Botta.
A disposizione: 16 Julian Montoya, 17 Juan Pablo Zeiss, 18 Lucio Sordoni, 19 Mariano Galarza, 20 Rodrigo Bruni, 21 Tomas Lezana, 22 Tomas Cubelli, 23 Matias Moroni

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Quattro stelle di Tolone per i Barbarians

Inizia a definirsi la squadra per la sfida all'Inghilterra XV del 2 giugno prossimo, in cui ci sarà anche l'esordio delle ragazze

item-thumbnail

E se fosse Warren Gatland il nuovo allenatore della Francia?

Il tecnico neozelandese è ambito da molte squadre fra cui anche i Bleus, che intanto pensano a O'Gara per la RWC

item-thumbnail

British & Irish Lions: la scelta del prossimo tecnico passa del Sei Nazioni, ma attenzione a Hansen

Gatland, Schmidt e Jones sono in lizza. All'orizzonte però ci potrebbe essere un clamoroso accordo col tecnico degli All Blacks

item-thumbnail

Americas Rugby Championship: l’Argentina XV fa en plein

Grande Slam per la seconda selezione argentina, che ha battuto nettamente il Cile nell'ultima giornata del torneo delle Americhe

item-thumbnail

La partita più importante nella storia del rugby olandese

Sabato si gioca la partita decisiva del Rugby Europe Trophy, seconda divisione dell'ovale europeo fuori dal Sei Nazioni