Benetton Rugby, Bortolami: “Abbiamo posto l’asticella in alto, l’obiettivo è arrivare al livello del Leinster”

Dopo la sconfitta, la naturale delusione dei protagonisti, pur consapevoli di aver sfidato una corazzata e pronti a ripartire verso il prossimo incontro

ph. Ettore Griffoni

Dopo la sconfitta per 3 a 31 rimediata dal Benetton Treviso sul proprio campo contro il Leinster, sono comparsi in sala stampa per affrontare le domande degli addetti ai lavori l’assistente allenatore Marco Bortolami e i giocatori Alberto Sgarbi e Ignacio Brex.

“Per la prima volta in stagione non siamo riusciti a rimanere attaccati alla partita – ha dichiarato Bortolami – Abbiamo giocato contro una squadra molto consistente e evidentemente a noi manca ancora qualcosa per riuscire a pareggiarli su questo aspetto.”

“Usciamo da questa partita con la consapevolezza di dover fare meglio le cose semplici. In mischia chiusa e in touche abbiamo sofferto troppo, e se in difesa non cogliamo mai l’occasione per mettere le mani sulla palla il Leinster è una squadra capace di fare anche 50, 60 fasi.”

Schiettamente, Bortolami mette sul piatto anche il tonnellaggio delle due formazioni viste sabato a Monigo: “Ovviamente abbiamo affrontato una sfida che aveva un’asticella molto alta. Forse, e lo dico serenamente, in questo momento troppo alta per quello che abbiamo, ma vogliamo arrivare lì.”

“Nei primi venti minuti siamo riusciti a costruire anche gioco, portando a casa forse poco rispetto a quanto fatto, dopodiché non siamo più stati in grado di costruire niente con consistenza. Loro hanno dimostrato di aver preparato bene la partita, fin nei dettagli” è stata l’analisi invece del capitano dei biancoverdi, coerente con quanto già detto dal proprio tecnico.

“Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti al mondo – certifica Brex – Fanno delle cose molto semplici, ma le fanno molto bene. Il Leinster ha avuto molto possesso, e quando difendi per così tanto tempo è difficile stare in partita. Non abbiamo che da imparare.”

Il centro si sofferma poi sul proprio momento: “Sono al 100%, l’infortunio è totalmente superato, sono rientrato ormai da un mese e mezzo.”

E poi uno sguardo alla settimana prossima: “Sappiamo che Ulster è una squadra molto forte: dovremo cominciare a prepararci già da domani per affrontarli sabato prossimo, ponendo la massima attenzione sui dettagli se vogliamo vincere.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton, Marco Zanon: “Torniamo dal Sudafrica con in tasca qualcosa di importante”

Il centro della franchigia biancoverde fa il bilancio della tournée e della gara di sabato con i Bulls

item-thumbnail

Benetton, la situazione a una giornata dalla fine: il punto coi Bulls può essere decisivo?

Le 5 mete di Pretoria permettono ai biancoverdi di restare in zona playoff e di essere padroni del proprio destino

item-thumbnail

URC: Benetton sbriciolato dai Bulls, ma c’è il bonus che serviva

Partita mai in discussione che finisce 56-35, ma le cinque mete dei biancoverdi sono preziosissime per la classifica

item-thumbnail

URC, due squadre a caccia di punti pesanti: la preview di Bulls-Benetton

Ad una settimana dalla vittoria di Durban, un nuovo impegnativo banco di prova per i biancoverdi

item-thumbnail

URC: Munster vince e frena la corsa ai play-off di Edimburgo

Il Benetton Rugby in attesa della sfida di Pretoria con i Bulls è distante un punto dalla squadra scozzese, che affronterà sabato 1 giugno

item-thumbnail

URC: la formazione del Benetton per la partita con i Bulls

Trequarti confermati in blocco, qualche cambio fra gli avanti. Panchina da 5+3