Benetton Rugby, Bortolami: “Abbiamo posto l’asticella in alto, l’obiettivo è arrivare al livello del Leinster”

Dopo la sconfitta, la naturale delusione dei protagonisti, pur consapevoli di aver sfidato una corazzata e pronti a ripartire verso il prossimo incontro

ph. Ettore Griffoni

Dopo la sconfitta per 3 a 31 rimediata dal Benetton Treviso sul proprio campo contro il Leinster, sono comparsi in sala stampa per affrontare le domande degli addetti ai lavori l’assistente allenatore Marco Bortolami e i giocatori Alberto Sgarbi e Ignacio Brex.

“Per la prima volta in stagione non siamo riusciti a rimanere attaccati alla partita – ha dichiarato Bortolami – Abbiamo giocato contro una squadra molto consistente e evidentemente a noi manca ancora qualcosa per riuscire a pareggiarli su questo aspetto.”

“Usciamo da questa partita con la consapevolezza di dover fare meglio le cose semplici. In mischia chiusa e in touche abbiamo sofferto troppo, e se in difesa non cogliamo mai l’occasione per mettere le mani sulla palla il Leinster è una squadra capace di fare anche 50, 60 fasi.”

Schiettamente, Bortolami mette sul piatto anche il tonnellaggio delle due formazioni viste sabato a Monigo: “Ovviamente abbiamo affrontato una sfida che aveva un’asticella molto alta. Forse, e lo dico serenamente, in questo momento troppo alta per quello che abbiamo, ma vogliamo arrivare lì.”

“Nei primi venti minuti siamo riusciti a costruire anche gioco, portando a casa forse poco rispetto a quanto fatto, dopodiché non siamo più stati in grado di costruire niente con consistenza. Loro hanno dimostrato di aver preparato bene la partita, fin nei dettagli” è stata l’analisi invece del capitano dei biancoverdi, coerente con quanto già detto dal proprio tecnico.

“Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti al mondo – certifica Brex – Fanno delle cose molto semplici, ma le fanno molto bene. Il Leinster ha avuto molto possesso, e quando difendi per così tanto tempo è difficile stare in partita. Non abbiamo che da imparare.”

Il centro si sofferma poi sul proprio momento: “Sono al 100%, l’infortunio è totalmente superato, sono rientrato ormai da un mese e mezzo.”

E poi uno sguardo alla settimana prossima: “Sappiamo che Ulster è una squadra molto forte: dovremo cominciare a prepararci già da domani per affrontarli sabato prossimo, ponendo la massima attenzione sui dettagli se vogliamo vincere.”

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Cosa può dare Monty Ioane all’Italia?

Ce lo racconta Antonio Pavanello, l'uomo che l'ha portato al Benetton Rugby

7 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Filippo Alongi: “Giocare con i Leoni è stato un sogno realizzato dopo anni di sacrifici”

Le prime parole in maglia biancoverde per il giovane pilone toscano

7 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Alessandro Zanni, fra le migliori terze linee: può entrare nel XV del decennio del Pro14

L'ex azzurro figura in una lista di assoluti campioni

6 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, la visione di Antonio Pavanello: “Rosa giovane, ma comunque esperta”

Il ds dei veneti fa il punto della situazione sulla costruzione del roster in vista della prossima stagione

6 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Callum Braley: “Voglio guadagnarmi la maglia numero 9”

Il mediano di mischia azzurro è da poco sbarcato in Italia. Obiettivi chiari per crescere insieme alla squadra biancoverde

5 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Matteo Drudi: “Un pilone non deve mai smettere di aggiornarsi. Sogno l’azzurro nel 2023”

Intervista all'avanti romano: uno dei 6 permit player in forza ai Leoni

3 Luglio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby