Zebre Rugby: il “minutometro” dopo otto partite

Cinque giocatori con almeno 500′ nelle gambe. Tauyavuca, Tuivaiti e Zilocchi sempre presenti finora

david sisi zebre

ph. Massimiliano Carnabuci

Nel rugby moderno, la gestione del minutaggio dei giocatori nel corso di un’annata ovale sta assumendo un’importanza sempre maggiore. Tenere sotto controllo le forze dei propri uomini migliori è una prerogativa fondamentale per tutte le federazioni principali e per i club di alto livello che, quando possono, cercano di calibrare gli impegni dei propri giocatori.

In quest’ottica, su OnRugby abbiamo deciso già lo scorso mese di tenere un “minutometro” per gli atleti di Benetton e Zebre, con cui cercheremo di capire le tendenze delle due squadre e quali sono i giocatori più impegnati nel corso della stagione. Sarà un appuntamento fisso: verrà aggiornato ogni quattro partite con i nuovi dati.

– Leggi anche: il “minutometro” del Benetton

Le Zebre

Johan Meyer e David Sisi stanno riscrivendo il concetto di “portare avanti la carretta”. In una rosa un po’ più profonda rispetto allo scorso anno, da cui Bradley e lo staff tecnico cercano di attingere il più possibile, il sudafricano e l’inglese sono invece i punti fermi dell’irlandese nel reparto di mischia, insieme alla sorpresa (fin qui) della stagione Jimmy Tuivaiti

Il neozelandese, in particolare, è uno dei tre giocatori – tra tutti quelli delle franchigie – ad essere stato sempre impiegato in tutte le otto partite disputate fin qui; gli altri sono Giosuè Zilocchi, che in un paio di occasioni Bradley ha utilizzato come ricambio per la terza linea, e Apisai Tauyavuca.

Pur avendone saltata una, però, Meyer ha sempre giocato per 80 minuti nelle sette in cui è stato in campo, il che lo rende il più utilizzato di tutti con 560′, davanti appunto a Sisi con 553. Chiude il podio – e non poteva essere altrimenti – l’Iron Man della scorsa stagione, Giulio Bisegni, a quota 537. Dietro di lui, hanno sfondato quota 500 sia Mattia Bellini sia il già citato Tuivaiti

La differenza rispetto al Benetton è evidente già da qui: tra i Leoni, solo Tavuyara e Allan avevano superato i 500′ stagionali dopo otto partite, mentre i ducali ad aver raggiunto quella cifra sono ben cinque. In sette, esclusi gli infortunati Minozzi e Mbandà (ancora mai utilizzato in stagione), non arrivano alla tripla cifra: Luus, Ortis, Tenga, Tevi, Azzolini, De Battista e Raffaele.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Challenge Cup: le Zebre per regalarsi un’ultima soddisfazione

Ma la partita è davvero complicata, contro una La Rochelle che vuole il quarto di finale in casa. Calcio d'inizio alle ore 16

19 gennaio 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il complicato momento delle Zebre

I ducali faticano tremendamente a segnare e ad avere continuità. Ma cosa sta andando storto?

16 gennaio 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: per le Zebre l’esame più difficile si chiama La Rochelle

La franchigia italiana si gioca il tutto per tutto in una trasferta dal livello di difficoltà elevatissimo

11 gennaio 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby-Leinster del 16 febbraio si disputerà a Viadana

Lo stadio Zaffanella tornerà così ad ospitare una partita del torneo celtico. A seguire, nel corso del pomeriggio, ci sarà anche la sfida di Top 12 tr...

9 gennaio 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: gli highlights di Zebre-Cheetahs

Due belle mete non sono bastate ai ducali. Tutte le immagini salienti della sfida persa al Lanfranchi contro i sudafricani

7 gennaio 2019 Foto e video
item-thumbnail

Zebre, Bradley: “Abbiamo bisogno di sfruttare le opportunità create”

Il coach irlandese ha parlato anche delle differenze rispetto lo scorso anno. David Sisi: "Dobbiamo trovare consistenza"

7 gennaio 2019 Pro 14 / Zebre Rugby