Benetton, Ignacio Brex: “Ieri potevamo fare anche meglio. In Italia mi trovo benissimo”

Il trequarti del Benetton Rugby ha parlato ai nostri microfoni della vittoria su Grenoble e del suo momento personale

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Giambo 14 Ottobre 2018, 12:02

    So che andare di oriundi non è il massimo, ma gente che Brex o Meyer in nazionale secondo me serve come il pane, anche solo per aumentare la profondità del movimento e le opzioni a disposizione.

    • And 14 Ottobre 2018, 20:00

      Brex nn è convocabile credo perché è cappato dall’Argentina in qualche modo

      • aries 14 Ottobre 2018, 20:39

        Cappato con la seven…
        Ma interessato a quanto pare!

        ace unos meses se rumoreaba que podrías representar a Italia, ¿qué hay de cierto en eso? ¿Te interesaría?

        Es cierto, pero sería más adelante porque haber jugado el Circuito de Seven con la Argentina me bloquea por un par de años y es cuestión de esperar y que me vaya bien rugbísticamente. No es que de un día para otro me van a decir “estamos interesados en vos y te queremos”. Es cuestión de hacer una buena carrera en Italia, ganar un lugar en Treviso y que me vaya bien y el día de mañana, porque hoy los tiempos no están dados, si llega la oportunidad de representar a Italia lo voy a evaluar porque estoy interesado.

  2. fracassosandona 14 Ottobre 2018, 12:13

    Brex potrebbe essere il miglior acquisto di quest’anno, visto che l’anno scorso ha giocato pochissimo…
    tra 15 giorni vanno tutti via con la nazionale, toccherà a lui e sgarbi tenere su la baracca là dietro…

    l’altro miglior acquisto è sicuramente Duvenage che obiettivamente non è una forza della natura ma (beati monoculi in terra caecorum) sicuramente un mm di livello internazionale come negli ultimi dieci anni di celtic treviso non aveva mai visto… ( a Gori ho sempre preferito Botes e Semenzato, che non erano due fenomeni ma davano un po’ di ritmo in più…)

    mi auguro che i nostri Gori Bronzini e Tebaldi abbiano l’umiltà di imparare qualcosa da lui, soprattutto spero che il permit Crosato, che è molto più giovane di loro, abbia capito che occasione sta avendo…

    Allan sta finalmente sbocciando, si è fatto attendere a lungo, ma finalmente sembra che anche noi si possa giocare con un 10 dello stesso livello di quello dei nostri avversari…

    • TheTexanProp 14 Ottobre 2018, 19:06

      Vivendo in USA ho difficolta’ ha seguire il Top12 e parlando di Crosato chiedo: Crosato come se la cava a San Dona (notando che la squadra non e’ partita con il piede giusto quest anno)? E’ un potenziale buon mediano per il futuro per la Benetton? Meglio/peggio di Panunzi o Casilio? pardon le svariate domande.

      • geo 15 Ottobre 2018, 09:02

        Ciao, per quanto ho visto io nessuno di loro mi sembra al momento un fenomeno. Andranno valutati nel momento che potranno confrontarsi con il livello più alto con più costanza…so che non è una gran risposta…

        • TheTexanProp 17 Ottobre 2018, 00:15

          Grazie geo. Mi chiedevo solo dato che Benetton comunque ha tre mediani “datati” e pensavo sull uso di Crosato (permit player) o almeno nel suo inserimento graduale, alla Rizzi diciamo anche se nutro dubbi su quest ultimo.

      • max houston 15 Ottobre 2018, 21:04

        Ciao TexanProp se vivi a Houston e sei interessato a giocare a Rugby Touch cerca in rete o su FB Hurricanes Touch Rugby; giochiamo agli Heights la domenica pomeriggio ed il mercoledi’ sera. Bye

        • TheTexanProp 17 Ottobre 2018, 00:08

          Ciao Max! Vivo un po piu a nord = Dallas. 🙂 Grazie per l invito comunque!

  3. bangkok 14 Ottobre 2018, 12:20

    Felice che stia tornando ai suoi livelli.
    Opzione importantissima in piu per Treviso ma anche, già dal prox 6N, x l’Italia.

  4. Paolomn 14 Ottobre 2018, 12:35

    Già da quando arrivo’ a Viadana si vedeva un gran potenziale di giocatore e una grande persona, sempre un piacere rivederlo , davvero un grande futuro per lui.

  5. Marte_ 14 Ottobre 2018, 12:36

    Gran bel giocatore. Tecnico palla in mano e estremamente duro nel placcaggio (ieri avrà fatto qualcosa come 5/6 placcaggi distruttivi)

  6. tony 14 Ottobre 2018, 13:48

    Finalmente nacho ha finito la ‘ cassa integrazione’ avesse solo un pelino di velocità in più sarebbe un crac a livello internazionale.

  7. LiukMarc 14 Ottobre 2018, 18:17

    Un gran bel giocatore anche secondo me, uno che quando c’è noti la differenza.
    L’unica cosa, è che si gioca la maglia con un Benvenuti che ha avuto (a 13) forse il suo miglior inizio di stagione da quando è tornato a Treviso. E se ora me lo spostano all’ala non vorrei ci perdesse qualcosa . 🙂

    • try 15 Ottobre 2018, 00:12

      Concordo, Benvenuti quando ha giocato è sempre stato positivo, sia da centro che da ala. Anche ieri partita di sostanza sia in attacco che difesa.

      • fracassosandona 15 Ottobre 2018, 08:35

        il Benvenuti di quest’anno premia la pazienza con cui la società ha fiduciosamente aspettato il ritorno del giocatore…

Lascia un commento

item-thumbnail

Bortolami: “Benetton, stagione da 8. Il successo più bello è la crescita di Izekor, Spagnolo, Marin e gli altri”

Nella prima parte della lunga intervista rilasciata a OnRugby il tecnico traccia un bilancio della stagione: "I Bulls ci hanno fatto i complimenti. La...

item-thumbnail

Benetton, Pavanello: “Miglior torneo celtico di sempre. I Bulls? Ho più rimpianti per Gloucester”

Il direttore generale dei biancoverdi: "A Pretoria la squadra ha dato tutto. Il mercato? Un altro paio di arrivi e saremo a posto"

item-thumbnail

URC: Alessandro Izekor conquista un prestigioso premio individuale

Il flanker del Benetton Rugby e della Nazionale si è messo in luce accumulando percentuali difensive rilevanti

item-thumbnail

URC: il Benetton sfiora l’impresa. A Pretoria vincono i Bulls 30-23

Non basta un secondo tempo positivo per entrare in semifinale. Per Treviso in meta Ratave, Albornoz e Fekitoa

item-thumbnail

URC: la preview del quarto di finale tra Bulls e Benetton Rugby

Appuntamento a Pretoria alle ore 15.30 di sabato 8 giugno: in palio un posto in semifinale

item-thumbnail

Benetton Rugby: le scelte di formazione spiegate da Marco Bortolami

Il tecnico si sofferma sulla battaglia fra gli avanti motivando anche la scelta di Menoncello all'ala