La Coppa del Mondo diventerà presto a 24 squadre, secondo il CEO di World Rugby

Brett Gosper ha detto che “si tratta di definire quando, non se”. Il passaggio potrebbe avvenire per il torneo del 2027

rwc rugby world cup webb ellis

ph. Sebastiano Pessina

World Rugby, il massimo organo di governo internazionale ovale, non ha mai nascosto le ambizioni di espandere il più possibile il suo sport oltre i tradizionali confini conosciuti in tutto il mondo, sia cercando di semplificarne le regole – non sempre con grande successo – sia incoraggiando e finanziando per esempio la formazione di nuovi tornei professionistici.

Il prossimo obiettivo, però, è decisamente più ambizioso: modificare la struttura del suo prodotto di punta, la Coppa del Mondo, e aumentare il numero di squadre dalle 20 attuali a 24. “Ragioniamo sempre in termini espansionistici, non riduttivi. Si tratta di definire ‘quando’, non ‘se'” – ha dichiarato di recente Brett Gosper, amministratore delegato di World Rugby che non lascia grande spazio alle interpretazioni: in futuro, ai Mondiali andranno quattro nazionali in più. Bisogna solo capire il momento giusto per operare la riforma.

Come scrivono diversi media britannici, non è da escludere che la prossima Coppa del Mondo in Giappone possa essere l’ultima con l’attuale format a 20 squadre, introdotto nel 1999 dopo le prime due edizioni a 16. Già per il Mondiale francese del 2023 potrebbe essere trovata una soluzione in questo senso, anche se il Guardian precisa come l’allargamento sembri più probabile nel 2027.

“Vogliamo essere sicuri che le squadre siano abbastanza competitive per passare ad un torneo con 24 nazionali – ha continuato Gosper – Per far crescere lo sport, è necessario catturare l’interesse di nuovi fan e di nuovi mercati, ma bisogna essere sicuri di avere la giusta competitività”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup: Scozia multata di 70mila sterline per la vicenda Hagibis

La federazione minacciò di intentare causa alla federazione internazionale se non si fosse disputata la gara del girone A

7 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: la meta più bella della fase finale

I 90 abbaglianti secondi che sono serviti all'Inghilterra per prendere la testa della semifinale, raccontati nel dettaglio

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Springboks, Tendai Mtawarira saluta la nazionale

Il pilone si ritira dal rugby internazionale dopo la vittoria da protagonista del trofeo più importante

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La storia unica di Makazole Mapimpi, campione del mondo

Cresciuto molto lontano dal rugby che conta, a 27 anni non aveva mai avuto un contratto professionistico. È diventato titolare e protagonista negli Sp...

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019