Slow Motion #12: Bentornato Top 14

Torna il campionato francese ed è subito spettacolo: Cheslin Kolbe accende la luce e le gambe per la meta di Yoann Huget

Slow Motion è la rubrica di OnRugby che ogni settimana racconta la meta più bella del weekend, nei minimi particolari, corredata dal video. Il fanatico ovale la segue così: prima se la guarda tutta, e poi torna indietro a leggere paragrafo per paragrafo, alternando il tasto play a quello pausa. Qui la scorsa puntata. Buon divertimento. 

Oltre alle partite di Rugby Championship, questo fine settimana ha visto il ritorno in campo del massimo campionato francese, il Top 14, che ha anticipato di una settimana il calcio d’inizio di tutti gli altri maggiori campionati europei.

Sabato si sono sfidate due delle squadre più interessanti del campionato, Lione e Tolosa. Il Lione ha fatto un mercato di livello, con l’arrivo di tanti giocatori importanti, fra cui Noa Nakaitaci da Clermont e Charlie Ngatai dai Chiefs neozelandesi. Tolosa ripropone una rosa infarcita di giovani cresciuti al club che l’anno scorso hanno ottimamente figurato, impreziosendo il tutto con l’acquisto dell’All Black Jerome Kaino.

La partita è finita 16 a 16, con una meta per parte e gli altri punti arrivati dai piedi di Jean-Marc Doussain, numero 10 dei padroni di casa appena acquistato proprio da Tolosa, e di Thomas Ramos, il giovane estremo degli ospiti. La meta di questi ultimi è stata la migliore della settimana.

La marcatura è firmata dallo show di Cheslin Kolbe, 24enne ex Stormers arrivata nel sudest francese la scorsa stagione. Servito proprio dal succitato Ramos poco fuori dai propri 22, il numero 11 di Tolosa individua una frattura nella rete difensiva avversaria, salita fino alla linea dei dieci metri, e decide di esplorarla alla massima velocità. Già qui possiamo vedere l’abilità nel cambio di direzione perentorio di Kolbe, che prima si sposta verso l’esterno e poi punta l’interno del numero 4 in maglia nera Oosthuizen.

Il pezzo di bravura arriva però subito dopo, quando punta e ipnotizza l’uomo dal caschetto giallo, proprio il nuovo arrivato Ngatai, dandogli subito un assaggio di cosa lo aspetta durante la stagione: benvenuto nel Top 14, Charlie!

Catturato da un avversario, Kolbe scarica a quel punto il pallone sull’accorrente Iosefa Tekori (che, diciamoci la verità, si trova lì perché aveva perso un giro). Il pilone è bravo a non mandare tutto in moviola servendo quasi subito l’accorrente Yoann Huget, veterano della formazione ospite, che deposita l’ovale oltre la linea.

Merita rivedere il replay per godersi dall’angolatura opposta la corsa di Kolbe e la sua precisa volontà nel cambiare più volte direzione per disorientare l’avversario e poi farlo fuori con l’ultimo, potente step.

Lorenzo Calamai

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

45 anni fa, la prima storica espulsione di un giocatore dell’Inghilterra

Toccò a Mike Burton, in una sfida a Sydney contro i Wallabies

31 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Rob Howley spiega cosa l’ha spinto al gioco d’azzardo

Da possibile allenatore dell'Italia alla cacciata dal mondo del rugby: ecco il motivo della caduta del gallese

31 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive: Benetton v Zebre, Pro12 2015/2016 & Irlanda v USA, RWC 2010

Due appuntamenti per il pomeriggio: derby combattuto a Monigo e sfida senza domani alla Coppa del Mondo femminile

31 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive: Dragons v Benetton, Pro12 2011/2012 & Italia v Tonga, RWC 1999

Due partite molto diverse, per ritmo, risultato, emozione e sentimento. Entrambe riproposte questa sera

30 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive, il programma completo: c’è Italia-Scozia 2000

Ma anche Italia-Tonga del 1999, Benetton-Zebre del 2016 e Benetton-Dragons del 2012

29 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive: Italia-Tonga del 1999 e derby celtico in arrivo

Ecco gli appuntamenti per il fine settimana. Emozioni a non finire con Inghilterra-Galles della RWC 2015

28 Maggio 2020 Terzo tempo