All Blacks: quella volta che Jonah Lomu giocò col numero 1 e marcò tre mete

Un frammento del passato per avvicinarsi ad un imminente evento iridato

Vedere per credere. Correva l’anno 2001 e la Nuova Zelanda era impegnata nella finalissima della terza edizione della Rugby World Cup Sevens. Da una parte gli All Blacks dall’altra l’Australia, a giocarsi il titolo iridato.
I “Tuttineri” non avevano ancora trovato il loro primo successo planetario nella kermesse, che certo all’epoca non era famosa come oggi e non regalava alcuna chance di vetrina olimpica, e per arrivare sul tetto del mondo pensarono di affidarsi a lui: Jonah Lomu.
L’ala di Auckland, venuta a mancare tragicamente nel novembre 2015, non deluse le aspettative: con un inconsueto numero 1 sulle spalle decise lo scontro che valeva l’oro marcando tre mete aiutando i suoi ad affermarsi sui Wallabies per 31-12. Ecco il video rispolverato dal World Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Gli highlights di Brumbies-Rebels

La squadra di Canberra domina un'ora, poi rischia di soccombere

4 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Super Rugby AU: gli highlights di Reds-Waratahs

Le migliori azioni e le tante mete della partita della mattina

3 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Mete spettacolari dei numeri nove alla Coppa del Mondo

Non solo Faf De Klerk, ma tanti altri pari ruolo che hanno regalato dei veri gioielli per gli occhi: Perenara, Reinach, Davies e tanti altri...

3 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Le azioni più divertenti della storia del rugby

Imprevisti ovali vissuti dai giocatori su un campo da rugby

2 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

E’ il seconda linea più veloce di sempre?

Uno scatto da trequarti per chi è avanti di mestiere e la meta alla bandierina

1 Luglio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Attenti al cane: sa placcare!

Azione incredibile da parte del miglior amico dell'uomo

30 Giugno 2020 Foto e video