All Blacks: quella volta che Jonah Lomu giocò col numero 1 e marcò tre mete

Un frammento del passato per avvicinarsi ad un imminente evento iridato

Vedere per credere. Correva l’anno 2001 e la Nuova Zelanda era impegnata nella finalissima della terza edizione della Rugby World Cup Sevens. Da una parte gli All Blacks dall’altra l’Australia, a giocarsi il titolo iridato.
I “Tuttineri” non avevano ancora trovato il loro primo successo planetario nella kermesse, che certo all’epoca non era famosa come oggi e non regalava alcuna chance di vetrina olimpica, e per arrivare sul tetto del mondo pensarono di affidarsi a lui: Jonah Lomu.
L’ala di Auckland, venuta a mancare tragicamente nel novembre 2015, non deluse le aspettative: con un inconsueto numero 1 sulle spalle decise lo scontro che valeva l’oro marcando tre mete aiutando i suoi ad affermarsi sui Wallabies per 31-12. Ecco il video rispolverato dal World Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sergio Parisse è riuscito a far ridere Sébastien Chabal

L'azzurro ha sorpreso "L'orco" con una battuta improvvisa

22 Settembre 2021 Foto e video
item-thumbnail

Video: gli highlights di Argentina-All Blacks 13-36

Cinque mete tuttenere

19 Settembre 2021 Foto e video
item-thumbnail

Il folle fallo da rosso in Castres-Bordeaux di Top 14

L'autore è Ryno Pieterse: un placcaggio volante e in ritardo sul mediano di mischia avversario, costretto ad uscire

18 Settembre 2021 Foto e video
item-thumbnail

Rugby Championship: gli highlights di Australia-Sudafrica

Le migliori azioni della bella partita di Brisbane, vinta dai Wallabies per 30-17

18 Settembre 2021 Foto e video
item-thumbnail

Italia femminile: gli highlights del netto successo sulla Scozia

Sei mete azzurre, per il 38-13 definitivo nel match di apertura del torneo di qualificazione mondiale

14 Settembre 2021 Foto e video