Premiership: Chris Ashton potrebbe rientrare in patria. Su di lui i Sale Sharks e…la nazionale

Il trequarti potrebbe abbandonare Tolone considerandosi disponibile in vista della World Cup 2019

ph. Henry Browne/Action Images

Un domino impensabile soltanto due mesi fa potrebbe far tornare Chris Ashton in Premiership e poi addirittura in nazionale. Questo è quello che riportano i media d’Oltremanica, pronti a fiutare una notizia per certi versi clamorosa. Ma andiamo a ricostruire quanto successo, con tutti gli elementi del caso.

Julian Savea firma con Tolone
Dopo mesi di abboccamenti, indecisioni, passi avanti e smentite Tolone riesce a mettere a segno un’importante colpo di mercato nel reparto trequarti: dalla Nuova Zelanda, per la stagione 2018/2019 sarà disponibile Julian Savea. L’ala degli All Blacks che, fuori dal giro della nazionale, ha rinunciato ad essere eleggibile per la Coppa del Mondo 2019.

Ashton ha voglia di tornare: su di lui si fanno sotto i Sale Sharks
La notizia arriva nello spogliatoio dei “galattici” e Ashton non sembra gradire, anche se i due dal punto di vista tattico potrebbero giocare insieme; anche perchè l’inglese ha sviluppato nell’ultimo anno notevoli doti da estremo. Lui e il suo agente iniziano a guardarsi intorno. Spuntano i primi rumors, che esistono ancora adesso (anche se nulla ci dice che questa trade avverrà…), alla finestra si affacciano i Sale Sharks ed un possibile ritorno nel campionato inglese dopo un anno in Francia.

La situazione della nazionale e le “mire” di Eddie Jones
“A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca…” recitava un vecchio adagio e forse, anche in questo caso, non ci si sbaglia.
In questi mesi la situazione della nazionale inglese ha preso una china più che negativa: alle fragorose e numerose sconfitte, si è sommato un elevato numero di infortuni a cui aggiungere la mancanza di rincalzi di qualità in molti ruoli.
Con la macchina del tempo riportiamoci quindi ad un mese fa esatto. E’ il 27 maggio, a Twickenham l’Inghilterra affronta i Barbarians (perdendo 45-63), prima di partire per il tour in Sudafrica. Nella selezione ad inviti, come estremo, c’è proprio lui: Chris Aston. Segna tre mete in venticinque minuti.
Pare che Eddie Jones ne sia rimasto folgorato. Qualcuno dice che il tecnico abbia parlato con il giocatore a fine partita chiedendogli di rientrare in patria per valutarne un’eventuale ritorno nel giro della rappresentativa britannica.

Tutte le tessere andranno al loro posto? Nelle prossime settimane sono attesi nuovi sviluppi.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Test Match 2018: la Francia allunga nella ripresa, sconfiggendo con merito una buona Argentina

I galletti, trascinati da Fickou, si impongono 28-13 a Lilla

17 novembre 2018 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test match 2018: l’Irlanda fa ancora la storia e batte gli All Blacks 16-9

Una sfida intensissima, decisa dalle terze linee. Monumentali O'Mahony e Ryan

17 novembre 2018 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test match 2018: Pollard e il pack guidano il Sudafrica al successo

Finisce 20-26 la partita con la Scozia, punita nei dettagli da degli Springboks che continuano a crescere

17 novembre 2018 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match 2018: gli highlights di Italia-Australia

Quattro mete per i Wallabies, una sola per gli azzurri a firma di Mattia Bellini

17 novembre 2018 Foto e video
item-thumbnail

Test Match: l’Inghilterra soffre un tempo, ma poi piega il Giappone 35-15

Nella sfida di Cardiff invece, il Galles si impone a valanga su Tonga

17 novembre 2018 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Dopo Italia-Australia, le dichiarazioni di O’Shea e Ghiraldini

Il CT e il capitano hanno parlato al termine della partita persa contro i Wallabies a Padova

17 novembre 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale