Premiership: Chris Ashton potrebbe rientrare in patria. Su di lui i Sale Sharks e…la nazionale

Il trequarti potrebbe abbandonare Tolone considerandosi disponibile in vista della World Cup 2019

ph. Henry Browne/Action Images

Un domino impensabile soltanto due mesi fa potrebbe far tornare Chris Ashton in Premiership e poi addirittura in nazionale. Questo è quello che riportano i media d’Oltremanica, pronti a fiutare una notizia per certi versi clamorosa. Ma andiamo a ricostruire quanto successo, con tutti gli elementi del caso.

Julian Savea firma con Tolone
Dopo mesi di abboccamenti, indecisioni, passi avanti e smentite Tolone riesce a mettere a segno un’importante colpo di mercato nel reparto trequarti: dalla Nuova Zelanda, per la stagione 2018/2019 sarà disponibile Julian Savea. L’ala degli All Blacks che, fuori dal giro della nazionale, ha rinunciato ad essere eleggibile per la Coppa del Mondo 2019.

Ashton ha voglia di tornare: su di lui si fanno sotto i Sale Sharks
La notizia arriva nello spogliatoio dei “galattici” e Ashton non sembra gradire, anche se i due dal punto di vista tattico potrebbero giocare insieme; anche perchè l’inglese ha sviluppato nell’ultimo anno notevoli doti da estremo. Lui e il suo agente iniziano a guardarsi intorno. Spuntano i primi rumors, che esistono ancora adesso (anche se nulla ci dice che questa trade avverrà…), alla finestra si affacciano i Sale Sharks ed un possibile ritorno nel campionato inglese dopo un anno in Francia.

La situazione della nazionale e le “mire” di Eddie Jones
“A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca…” recitava un vecchio adagio e forse, anche in questo caso, non ci si sbaglia.
In questi mesi la situazione della nazionale inglese ha preso una china più che negativa: alle fragorose e numerose sconfitte, si è sommato un elevato numero di infortuni a cui aggiungere la mancanza di rincalzi di qualità in molti ruoli.
Con la macchina del tempo riportiamoci quindi ad un mese fa esatto. E’ il 27 maggio, a Twickenham l’Inghilterra affronta i Barbarians (perdendo 45-63), prima di partire per il tour in Sudafrica. Nella selezione ad inviti, come estremo, c’è proprio lui: Chris Aston. Segna tre mete in venticinque minuti.
Pare che Eddie Jones ne sia rimasto folgorato. Qualcuno dice che il tecnico abbia parlato con il giocatore a fine partita chiedendogli di rientrare in patria per valutarne un’eventuale ritorno nel giro della rappresentativa britannica.

Tutte le tessere andranno al loro posto? Nelle prossime settimane sono attesi nuovi sviluppi.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Nel mondo di Andrea Cavinato

Abbiamo intervistato il nuovo allenatore del Mogliano, che ci offre il suo punto di vista su diversi temi

23 luglio 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

Sevens World Cup 2018, la Nuova Zelanda fa il bis

Anche nel torneo maschile, dopo il successo delle Black Ferns, sono gli All Blacks a conquistare il titolo iridato, ripetendo la doppietta del 2013.

23 luglio 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Francesco Minto è un nuovo giocatore dei Medicei

Il terza linea veneto ripartirà da Firenze e dal Top 12, dopo otto stagioni in maglia Benetton Treviso

22 luglio 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

La formula e la composizione dei gironi di Serie A, Serie B e Serie C

Diverse novità nel campionato cadetto, non più diviso in due fasi. L'Aquila Rugby Club iscritta sub judice

item-thumbnail

Sevens World Cup: le Black Ferns sul tetto del mondo

Neozelandesi senza rivali, trascinate dalla giovane Michaela Blyde. Nel maschile, in semifinale Sudafrica, Fiji, Nuova Zelanda e Inghilterra: oggi si ...

22 luglio 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Super Rugby: gli highlights dei quarti di finali

Le migliori azioni del primo weekend di playoff, da Wellington a Johannseburg, passando per Christchurch e Sydney

22 luglio 2018 Foto e video