Champions Cup: il Benetton Treviso può ancora arrivarci, ma ha bisogno di tanti incroci fortunati

Per i veneti, la speranza deve essere davvero l’ultima a morire

ph. Ettore Griffoni

Benetton e Champions Cup: un matrimonio che clamorosamente potrebbe anche farsi. Con una serie di incroci fortunati e degni di un giallo di Agatha Christie, gli uomini di Crowley –  nella prossima stagione  – sarebbero la 20esima ed ultima squadra iscritta alla più importante competizione continentale per club. Essere arrivati quindi al quinto posto alle spalle dell’Ulster, nella Conference B del Pro14, non è detto che sia stato quindi l’ultimo portone sbattuto in faccia ai veneti verso l’avventura europea. Intanto, il board celtico ha fatto sapere ufficialmente (non lo erano quando ne abbiamo parlato giorni fa) quali sono i criteri per l’assegnazione dell’ultimo slot europeo.

Ricapitoliamo.

Prima di tutto: Leinster vincente nella finalissima di Champions Cup
Il primo criterio da soddisfare, per fornire al torneo celtico l’ottavo “ingresso” alla prossima Champions Cup, è quello della vittoria della franchigia di Dublino nella finalissima del torneo stesso contro il Racing 92; che si terrà a Bilbao il 12 maggio.

Challenge Cup: tutte le semifinaliste del torneo già qualificate alla Champions Cup tramite i loro campionati 
Il secondo scoglio è rappresentato dalle leghe domestiche. Le semifinaliste della Challenge Cup  – manifestazione che assegna d’ufficio al vincitore un posto nel tabellone della Champions dell’anno successivo – di quest’anno hanno già il pass per la Champions Cup dell’anno prossimo? La riposta è: “Si” per i Cardiff Blues, in “via di definizione positiva” per Gloucester e Newcastle Falcons, che attualmente occupano entrambe una delle prime sei posizioni in Premiership,  e “No” per i francesi del Pau; i quali però nell’ultima giornata del Top 14 potrebbero riuscire a rientrare nella prima sestina di squadre della graduatoria.

Benetton Treviso: potrebbe essere il tuo momento
Se tutti i quesiti posti nei primi due punti venissero soddisfatti allora il Pro14 potrebbe ottenere il famoso ottavo posto d’ingresso alla prossima Champions Cup, che assegnerebbe mediante uno spareggio a cui parteciperebbero il Benetton Treviso e i gallesi degli Ospreys; formazioni arrivate al quinto posto nelle rispettive Conference.
Un dentro o fuori sulla carta non impossibile, visto che Sgarbi e compagni avrebbero anche il vantaggio di disputarlo in casa considerando il maggior numero di punti realizzati nella stagione regolare del campionato (55 vs 44).

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

URC, il Munster chiude la striscia positiva del Benetton: 30-40 a Monigo

I Leoni giocano bene in attacco, ma alla distanza vengono schiacciati fisicamente dagli avversari. Punto di bonus offensivo all'80'

item-thumbnail

URC: la preview di Benetton-Munster

Match significativo per la graduatoria di United Rugby Championship

item-thumbnail

URC, Benetton: la formazione per la sfida contro Munster

Bellini-Mendy-Smith l'elettrico triangolo allargato, si rivedono Gallo, Steyn e Piantella

item-thumbnail

Rinforzi per il Benetton: arriva Bautista Bernasconi

Già a novembre si era parlato di un arrivo del tallonatore argentino a Treviso: sarà pronto per il Munster

item-thumbnail

URC: Benetton e Munster alle prese con assenze importanti

Lo scontro diretto di sabato 28 gennaio non vedrà in campo molti atleti, tra convocati in nazionale e assenti per infortunio

item-thumbnail

Benetton, la sfida con il Munster raccontata da Nahuel Tetaz Chaparro

Il pilone guarda alla prossima, decisiva sfida di United Rugby Championship con gli irlandesi