Dal Mondiale 7s alla Rugby World Cup 2027: Stati Uniti, una scintilla da far scoccare

Dal Campionato del Mondo di San Francisco al torneo iridato fra 9 anni: un passo non impossibile

stati uniti rugby

ph. Reuters

Mancano 100 giorni esatti al prossimo Mondiale di rugby a 7 e in quel di San Francisco fervono i preparativi per la kermesse iridata, che si terrà fra il 20 e il 22 luglio prossimi.
Con l’occasione di lanciare il torneo, il CEO di World Rugby Brett Gosper è voluto intervenire rilasciando alcune dichiarazioni sull’impatto che potrà avere la kermesse e sulle idee per il mercato rugbistico statunitense in futuro: “La vendita dei biglietti sta andando davvero bene, siamo intorno alle 60.000 unità, e ci aspettiamo di avere il tutto esaurito già nella giornata di apertura. Sappiamo che al nostro sport manca qualcosa negli States – continua – per essere seguito come gli altri, ma speriamo che questo evento possa essere una scintilla positiva.
Saremo realisti: in tre giorni, è ovvio che non potremo creare nulla di duraturo nel tempo. Ma poter giocare in uno stadio come quello dei San Francisco Giants (squadra di altissima tradizione del baseball americano, ndr), con una copertura televisiva in chiaro, già ci farà vedere sotto un’altra luce”.

Da qui poi, lo stesso Gosper rilancia per ulteriori progetti organizzativi a lungo termine: “C’è la convinzione, fra chi gestisce il rugby in America, che prima o poi arriverà il momento di questo sport anche qui. La World Cup 2019 in Giappone e quella del 2023 in Francia sono già assegnate, ma in futuro chi può dire cosa succederà? Il 2027 potrebbe diventare una possibilità per gli Stati Uniti. Andando in Giappone – conclude – approderemo in un mercato non tradizionale per il rugby: è chiaro però che se le cose dovessero andare bene potremmo attrarre anche altri Paesi verso le nostre manifestazioni”.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup: annunciate le sedi del ritiro azzurro

Quattro sedi di ritiro diverse, con la principale a Fukuoka. Per i tifosi è giunta l'ora di fare i biglietti

20 aprile 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Tahiti infrange il regolamento, le Isole Cook vanno avanti nelle qualificazioni mondiali

Nello scontro diretto, i tahitiani (vincitori 9-13) avevano schierato due giocatori ineleggibili

27 marzo 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup: Peter de Villiers, lo Zimbabwe e le altre

L'ex CT degli Springboks allenerà lo Zimbabwe, squadra ancora in corsa per la qualificazione ai mondiali nipponici

7 febbraio 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

L’Uruguay si è qualificato alla Rugby World Cup 2019

Canada battuto anche il ritorno per 32-31 a Montevideo

4 febbraio 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Dal pareggio francese alla Rugby World Cup in casa: il Giappone e l’obiettivo 2019

Il "rovescio della medaglia" del pareggio francese. La nuova dimensione nipponica e l'obiettivo della Coppa del Mondo domestica

3 gennaio 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup: l’Australia presenta una doppia candidatura

Potremmo vedere due mondiali (uno per ambo i sessi), a Sydney e dintorni, nel giro di pochi anni

13 dicembre 2017 Rugby Mondiale / Rugby World Cup