Dal Veneto una proposta per le partite delle giovanili poco equilibrate

Mischiare le squadre se ci dovesse essere troppo dislivello. L’idea è stata presentata alla Federazione

ph. Sebastiano Pessina

Nell’ultima assemblea plenaria del Comitato Regionale Veneto, tenutasi il 24 marzo a Treviso, è stata votata all’unanimità una proposta molto particolare da presentare alla Federazione: consentire alle squadre di mini rugby e Under 14 di “mischiare i giocatori nel caso in cui vi sia un evidente dislivello tra le due”, come si legge sul comunicato del CRV.

Il tecnico regionale Matteo Mazzantini ha offerto maggiori dettagli al Gazzettino: “La proposta dell’assemblea è già stata inviata alla commissione tecnica della FIR e prevede che nelle categorie dall’Under 14 in giù, se alla fine del primo tempo il risultato ha un divario di 5 mete, l’arbitro chieda alle squadre di mescolare i giocatori nel secondo – spiega Mazzantini – I migliori di chi vince passano con chi perde e il match si riequilibra. Il risultato acquisito è quello della prima frazione”.

Alla base di quest’idea c’è la volontà di “rendere equilibrati match scontati”, ma anche di “far crescere tutti e non solo i migliori”. Ma gli obiettivi sono diversi, dice Mazzantini, come “ridurre la delusione dei ragazzi condannati a perdere, frenando una delle possibili cause di abbandono. Coltivare la cultura del sostegno, basilare nel rugby. Dare una lezione di umiltà ai più forti, alimentare la speranza e l’entusiasmo dei più deboli”.

Mentre il destino di questa possibile riforma dovrà passare dalle mani FIR, dai vertici del governo ovale centrale è già arrivato il via libera per un’altra sperimentazione: i cambi volanti in numero illimitato per la categoria Under 14, che verranno implementati già nell’immediato.

Inoltre, a febbraio la commissione tecnica del CRV ha deciso di separare l’attività Under 12 dal mini rugby. Per il seven, invece, il Comitato ha istituito la prima edizione della Coppa Primavera, che prevederà cinque tappe per le categorie Under 14, 16 e 18.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Daniele Pacini è il nuovo direttore dell’Alto Livello della FIR

Il Direttore Tecnico diventa delegato unico del ruolo

30 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: definita la nuova Commissione Nazionale Arbitri

A rendere effettiva la cosa è stato il Consiglio Federale odierno

28 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Giustizia sportiva: Ivan Nemer squalificato fino a fine stagione

La sentenza del Tribunale Federale arriva in seguito all'atto razzista nei confronti del compagno di squadra Cherif Traoré

27 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: Daniel Richmond nuovo allenatore specialista della touche

Supporterà il lavoro dei Centri di Formazione, delle franchigie e dei club del Top10

30 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Sport e Salute ha approvato i contributi 2023 alle federazioni sportive compresa la FIR

Cifra stabile rispetto alla scorsa stagione per la federazione ovale

22 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Marco Aloi nominato nuovo direttore del Top 10

Il manager napoletano lavora già con la Lega Basket di Serie A e vanta un curriculum di tutto rispetto

7 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale