Sei Nazioni under 20: Azzurrini a Bari, assalto alla Scozia

ph. Sebastiano Pessina

La partita è alla portata, ne sono certi tutti. E’ proprio in queste occasioni, quando il pronostico sembra pendere dalla propria parte, che spesso è più difficile scendere in campo e fare la partita. Una necessità, fare la partita, per gli Azzurrini che oggi a Bari scendono in campo alle 15 per sfidare nell’ultima giornata del Sei Nazioni di categoria i pari età della Scozia.

Sarà l’Arena della Vittoria ad ospitare la sfida, prima volta di una nazionale italiana ovale nel capoluogo pugliese. Lo stadio è un luogo storico per lo sport barese, costruito in epoca fascista e poi ristrutturato nel 1997, in occasione dei Giochi del Mediterraneo ospitati a Bari in quell’anno. Abbandonato dal calcio, migrato al San Nicola in occasione dei mondiali del ’90, oggi è casa delle Tigri Rugby Bari, la locale squadra che disputa il campionato di Serie C pugliese.

A una giornata dal termine il Sei Nazioni degli Azzurrini è ancora in bilico: Italia e Scozia condividono l’ultima posizione con 6 punti in classifica e una sola vittoria, ma un risultato positivo domani potrebbe voler dire quarto posto se il Galles non proprio irresistibile battuto la settimana scorsa dovesse perdere contro la più quotata Francia, che lotta per il titolo.

La squadra si sta allenando bene e stiamo facendo il possibile insieme allo staff per preparare al meglio questa partita. C’è la fiducia ma anche la consapevolezza che sarà una partita impegnativa per noi. La Scozia arriverà sicuramente in Italia per metterci in difficoltà e noi dovremo farci trovare pronti” ha detto il tecnico degli Azzurrini Fabio Roselli in sede di presentazione del match.

La Scozia sarà senza il capitano Robbie Smith, tallonatore, infortunatosi la scorsa settimana contro l’Irlanda. Il tecnico scozzese Stevie Scott è fiducioso: “Questi ragazzi sono considerevolmente cresciuti dall’inizio di questo processo. Dove sono adesso, rispetto a dov’erano prima dell’inizio del campo è un tributo a loro come squadra. Sarebbe un torneo davvero buono per noi se riuscissimo a vincere contro l’Italia. Sarà una sfida, ma la squadra si è allenata bene in settimana e non vediamo l’ora di scendere in campo.”

La Scozia ha fino a ora perso contro Galles e Francia nelle prime due giornate, riscattandosi con una bella vittoria contro l’Inghilterra in casa al Myreside di Edimburgo. La scorsa settimana è arrivata non lontano dal battere l’Irlanda, perdendo per 30 a 25 a Donnybrook.

L’Italia ha perso pesantemente contro la Francia, ha disputato una buona partita contro l’Inghilterra pur nella sconfitta e si è ben espressa, pur con un uomo in meno per gran parte del match, contro l’Irlanda. La vittoria è arrivata per 18 a 7 contro il Galles lo scorso fine settimana.

Entrambe le squadre arrivano dunque in crescita alla sfida decisiva che darà l’idea della capitalizzazione del lavoro di una stagione. Il match sarà arbitrato dal gallese Jones, calcio d’inizio alle ore 15.

Le formazioni

Italia: 15 Michelangelo Biondelli, 14 Alessandro Forcucci, 13 Andrea De Masi, 12 Damiano Mazza, 11 Albert Einstein Batista, 10 Antonio Rizzi, 9 Nicolò Casilio, 8 Antoine Kouassi Koffi, 7 Michele Lamaro (c), 6 Davide Ruggeri, 5 Edoardo Iachizzi, 4 Niccolò Cannone, 3 Michele Mancini Parri, 2 Matteo Luccardi, 1 Danilo Fischetti
A disposizione: 16 Niccolò Taddia, 17 Guido Romano, 18 Matteo Nocera, 19 Matteo Canali, 20 Enrico Ghigo, 21 Luca Crosato, 22 Filippo Di Marco, 23 Alessandro Fusco

Scozia: 15 Paddy Dewhirst, 14 Logan Trotter, 13 Fraser Strachan, 12 Stafford McDowall (c), 11 Kyle Rowe, 10 Ross Thompson, 9 Charlie Chapman, 8 Devante Onojaife, 7 Rory Darge, 6 Martin Hughes, 5 Jamie Hodgson, 4 Ewan Johnson, 3 Finlay Richardson, 2 Paul Cairncross, 1 Shaun Gunn
A disposizione: 16 Bradley Clements, 17 Nathan McBeth, 18 Murphy Walker, 19 Marshall Sykes, 20 Connor Boyle, 21 Kaleem Barreto, 22 Mark New, 23 Sam Yawayawa

Lorenzo Calamai
onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Benetton Treviso e Accademia Nazionale U20 FIR: un allenamento congiunto che ha fatto bene a entrambi

Una bella iniziativa di grande valore tecnico e motivazionale per i giovani dell'Accademia federale

item-thumbnail

Mondiali Under 20 2019: programma e orari della prima fase. L’Italia con Australia, Inghilterra e Irlanda

Il torneo iridato si giocherà fra Santa Fe e Rosario, con i Pumas che se la vedranno contro la Francia campione in carica

item-thumbnail

Italia, Under 20: a Grenoble gli azzurrini chiudono il loro raduno battendo 19-33 i padroni di casa

Successo convincente contro l'Espoir transalpine: ora l'avvicinamento verso il Sei Nazioni 2019

item-thumbnail

Italia, Under 20: i convocati per il raduno di Parma

Quattro giorni di attività per i 26 convocati e un allenamento congiunto con le Zebre

item-thumbnail

Italia Under 20: ventisei convocati per un raduno a Calvisano

In programma anche un allenamento congiunto con la squadra bresciana al San Michele

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019, Under 20: ecco le sedi casalinghe degli Azzurrini

La nazionale giovanile affronterà in casa Galles, Irlanda e Francia rispettivamente l'8 febbraio, il 22 febbraio e il 15 marzo