Americas Rugby Championship: vincono tutte le big, in attesa della resa dei conti

Gli USA partono con i favori del pronostico, ma la battaglia sarà serratissima

ph. Paul Harding /Action Images

L’Americas Rugby Championship ha proposto, nel fine settimana, la quarta tornata di partite. La classifica del torneo, quando manca un solo turno alla fine (di scena il prossimo weekend), ha assunto contorni decisamente interessanti, con tre squadre ancora in lizza per il titolo.

Argentina XV – Canada: I padroni di casa vincono senza grossi patemi in quel di Jujuy, nonostante l’avvio print dei nordamericani, che marcano per primi nel corso del match. L’Argentina non si scompone e sistema la situazione prima della pausa lunga. All’intervallo si va sul 19-8, con il vantaggio che si dilata nella ripresa, sino al 40-15 finale. Degne di nota la doppietta di Resino e la performance al piede di Mallia.

Brasile – Stati Uniti: Tutto facile per gli ospiti, che, a Sao Jose Do Campos, passano senza patemi, sconfiggendo il Brasile 45 a 16. Troppa differenza tra le due selezioni, con le Aquile che non patiscono la trasferta al sud e si impongono di forza, con sette mete siglate (contro la sola dei padroni di casa.

Cile – Uruguay: Los Teros esondano aldilà delle Ande, travolgendo con un punteggio da record (15-67) i malcapitati cileni, costretti a giocare un tratto della sfida addirittura in tredici uomini. Tripletta di peso per Diana, autentico mattatore del match per gli ospiti, che si presentano così all’ultimo sabato della manifestazione con speranze di successo finale, dopo aver già archiviato una soddisfazione degna di nota nel corso del torneo, come la qualificazione alla coppa del mondo.

Risultati quarta giornata Americas Rugby Championship:

Argentina XV – Canada 40-15
Brasile – Stati Uniti 16-45
Cile-Uruguay 15-67

Classifica: Stati Uniti 19, Argentina XV 16, Uruguay 14, Canada 6, Brasile 4, Cile 1;

Quinta ed ultima giornata: Cile v Canada, Uruguay v Stati Uniti, Brasile v Argentina XV;

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Charles Piutau e un’altra, diversa sfaccettatura dei problemi di eleggibilità

L'estremo dei Bristol Bears non parteciperà alla RWC, alla quale mirava di figurare con la maglia di Tonga

4 dicembre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Sevens World Series: doppietta neozelandese negli Emirati

A Dubai gli All Blacks e le Black Ferns sul gradino più alto del podio, in un remake della 7s World Cup

3 dicembre 2018 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

A Dubai un doppio appuntamento con il Sevens mondiale

Le World Series da giovedì 29 a sabato 1 negli Emirati Arabi, sia con il torneo maschile che femminile.

28 novembre 2018 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Cosa non va nella “meta più bella dell’anno”

Nell'azione della meta di Retallick c'è un evidente fallo del seconda linea, ma a World Rugby non è sembrato interessare

27 novembre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World player of the year: dalla storia di Sexton una lezione per la IRFU

L'apertura giocò alcune stagioni nel campionato dei club, che adesso la federazione vuole modificare in senso professionistico

27 novembre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Jonathan Sexton è stato eletto miglior giocatore del 2018

A Montecarlo l'Irlanda fa incetta di premi ai World Rugby Awards. La meta più bella è di Brodie Retallick in Australia-All Blacks

26 novembre 2018 Rugby Mondiale