Francia, fra concussion e il post Edimburgo: un responso e l’avvio di un’indagine interna

In casa transalpina è arrivata la risposta alle presunte concussion, mentre sulla questione scozzese è intervenuta la Federazione

ph. Sebastiano Pessina

È una Francia nel segno del due quella che ha cominciato il Sei Nazioni 2018:

  • 2 sconfitte in 2 partite;
  • 2 punti di bonus difensivo raccolti;
  • 2 casi da risolvere fuori dal campo.

Ed è proprio su questo ultimo punto che tra media locali e Federazione Francese, Oltralpe v’è il maggior fermento.
Il Board e la Commissione Medica del Sei Nazioni infatti si sono espressi sul caso “presunte concussion” della partita d’esordio contro l’Irlanda a Parigi, di dieci giorni fa circa comunicando che, dopo un’attenta revisione, gli infortuni occorsi a Jalibert e Dupont non fossero “stati creati” dallo staff medico di Brunel per trarne un vantaggio ma che il protocollo relativo agli infortuni alla zona della testa fosse stato applicato direttamente dal medico indipendente previsto dall’organizzazione del torneo stesso. In ogni caso, gli organi decisionali in questione si sono espressi richiedendo maggiore attenzione in futuro per evitare che si possano ripetere casi dubbi come questo.

Sulle vicende di Edimburgo invece, la Federazione Francese è intervenuta con un duro comunicato dove si esprime appoggio incondizionato per le decisioni prese da Jacques Brunel  – facendo capire che un forte danno di immagine è stato recato a tutto il movimento transalpino –  ed ufficializzando l’apertura di un’indagine interna, condotta dal Segretario Generale della FFR Christian Dullin, al fine di risolvere la questione con la possibilità di infliggere sanzioni personalizzate ai responsabili della pessima condotta.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni