Il percorso speciale di Pasquali: intervista al pilone del Benetton

Con il romano abbiamo parlato di scelte di vita, della sua crescita ovale e pure del Leicester di Ranieri

COMMENTI DEI LETTORI
  1. try 4 Gennaio 2018, 12:36

    Apppena arrivato a Treviso qualcuno dubitava di lui, forse per quei discorsi sulla nazionale quando era a Leincester, ma io ero uno di quelli che diceva da dargli il giusto tempo per ambientarsi e crescere.
    Ora anche a causa degli infortunii a Filippetto, Riccioni e per ultimo Ferrari, sta facendo delle ottime prestazioni. sta crescendo in chiusa e nel gioco aperto è sempre pronto. Deve migliorare sicuramente ancora in chiusa e soprattutto in attacco. Ma a mio avviso ha le qualità per diventare un pilone dx con i fiocchi.

    • ermy 4 Gennaio 2018, 16:42

      Concordo! Uno che con il lavoro, piano piano se la giocherà anche con Ferrari e Riccioni!
      Tanto di cappello al ragazzo!

      • Hullalla 5 Gennaio 2018, 05:02

        Giá durante questo tempo a Treviso é migliorato molto e con il tempo e l’esperienza puó solo andare di bene in meglio.

  2. balin 4 Gennaio 2018, 14:44

    c ‘erano così tanti italiani che ci si dimentica di Brugnara 😉

  3. Dusty 4 Gennaio 2018, 17:07

    Quando leggo che in Italia è impossibile conciliare sport e scuola mi viene una rabbia incredibile. So per esperienza quanto sia vero e quanto sia avvilente per un ragazzo volenteroso di riuscire in entrambi i campi scontrarsi spesso anche con la incomprensione degli insegnanti anche se in genere è il sistema scuola che da questo punto vista fa acqua da tutte le parti. Infatti poi vediamo i risultati nelle varie discipline con le ovvie eccezioni. Del resto siamo un paese così di telespettatori, blogghisti e social dipendenti che il più delle volte manco sanno cosa significhi allenarsi seriamente.

    • try 4 Gennaio 2018, 18:35

      una cosa mi è piaciuta aver letto:
      Il fatto di giocare nelle partite sono dipendenti dai risultati che devi ottenere a scuola. Ottimo stimolo per i ragazzi a studiare oltre che allenarsi.

    • Hullalla 4 Gennaio 2018, 23:29

      In generale nella scuola italiana (e anche nall’Universitá) praticare sport seriamente é una penalizzazione molto forte.
      Chissá perché…

  4. Camoto 4 Gennaio 2018, 21:17

    Sembra in gamba da come parla. Ma perché è laziale?

  5. Manna 5 Gennaio 2018, 12:55

    Ahah pilone internazionale, calma. Non è il primo articolo o intervista che fate su di lui, immagino qualcuno di voi abbia una certa “amicizia”…

    Peccato non gli abbiate chiesto nulla del suo NO alla Nazionale per attendere la convocazione mai avvenuta per l’Inghilterra…

    Che bello il.politically correct

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton Rugby: Benvenuti e Zanon a Treviso fino al 2022

Prolungamento di contratto per i due trequarti, che rimarranno almeno altri due anni nelle file dei Leoni

27 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Lamaro: “Finalmente sono tornato a giocare”

Il terza linea analizza la sconfitta di Cardiff, gara che ha segnato il suo rientro dopo oltre un anno di stop

27 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby, Baravalle: “Dobbiamo lavorare sull’aspetto mentale”

Il tallonatore argentino ha le idee chiare dopo la trasferta dei Leoni in quel di Cardiff

26 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Pro14: il Benetton crolla nella ripresa. Cardiff si impone 34-24

I Leoni giocano un ottimo primo tempo, ma poi si sciolgono nella seconda frazione

23 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Pro14: il Benetton Rugby riparte da Cardiff

Dopo un mese di pausa, i Leoni tornano in campo all'Arms Park, al cospetto dei temibili Blues

23 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Pro14: la formazione del Benetton Rugby per la trasferta di Cardiff

Torna dal 1' Michele Lamaro. Titolarità, a numero 9, per Charly Trussardi

21 Febbraio 2020 Pro 14 / Benetton Rugby