Challenge Cup: le Zebre sprecano tutto. Pau rimonta e si impone 33-38

Ai ducali non basta una prima frazione straordinaria. I francesi passano negli ultimi venti minuti

Ph. Luca Sighinolfi

Ph. Luca Sighinolfi

La partita inizia con la franchigia italiana subito propositiva e produttiva: al quarto un calcio di Canna sblocca il risultato aprendo la strada all’impeto delle Zebre, che si traduce in due mete ravvicinate. Prima Licata, con tuffo in mezzo ai pali, e poi Boni, bruciando tutta la difesa, marcano infatti pesantemente sistemando il risultato sul 17-0, anche grazie alle conversioni dello stesso Canna, dopo poco più di dieci minuti.
Pau è alle corde. La reazione arriva soltanto al ventitreesimo, quando Votu trova il varco giusto per andare a segnare; mentre Fajardo centra i pali. Ma è un fuoco di paglia.
Il team di Bradley torna a farsi sentire. Alla mezz’ora Castello trova la via della meta e prima dell’intervallo è nuovamente Canna a indirizzare positivamente due volte l’ovale verso i pali sfruttando appieno due penalità concesse dalla compagine transalpina. Si va al riposo sul 30-7 per le Zebre.

 

Il restart si caratterizza per una prima serie di avvicendamenti sul terreno del Lanfranchi di Parma. E’ solo al cinquantreesimo che arrivano i primi punti della ripresa, di marca ospite. Peter Saili firma la seconda meta per la squadra d’Oltralpe, Fajardo poi si dimostra ancora preciso al piede accorciando nel risultato. Si va sul 30-14.
Le Zebre soffrono, poco dopo lo scoccare dell’ora di gioco Pau torna di nuovo a bussare riaprendo la gara: il direttore di gara decreta una meta tecnica agli ospiti sventolando in faccia a Bello anche un cartellino giallo che lascia i bianconeri in quattordici. Lo score si sistema quindi sul 30-21.
Entra Tenga esce di Giulio, ma la furia dei francesi non si arresta e cinque minuti dopo arriva la seconda meta tecnica per il 30-28. I bianconeri si trovano in balia delle onde. L’indisciplina diventa un tratto caratterizzante. Gli ospiti ne approfittano e passano in vantaggio per la prima volta al settantatreesimo con il piazzato di Taylor, poi sentenziano i bianconeri con la meta di Tagitagivalu.
Si va sul 30-38, che in extremis diventa però 33-38 per effetto dell’ultimo piazzato di Canna “regalando” almeno il punto di bonus agli emiliani.

 

Zebre Rugby: Ciaran Gaffney, Giulio Bisegni, Tommaso Boni, Tommaso Castello (c), Giovanbattista Venditti, Carlo Canna, Marcello Violi, Andrea Lovotti, Oliviero Fabiani, Eduardo Bello, David Sisi, George Biagi, 6 Derick Minnie, Johan Meyer, Giovanni Licata
A disposizione: Luhandre Luus, Andrea de Marchi, Roberto Tenga, Leonard Krumov, Jacopo Sarto, Guglielmo Palazzani, Serafin Bordoli, Gabriele Di Giulio

Marcatori Zebre

Mete: Giovanni Licata (8), Tommaso Boni (10), Tommaso Castello (28)
Conversioni: Carlo Canna (9, 11, 29)
Punizioni: Canna (4, 33, 39, 82)

 

 

Pau: Charly Malie, Frank Halai, Florian Nicot, Jale Vatubua, Watisoni Votu, Brandon Fajardo, Clovis Lebail, Geoffrey Moise, Lucas Rey, Lourens Adriaanse, Fabrice Metz (c), Masalosalo Tutaia, Ben Mowen, Paddy Butler, Peter Saili
A disposizione: Laurent Bouchet, Jamie Mackintosh, Sylvain Charlet, Daniel Ramsay, Pierrick Gunther, Lekima Tagitagivalu, Thibault Daubagna, Tom Taylor

Marcatori Pau
Mete: Watisoni Votu (23), Peter Saili (53), Meta Tecnica (64, 69), Lekima Tagitagivalu (77)
Conversioni: Brandon Fajardo (24, 54), Lekima Tagitagivalu (78)
Punizioni: Tom Taylor (73)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Challenge Cup 2019/2020: il calendario di Zebre e Calvisano

Come lo scorso anno, i ducali inizieranno in Inghilterra contro Bristol. A dicembre doppio confronto con Leicester per Calvisano

23 Agosto 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: sorteggiati gli avversari di Zebre e Calvisano

Per le Zebre ci sono di nuovo i Bristol Bears, per Calvisano ci sono i Leicester Tigers

19 Giugno 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Calvisano parteciperà alla competizione nel 2019/2020

Il club lombardo si iscriverà al torneo dopo la vittoria dello spareggio playoff in Continental Shield

11 Giugno 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il Clermont batte La Rochelle 36-16 e trionfa per la terza volta

A Newcastle i jaunards sono sempre in controllo del match, soffrendo solo in parte i rochelais

10 Maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions Cup: la formazione del Leinster per la sfida ai Saracens

Tadhg Furlong taglia il traguardo dei 100 caps

10 Maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: La Rochelle prova a essere David contro il gigante Clermont

Nella finale della coppa cadetta i pronostici sono tutti per i gialloblu, ma occhio a dare per battuta la squadra di Jono Gibbes

10 Maggio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup