Beach Rugby, resoconto della 5a tappa

Resoconto della quinta tappa della Lega Italiana Beach Rugby

Vittorio Mantegazza, dei Belli Dentro, che affonda nella sabbia contrastato  due avversari dei Crazy Rats nella finale di Anzio (1)

Sulla sabbia (bollentissima) del Rivazzurra di Anzio(RM) è andata in scena la penultima tappa di “regular season” della stagione di beach. Dieci squadre si sono date battaglia a partire dalla mattinata per salire sul trono della rassegna organizzata dai Forastici e, ovviamente, per guadagnare punti preziosi in vista del master finale.

Due gironi da cinque squadre ciascuno. Da una parte Forastici, Pirati di Nisida, Iron Hill, Belli DeNotte e Crazy Crabs. Girone incandescente, con Forastici e Pirati che arrivano a pari punti e accedono alle semifinali: sono i napoletani, grazie al maggior numero di mete segnate, e nonostante la sconfitta proprio i padroni di casa, a spuntarla acchiappando la testa del girone. Ancora parità, tra Iron Hill e Crazy Crabs (leggermente sotto organico per rimpolpare le fila dei cadetti Rats), per il terzo e quarto posto del raggruppamento. Le mete segnate favoriscono i frascatani. Quindi quarti gli IronHill e ultimo posto per i Belli DeNotte.

Bel girone infernale, direte voi. Perché non avete visto l’altro! Ai nastri di partenza Belli Dentro, Sabbie Mobili, Crazy Rats che in pratica erano i migliori dei Crabs, Fort Apache e Duffy RAC, altra squadra di casa, espressione della Rugby Anzio. I Rats arrivano primissimi vincendo tutte le partite, compreso un match di fuoco con i Belli Dentro. Belli in vantaggio 4 a 1 all’intervallo, rimonta e soprasso Rats, pareggio del Belli che però finiscono con l’uomo in meno. Allo scadere meta dei frascatani che ipotecano il primo posto e l’accesso alla semifinale. A questo punto i Belli devono battere le Sabbie nell’eterno derby per andare anche loro in semifinale e si impongono per 6 a 2.

Sabbie dunque in finale per il quinto posto, seguono i Fort Apache, ultimi i Duffy RAC.

Nella finale per il nono posto i Belli DeNotte portano a casa l’unica vittoria di giornata contro i Duffy RAC con un roboante 8 a 1.

Quella per il settimo e l’ottavo posto è una partita tiratissima, con gli IronHill che si impongono per 6 a 5 sui Fort Apache.

Quinte le Sabbie, dopo il 5 a 2 sui vice campioni d’Italia dei Crazy Crabs.

Arriviamo alla prima semifinale. Sorpresissima Forastici, in vantaggio 3 a 0 sui Rats all’intervallo. Nella ripresa cambia la musica, finisce 3 – 6. Dall’altra parte i Belli Dentro vincono 6 a 4 sui Pirati, in questo caso dopo un primo tempo più tirato rispetto al primo match.

Si sfidano dunque i Pirati di Nisida e i Forastici per il gradino più basso del podio. Mentre per la formazione napoletana i punti non sono vitali, per i ragazzi di Anzio piazzarsi sul podio è vitale in ottica qualificazione. Mai come in questo caso possiamo dire che vale il fattore campo: finisce 8 a 1 per i Forastici. Una mezza impresa e un grande passo verso il master.

La finalissima è lo spettacolare rematch del già meraviglioso incontro visto tra Rats e Belli nella fase a gironi. Ne è anche il replay. Quasi. Belli Dentro in vantaggio 3 a 0 all’intervallo. Remuntada Crazy, è 3 a 3 al fischio finale. Golden meta. Tensione alle stelle. Ansia micidiale. Prima palla dei Belli Dentro giocatore ingabbiato, turnover. Attaccano i Rats, c’è un in avanti volontario e un giallo per i Belli. Di nuovo palla Rats con l’uomo in più, sembra davvero il replay della sfida già vista nel girone. Succede l’incredibile: i Belli Dentro recuperano palla con Lorenzo Bilotti, miglior giocatore del torneo, battono e liberano l’uomo per la volata vincente. Sono loro a salire sul trono di Anzio dopo una finale epica.

Ad Alpago(BL) invece, sullo splendido lago di Santa Croce, si è svolta la seconda tappa del weekend, che ha visto anche qui la partecipazione di ben 10 squadre maschili e di 4 femminili, per uno dei tornei più belli che quest’estate 2017 ci abbia regalato, inoltre in campo si sono rivisti anche i Campioni d’Italia del Padova Beach, nonché freschi vincitori della 1°Coppa Italia RGR.

I 2 gironi erano così composti: Padova Beach, Molesta Quindicina, Pirati del Brenta, Compagnia del Bogon e Kokai da una parte, Strani Tipi, The Monsters, Beach Busters, Imbrigatti e The Fox dall’altra.

A farla da padroni le 2 formazioni venete del Padova Beach e dei The Monsters, i primi superavano con agilità tutte le squadre, segnando in 4 partite ben 46 mete e subendone solo 8, i secondi vincevano con scioltezza tutti gli incontri tranne la sfida al vertice con gli Strani Tipi, vinta solo per 4 a 3.

Le semifinali per i primi posti così recitavano: Padova Beach contro Strani Tipi, The Monsters contro Pirati del Brenta, quest’ultimi un po’ a sorpresa battevano la Molesta Quindicina nello scontro decisivo per la seconda posizione nel girone per 6 a 5.

Il Padova Beach e The Monsters vincendo entrambe le semifinali si ritrovavano contro in una finale spettacolare, con giocate sopraffine da una parte e dall’altra, con mete ribattute colpo su colpo ed il punteggio finale sul 4 a 3 in favore dei Campioni d’Italia non rende giustizia alla grande prova dei The Monsters, che portano comunque a casa la palma di miglior giocatore del torneo in favore del loro Milo Pandocchi.

La classifica finale vedeva sul gradino più basso del podio gli Strani Tipi, a seguire Pirati del Brenta, Imbrigatti, Molesta Quindicina, Kokai, Beach Busters, Compagnia del Bogon, The Fox.

Nel torneo femminile l’espertissime Nutrie hanno avuto la meglio su formazioni meno rodate sulla sabbia, come le Velenose, Invictus Girls e le Beach Busters Girls, vincendo con maestria tutte le partite, trascinate dall’ottima Cristina Molic, miglior giocatrice del torneo.

Le classiche aggiornate in attesa dell’ultima decisiva giornata di Campionato, visto che sono ben 7 le squadre maschili appaiate in soli 13 punti, quelle posizionate dalla terza alla nona posizione, con una di loro che vedrà sfumare la qualificazione al Master Finale di Terracina il 29 luglio.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Beach Rugby, Crazy Crabs campioni d’Italia

I Crazy Cabs vincono il Master Finale della Lega Italiana Beach Rugby laureandosi Campioni d'Italia

2 agosto 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, ultimi verdetti in attesa del Master Finale

Si è giocata l'ultima tappa del campionato italiano di beach rugby

26 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, resoconto della 4a tappa del campionato italiano

Beach rugby, resoconto della quarta tappa del campionato italiano

14 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, il Salento Rugby vince la Magna Grecia Cup

Il Salento Rugby si aggiudica la nona edizione della Magna Grecia Beach Rugby Cup

10 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, fuochi d’artificio nel terzo week end di regular season

Si è giocata la terza settimana della regular season del campionato Libr di Beach Rugby, ve la raccontiamo

6 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, week end di tappe tra Viareggio e Rugby Summer Festival

Ce le raccontano i Delinquenti prestati al mondo della palla ovale

29 giugno 2017 Delinquenza ovale