Beach Rugby, fuochi d’artificio nel terzo week end di regular season

Si è giocata la terza settimana della regular season del campionato Libr di Beach Rugby, ve la raccontiamo

IMG_7966

Fuochi d’artificio in quel di Ostia per la terza settimana di regular season. All’Oasi Beach si è giocata una tappa scoppiettante e delinquente decisa sul filo del rasoio.

Nove squadre ai nastri di partenza, tre gironi da tre. Dopodiché le prime classificate le une contro le altre in un altro girone per decidere le posizioni dalla prima alla terza; le seconde per le posizioni dalla quarta alla sesta e così via.

Pool A dominata dai Crazy Crabs (17 mete segnate in due partite!), secondi i Forastici, fanalino di coda i Fort Appall, formazione cadetta dei Fort Apache.

Pool B dominata, come si dice a Roma, dalla caciara. I Belli Dentro battono i Crazy Rats, che battono gli IronHill (al secolo ColleFerro, per chi si si fosse concentrato sulla fisica quantistica piuttosto che sull’inglese), i quali battono i Belli. Tutti a pari punti, addirittura Rats e Belli con pari mete segnate (il primo criterio di decisione). Fa la differenza, è il caso di dirlo, la differenza mete: primi i Belli, poi i Rats, terzi gli IronHill. Da segnalare, nel finale di Belli Dentro – IronHill una simpatica zuffa che poi per fortuna si è risolta a tarallucci e vino.

Terzo raggruppamento più tradizionale, con le Sabbie Mobili che la fanno da padrone su Fort Apache (secondi) e Pinguini Nucleari (terzi). Si procede dunque alle fasi finali.

Nel girone per le posizioni dalla settimana alla nona vincono due match (e arrivano settimi) gli IronHill, seguiti dai Pinguini Nucleari e lasciando agli Appall l’ultima posizione della rassegna di Ostia. Quarti arrivano i Forastici, quinti gli Apache (con il match decisivo finito alla Sudden Death, la golden meta) e sesti, un po’ a sorpresa, i Crazy Rats, che bene avevano figurato nelle ultime uscite.

Il girone per il podio è dominato, ancora una volta, dall’incertezza e dai colpi di scena. Nel primo match i Crazy Crabs battono i Belli Dentro 7 a 3. I Belli hanno la meglio nel derby con le Sabbie con un pirotecnico 5 a 4. Le Sabbie decidono di voler rimettere tutto in discussione e battono i Crabs, altro 5 a 4. Di nuovo, tutti a pari punti, la classifica la fanno le mete segnate: primi i Crazy Crabs, seconde le Sabbie Mobili, terzi i Belli Dentro.

Sul litorale laziale si rigioca subito, sabato i nostri eroi scenderanno in campo sulla sabbia di Fregene.

Nella tappa di Isola Verde si sono affrontate 7 squadre maschili e 3 squadre femminili, ad avere la meglio nel torneo maschile sono stati i “The Monsters”, trascinati da Giacomo Simioni, miglior giocatore del torneo, nel torneo femminile le “Nutrie” hanno sbaragliato la concorrenza vincendo agevolmente contro formazioni meno esperte.

Nel girone a 4 i “The Monsters” avevano la meglio sui rivali e battevano agevolmente le rivali che si posizionavano alle spalle dei “mostri” nell’ordine: “Compagnia del Bogon”, “Beach Busters” e “TIM Rugby”.

Il girone a 3 invece veniva deciso da 2 partite tiratissimi dei “Cinghiali”, storica formazione del Rubano Padova che torna a calcare i campi di sabbia per la prima volta quest’anno, che vincevano contro i “Sottomano BB” per 5 a 4, ma perdeva all’ultimo contro gli “Strani Tipi” per 6 a 7 e vedeva quest’ultimi arrivare primi nel girone grazie ad una larga vittoria per 7 a 2 sui “Sottomano BB”.

Nelle semifinali, mentre i “The Monsters” superavano con agilità i “Cinghiali”, gli “Strani” dovevano faticare non poco per aggiudicarsi la finale ed avere la meglio contro la “Compagnia del Bogon” per 7 a 6.

Nella finalissima i “The Monsters” vincevano ancora una volta con una larga vittoria, 7 a 3 il risultato finale, mandando un forte segnale a tutti gli avversari del Campionato, visto la seconda vittoria di tappa di fila, lo scorso weekend primi a Bellaria Igea Marina, e la potenzialità di un attacco impressionante: 56 mete in 5 partite.

Nel torneo femminile le “Nutrie” hanno affrontato prima le “Cotolette Impanate”, vincendo per 15 a 0, e poi le esordienti “Beach Buster Girls” per 9 a 0. L’esperienza della formazione Veneta, più volte Campionesse d’Italia su sabbia, ha avuto la meglio sulle giovani sfidanti e a ricevere la palma di migliore giocatrice del torneo è stata Lisa Zampieri delle “Nutrie”.

La quarta tappa del Campionato Italiano andrà in scena sabato 8 luglio e vedrà le squadre scendere in campo a Fregene e a Rosolina.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Beach Rugby, Crazy Crabs campioni d’Italia

I Crazy Cabs vincono il Master Finale della Lega Italiana Beach Rugby laureandosi Campioni d'Italia

2 agosto 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, ultimi verdetti in attesa del Master Finale

Si è giocata l'ultima tappa del campionato italiano di beach rugby

26 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, resoconto della 5a tappa

Resoconto della quinta tappa della Lega Italiana Beach Rugby

19 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, resoconto della 4a tappa del campionato italiano

Beach rugby, resoconto della quarta tappa del campionato italiano

14 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, il Salento Rugby vince la Magna Grecia Cup

Il Salento Rugby si aggiudica la nona edizione della Magna Grecia Beach Rugby Cup

10 luglio 2017 Delinquenza ovale
item-thumbnail

Beach Rugby, week end di tappe tra Viareggio e Rugby Summer Festival

Ce le raccontano i Delinquenti prestati al mondo della palla ovale

29 giugno 2017 Delinquenza ovale