Eccellenza: post Viadana-Calvisano, voci dallo Zaffanella

Coach Brunello: non sono deluso, ma adesso serve un’altra mentalità

viadana eccellenza

ph. Tommaso Del Panta

La seconda sconfitta stagionale di Calvisano è arrivata nella gara di andata della semifinale di Eccellenza, allo Zaffanella contro Viadana. Lo avevamo scritto: nonostante quasi il doppio dei punti e di vittorie della stagione regolare, se c’era una squadra in grado di mettere in difficoltà i bresciani quella era proprio la compagine di coach Frati, solida nel pack e organizzata nella distribuzione e occupazione del campo.

 

Un aspetto chiave è stato quello dell’indisciplina ospite, che ha permesso ad Ormson di scavare il gap dalla piazzola. “La disciplina sia del regolamento che del piano di gioco è stata l’aspetto fondamentale – conferma il tecnico di Viadana al Giornale di Brescia – Ci aspettavamo un campo pesante e i ragazzi hanno fatto quello che ci eravamo proposti di fare, mostrando un gran carattere e giocando con concentrazione per tutta la durata della gara. Siamo contentissimi per la vittoria, maturata contro una squadra che sembrava imbattibile, ma per raggiungere la finale mancano ancora 80 minuti”.

 

Sensazioni diverse casa Calvisano. “E’ stata una partita molto tattica, nella quale la mancanza di disciplina ha giocato a nostra sfavore – ha commentato a Brescia Oggi coach Brunello – E’ difficile commentare una gara nella quale il nostro avversario non si è mai avvicinato all’area di meta, ma ci ha punito dalla piazzola. Abbiamo regalato troppi calci di punizione, e questo non ci era mai capitato in questa stagione”. “Nelle azioni nelle quali ci è stato permesso di sfruttare il nostro possesso, abbiamo sfruttato tutte le occasioni, tranne un’ultima azione a ridosso della fine del match che, se ne avessimo approfittato, avremmo forse potuto anche ribaltare il punteggio”. Ma nei confronti dei suoi ragazzi ci sono poche recriminazioni: “Non sono deluso per quanto offerto dai ragazzi, abbiamo affrontato una squadra che non si è mai resa pericolosa, e questo è stato anche merito nostro. E’ stata una partita totalmente equilibrata sia nel punteggio che nel gioco; ci è mancata forse la testa giusta”. Ora settimana di pausa, poi gara di ritorno in terra bresciana. “Si tratta di un punteggio – confessa – che si può ancora recuperare, ma per farlo servirà la mentalità adeguata”.

Queste invece le parole di capitan Morelli: “Abbiamo perso contro una squadra che è sempre rimasta lontana dalla nostra area di meta per almeno 30 metri, e alla quale abbiamo concesso 22 calci di punizione. Viadana ha condotto tutta la gara calciando, ma ha saputo metterci in difficoltà in touche, e ho la sensazione che ci abbiano studiato a lungo in questa fase di gioco durante la settimana”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top12, Rovigo: tegola Antl, fuori un mese. Infermeria piena per i Bersaglieri

La pausa del campionato servirà ai veneti per recuperare i pezzi in vista della ripresa di fine mese

13 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

La classifica marcatori del Top12 (in aggiornamento)

Chi segna più mete e più punti nel massimo campionato italiano?

12 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Quanto hanno giocato i permit player finora?

Nella prima parte sono stati molto utilizzati da Benetton e Zebre. Intanto, comincia a svilupparsi anche il meccanismo inverso

12 Novembre 2019 Pro 14
item-thumbnail

Top12: le dichiarazioni dei protagonisti dopo la quarta giornata

Per Casellato il Rovigo ha vinto con "la forza del gruppo". Delusione per Brunello, mentre per Marcato la pausa arriva al momento giusto

11 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: gli highlights della quarta giornata

Tutte le mete (e sono state tante) e le azioni principali nell'ultimo weekend del campionato italiano

11 Novembre 2019 Foto e video
item-thumbnail

Top12: prima vittoria in campionato per i Lyons

La squadra di Gonzalo Garcia ha fermato il Mogliano 13-9 al 'Beltrametti' nel posticipo della 4^ giornata

10 Novembre 2019 Campionati Italiani / TOP12
  1. francesco totti 8 Maggio 2017, 10:00

    cinico viadana non si è avvicinato ai 22 bresciani per scelta e ha avuto ragione..
    se ad ogni calcio di punizione anziché calciare in mezzo ai pali avesse scelto di calciare in touche nei 22 bresciani ci sarebbero andati molte più volte di quante non le abbia fattedall’ altra parte il calvisano .. (che peraltro ha trovato anche la prima meta in maniera molto fortunata rischiando di non prendere neanche un punto da calcio di punizione sotto i pali)

    • buonanotte 8 Maggio 2017, 10:47

      E’ vero, nella prima meta c’è stato un mezzo rimpallo e poi Susio è rimasto in campo per un soffio.
      Comunque più che un’involuzione del Calvisano ho visto un Viadana aggressivo e ben piazzato in campo.
      Se da un lato Viadana non è mai entrato nei 22 avversari, Calvisano c’è riuscito appena 3 volte. I calci a favore sono arrivati al momento giusto e gli hanno permesso di vincere la partita.

  2. Silverfern 8 Maggio 2017, 10:08

    Per quello che ho visto io, gran carattere e grande spirito unitario di noi Viadanesi, ma a Calvisano temo sarà tutta un’altra storia.
    D’altronde ieri 3 volte i Calvini sono entrati nei nostri 22 ed hanno portato a casa due mete e la terza l’hanno sbagliata di un soffio.
    non so se ci sarà un ricorso legato al rientro del 13 Calvisano che non era uscito per concussion o ferita, tanto comunque Calvisano deve fare la partita.
    Confermo l’esasperante lentezza di Vivarini, non ha arbitrato male, ma è stato irritante e supponente nell’atteggiamento.

  3. Thunderstruck 8 Maggio 2017, 10:11

    “Abbiamo regalato troppi calci di punizione, e questo non ci era mai capitato in questa stagione” : Brunello, ma che sta a dì? E’ tutto l’anno che con l’indisciplina regaliamo punizioni.
    “Non sono deluso per quanto offerto dai ragazzi” : Se non è deluso lei… Approccio sbagliato, atteggiamento nervoso, indisciplina di gioco costante e mai risolta, giocatori come Panico e Novillo che sono SPARITI…
    “si può ancora recuperare, ma per farlo servirà la mentalità adeguata” : e chi la dovrebbe dare? Ma soprattutto: perchè mai avrebbe dovuto esserci una mentalità INADEGUATA in una semifinale scudetto?
    Troppa presunzione. Troppe lodi. Troppe vittorie arrivate anche giocando per metà tempo. Questo è il logico risultato.
    Complimenti a Viadana.

  4. 6nazioni 8 Maggio 2017, 10:55

    risultati campionato italiano u.18 elite’
    2a giornata
    girone 1
    rovigo – monferrato 34 – 0
    petrarca – milano 29 – 7
    classifica petrarca e rovigo 10
    prossimo turno 14.05.17
    rovigo – petrarca
    monferrato – milano

    girone 2
    napoliafrag. – medicei 21 – 12
    capitolina – cav. pratosesto – 15 – 7
    classifica
    capitolina 9
    cav.p.sesto 4
    napoliafrag. 4
    medicei 1
    prossimo turno 14.05.17
    medicei – cav.pratosesto
    napoliafrag. – capitolina
    buon rugby.

    MAI MULAR VIADANA

  5. Franz69 8 Maggio 2017, 10:58

    Sarà una bella sfida….. alla fine secondo me la spunterà Calvisano. E’ spietato e l’ha dimostrato anche ieri. E comunque alla fine il Calvisano, visto quello che ha fatto finora, merita la finale. Però nei playoff si mescolano le carte ….. succedono cose strane….anche il più “debole” sulla carta ce la può fare.

  6. barry 8 Maggio 2017, 11:21

    Una squadra che vince 17 su 18 partite non gli si fanno i complimenti????
    E soprattutto una squadra che nn era favorita

    Invece Viadana se l è meritata…… se non era per la penalità di 8 punti a Sdonà Viadana non faceva i POff ….RICORDIAMOCELO!!!!!!!!!!!!!

    • Silverfern 8 Maggio 2017, 11:41

      …ma li sta facendo ed alla grande…
      quando la smetteremo con l’atavica mania di guardare sempre indietro e mai avanti….??
      Continuando così ci saranno ancora recriminazioni per la storia di Caino e Abele.

    • Thunderstruck 8 Maggio 2017, 12:47

      E’ tutto l’anno che faccio i complimenti a Calvisano. Devo farli anche quando non li merita perchè canna la partita in pieno?
      Viadana se li merita a prescindere. Ha fatto quello che doveva e poteva fare. E non è colpa loro se SanDonà è stata (forse ingiustamente) penalizzata. Viadana sta onorando questi playoff, pur partendo da sfavoritissima, per cui…

    • deegan 8 Maggio 2017, 17:44

      Certo che si fanno i complimenti…anzi meritano la finale e mi auguro da tifoso del NOCETO (ghentra poc) che la prossima partita si vinca ancora…Anche SENZA METE…..
      parchè par guser bisògna mètel dentor..anca al balon.
      FOrza viadana…
      a volte …chi di spocchia inveisce di spocchia”perisce”!!!!!!!!
      Forza NOCETO Forza VIADANA

  7. barry 8 Maggio 2017, 12:39

    Rispondevo a Thunderstruck

  8. NZ74 8 Maggio 2017, 12:41

    Vero.. Viadana e’ entrata poco nei 22 pero’ l’ho vista determinata a cospetto di una corazzata visto il campionato fatto… Calvisano segna due mete pero’ in campo non li ho visti cosi carichi… al ritorno sara’ dura pero’ dipende molto che calvisano scende in campo

    • Silverfern 8 Maggio 2017, 14:30

      Non dico che Calvisano ci abbia sottovalutato, non lo si fa di certo in una semifinale, diciamo che un’intensità difensiva così non se la aspettavano, e probabilmente sono stati troppo confidenti nella loro capacità di risolvere le partite nell’ultimo quarto.
      Stavola non è successo, ma a Calvisano la vedo dura, anche perchè quando spingono sanno fare veramente male.
      Continuo a credere che il pronostico sia chiuso per noi, l’importante è mettercela veramente tutta.
      Mai mular!

  9. massimo1 8 Maggio 2017, 13:35

    Godo!! Dai che la finale e a Rovigo con il Viadana.

    • eridano 8 Maggio 2017, 17:42

      Furbetti ce ne sono?

      • deegan 8 Maggio 2017, 17:55

        ha ha ha anche a Calvisano i “furbetti” del cartellino?

    • fano 8 Maggio 2017, 18:52

      non credo che la federazione tiri una segata del genere a calvisano….ma vediamo….

      • deegan 8 Maggio 2017, 19:26

        Certo che non lo faranno era presente il Don Lurio/Dan Peterson “griffen”
        dopo 50an in italia:
        https://www.youtube.com/watch?v=1-1z7wkF8eI
        mica possono far un torto a sti quà, certo hanno meritato i quarti
        come li ha meritati Viadana, la differenza che questa l’ha vinta il VIADANA la prossima si vedrà….per ora 4 punti sono in saccoccia.
        . e a capo

    • Thunderstruck 8 Maggio 2017, 19:16

      L’istinto è immediatamente quello di pensare che Calvisano abbia voluto fare la furbata. Nemmeno passa per il cervello a qualcuno che possa esser stato un errore del 4° uomo a far rientrare Paz, ad esempio, dato che qualcuno quel rientro l’ha concesso. Se non avesse potuto, nessuno l’avrebbe avallato. Il cambio è stato regolare. Paz si è infortunato al ginocchio (la concussion non esiste), Calvisano ha chiesto la sostituzione, Susio è entrato e solo dopo Paz è rientrato. Lì sta eventualmente l’incomprensione, ma se vi piace come sempre pensare che sia la Gavazzata, la Calvinata etc…prima di conoscere il rapporto non di Bronzini ma dell’arbitro, fatelo pure. Questa è la cultura rugbistica che abbiamo. Dove cazzo vogliamo andare…

      • Paolomn 8 Maggio 2017, 19:36

        Possiamo darti la seconda di chance per capire cosa hai scritto? Con parole tue ovviamente….

        • Thunderstruck 8 Maggio 2017, 19:41

          Ho detto una cosa possibilissima, cafone. Tu hai almeno guardato il filmato per capire di cosa parli o ti basta spettegolare come le comari facendoti bastare un articolo? Hai letto il referto dell’arbitro? La concussion da chi l’hai sentita? E perchè Calvisano avrebbe dovuto far rientrare uno zoppicante Paz per togliere uno che aveva appena segnato? Nemmeno ti viene il dubbio che possa esser stato una svista del 4° uomo? Vedere complotti ovunque deve rendere la vita davvero infelice

          • Paolomn 8 Maggio 2017, 23:59

            Mio caro Thund ,mi spiace aver urtato la tua sensibilità , ma non il tuo lessico dato che dal post precedente si faceva fatica a capire il tuo pensiero. Alla partita purtroppo ero presente e ti invito ad ascoltare i commentatori di Rugbychannel cosa dicono al minuto 1:17:50 , riguardo alla situazione. Non fare il furbo, dato che sai benissimo che i referti dell’arbitro non sono a disposizione o forse ci vuoi mettere al corrente di qualcosa .Non cercare di incolpare il quarto uomo ,il medico ,il fisio , il figlio del dottore si ammalò anbarabacciccicco .I complotti non esistono .Occhio che cafone dalle mie parti vuol dire contadino e ne sono fiero. E’ solo Rugby . Un saluto noblesse oblige.

  10. crosby 8 Maggio 2017, 20:13

    Se presuppone che essendoci un medico Fir (Ieracitano) ci sarà anche un referto medico.
    Se non c’è stata concussion non ci sarà nemmeno referto medico e quindi è partita persa per Calvisano.
    Se c’è stata concussion, ci sarà il referto medico di Ieracitano a dimostrarlo.
    Viadana sicuramente avrà già fatto un esposto…

  11. Pro veritate 8 Maggio 2017, 20:17

    Il discorso è molto semplice: se è uscito per un problema al ginocchio, non poteva rientrare. Punto. Partita persa 20-0. Non ci sono santi e scusanti.
    Se c’è stata concussione – cosa improbabile viste le immagini – devono esserci i modelli HIA e le procedure di controllo debbono essere state eseguite. Altrimenti come prima, 20-0. Se c’è giustizia vera…
    Ma sul punto credo, e ne sono convinto, l’Alfredone nazional-Calvino non c’entra nulla.

  12. fano 8 Maggio 2017, 21:41

    vedremo pro veritas se sarà così…..

  13. Giallonero 8 Maggio 2017, 21:57

    Ciao a tutti sono nuovo. In merito a quanto detto da Thunderstruck, ricordo che le società ed i rispettivi dirigenti conoscono perfettamente i regolamenti di conseguenza non si può attribuire la colpa al quarto uomo per aver fatto rientrare un giocatore ormai sostituito. In quel momento del gioco al Calvisano era più utile avere in campo un giocatore centro seppur acciaccato piuttosto che un”ala. La priorità era contenere Brex e Susio non ha le caratteristiche di Paz per farlo. Viadane ha tutte le ragioni per presentare una protesta e anche pretendere provvedimenti. Le furbate lasciamole al calcio.

Lascia un commento