Sei Nazioni 2017: Italia, concluso il raduno di Roma

Mbandà e Canna incontrano la stampa: grande gruppo e affiatamento

mbandà italia rugby sei nazioni 2017

ph. Sebastiano Pessina

Si è concluso il raduno di Roma, primo ritrovo degli Azzurri in vista dell’esordio nel Sei Nazioni 2017 fissato per il 5 febbraio contro il Galles. I convocati hanno fatto ritorno ai rispettivi club e si ritroveranno nuovamente domenica 29 gennaio in vista della sfida contro Dragoni e Irlanda. Attività media per due giocatori delle Zebre: il terza linea Maximbe Mbandà e l’apertura Carlo Canna.

 

“Per me sarà l’esordio al Sei Nazioni – racconta Mbandà – E’ un torneo che mi ha sempre affascinato e sarà ancora più bello scendere in campo con la maglia azzurra. Abbiamo lavorato tanto in questi giorni cercando soprattutto di correggere gli errori commessi nei test di novembre. Si è creato un grande gruppo e il nostro affiatamento è in costante miglioramento. Da quando ci siamo lasciati dopo la partita contro Tonga il tempo è volato e sembra di essere stati sempre insieme”. Per quanto riguarda il Galles, “è una squadra molto forte. La terza linea forse è il loro reparto migliore. Il giocatore che stimo di più? Sicuramente Tipuric”.

 

Canna il Sei Nazioni l’ha già giocato lo scorso anno, con tanto di meta all’esordio contro la Francia: “Poi un infortunio contro l’Inghilterra mi ha costretto ad assistere da spettatore alle restanti partite – ricorda – Il nostro obiettivo è quello di trovare continuità di prestazioni e risultati. Avere in squadra giocatori esperti come Parisse, Ghiraldini e Cittadini sarà sicuramente di aiuto. Abbiamo tutti fame di vittorie e non vediamo l’ora di scendere in campo davanti ai nostri tifosi”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia, Niccolò Cannone: “È un momento importante per il nostro rugby, non abbiamo mai smesso di crederci”

Intervistato durante la nuova puntata del nostro Podcast, l'Azzurro ha rimarcato il duro lavoro che c'è dietro i successi della nazionale

11 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Series: Italia-Argentina verso il Ferraris di Genova

La prima partita dei test autunnali degli Azzurri dovrebbe giocarsi nel capoluogo ligure

6 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello: “Sonny Bill Williams è sempre stato il mio idolo. Andrea Masi mi ha insegnato molto”

Il trequarti del Benetton è il più giovane giocatore a vincere il premio di "Best Player of Six Nations"

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Riconoscimento incredibile per l'Azzurro che diventa il secondo italiano a prendersi questo prestigioso premio

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni: la meta di Lorenzo Pani contro il Galles eletta come la “Migliore del Torneo”

Un'azione a tutta velocità conclusa dallo scatto e dallo slalom del trequarti azzurro

3 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Juan Ignacio Brex: “Abbiamo fatto la storia ma non ci vogliamo fermare”

In una intervista a RugbyPass il centro torna sulla voglia di vincere degli Azzurri in vista del futuro

28 Marzo 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale