Davide Duca, dalla Federal 2 alla ProD2. Con un occhio al Top14 ed uno all’Italia

Abbiamo intervistato l’ex apertura del Benetton Treviso e di Rovigo, diventato professionista in Francia

COMMENTI DEI LETTORI
  1. zappinbo 10 Gennaio 2017, 08:36

    rispetto a 4 anni fa anche l’eccellenza è cresciuta parecchio, basta vedere un Lazio RE di sabato scorso, ritmo, gioco alla mano e tempo effettivo impensabile per le ultime fino ad un paio di anni fa. direi che siamo una federal 1

    • fracassosandona 10 Gennaio 2017, 09:06

      …che però pretende di sfidare in challenge le squadre di top14…

  2. leo64 10 Gennaio 2017, 09:19

    Bravo bravo bravo. Ci hai creduto gli altri no complimenti.

  3. fracassosandona 10 Gennaio 2017, 09:38

    sarebbe interessante sapere quali minutaggi facciano questi ragazzi…
    il livello del proD2 è assolutamente paragonabile a quello di Benetton e Zebre, con la differenza che questi giocano in club veri in campionati meritocratici…
    a livello di preparazione atletica sono messi sicuramente meglio degli eccellenti…
    se Pescetto o Duca giocano con continuità in caso di necessità (compresi un Canna o un Allan fuori forma) andrei a convocare uno di loro piuttosto di equiparare il buon McKinley…

    • Dusty 10 Gennaio 2017, 09:45

      Pescetto è un 95 quindi in prospettiva può essere preso in considerazione mentre Duca se non sbaglio ha 30 anni quindi …

    • Mr Ian 10 Gennaio 2017, 09:48

      http://www.itsrugby.fr/joueur-9546.html DUCA
      http://www.itsrugby.fr/joueur-36942.html PESCETTO
      Quest ultimo sta trovando poco spazio, ma ha tanta concorrenza davanti. Sicuramente avrà più presenze nell espoirs.
      Cmq bene l esperienza francese, fossi un giocatore delle Zebre vista l instabilità inizierei a propormi…

      • fracassosandona 10 Gennaio 2017, 10:04

        anche se fossi un giocatore di Treviso…
        vedi come hanno trattato Zanusso quest’anno o come hanno dato il benservito ad altri nel corso degli anni…

        • Dusty 10 Gennaio 2017, 13:52

          perché come hanno trattato Zanusso?

          • kinky 10 Gennaio 2017, 14:53

            Infatti, anch’io vorrei sapere come è stato trattato Zanusso perchè non capisco la polemica.

        • fracassosandona 10 Gennaio 2017, 15:26

          a mio sommesso avviso sottoutilizzato e sacrificato sull’altare di un concetto di “fitness first” che condivido sino ad un certo punto, specie per il gioco che si esprime…
          preferirei vincere qualche mischia in più e far vacillare le certezze avversarie sull’argomento…
          ma il mio è il parere di un povero zappaterra che apprezzava la panchina composta di sei sette avanti che proponeva Smith, doppio mm in campo, che tanto i nostri trequarti bene che vada muoiono di freddo…
          sono quello che si innervosisce ogni volta che vede Crowley Guidi e O’Shea “sprecare” tre posti in panca per mediana e trequarti, lasciando due soli cambi tra seconda e terza, dove la gente lavora per 80 minuti…

          • frank 10 Gennaio 2017, 16:21

            e falli sudare, ‘sti ciccioni!

            😉

        • Hullalla 10 Gennaio 2017, 21:31

          Io guarderebbi piu’ a Avvo, Mozza, Pucci e qualcun altro…

    • zappinbo 10 Gennaio 2017, 10:05

      sono d’accordo. bentornato nel rugby del campo e di prospettiva, pres

    • Camoto 10 Gennaio 2017, 19:54

      Concordo su Zanusso.
      Messo da parte perché poco Fit senza considerare i minuti giocati negli ultimi 2 anni quando era uno dei pochi a metterci l’anima.
      Poi un pilone, seppur moderno, prima di tutto deve spingere in mischia, altrimenti chiediamo alle ali di prendere le touche o ai flanker di distribuire palloni come prima skill.

  4. leo64 10 Gennaio 2017, 10:02

    Comunque sono sempre più convinto che dobbiamo spendere per allenatori stranieri, che poi possono insegnare, invece che giocatori stranieri mediocri .

  5. try 10 Gennaio 2017, 10:49

    Io non credo che l’eccellenza sia paragonabile ad una federal 2.
    A mio avviso siamo tranquillamente a livello federal 1 e probabilmente qualche ultima del proD2.

    • Mr Ian 10 Gennaio 2017, 10:55

      ti invito a vedere le gare di prod2 e ti farai un idea…

      • try 10 Gennaio 2017, 11:40

        ho detto qualche prod2, non tutta. La grossa differenza sta nella qualità media di tutti i campionati francesi. L’ultima può battere la prima senza tanti scandali, anche in top14. In più ci sono tante squadre che rendono il campionato decisamente più lungo e difficile.
        Ma non buttiamo nel cesso la nostra eccellenza, vedendo sempre il giardino del vicino più bello. Ho visto parecchie partite di eccellenza giocate a buon ritmo.
        A mio avviso manca non tanto il ritmo, piuttosto la mancanza di ricerca nei dettagli. E lo vediamo anche in nazionale.
        E si sa che i dettagli fanno la differenza.

        • Mr Ian 10 Gennaio 2017, 11:50

          infatti vale una fed1 che quest anno è composta anche da un girone elite e quindi molto più selettiva.
          Per le nostre eccellenti valere una fed1 già può considerarsi motivo di orgoglio. Più che dettagli sul campo io mi soffermerei sui dettagli fuori dal campo, quelli fanno la differenza

  6. Pif87 10 Gennaio 2017, 11:04

    Ma allora qualche volta italiani buoni pe rugby!!! Scherzi a parte, avere un domestic competitivo a mio parere è imprescindibile. Con due franchigie zoppichiamo moltissimo (mancanza di giocatori, ecc. ecc.), ma paradossalmente dovrebbero essere di più. Alle condizioni attuali questo non è possibile e lo sappiamo bene, ma il punto è che la federazione dovrebbe decidere di mettere le mani (e tanti soldi) nell’eccellenza per alzarne il livello. Che poi un giocatore decida di andare comunque all’estero secondo me fa solo bene, ma il vero passo di qualità sarebbe mettere in condizione quelli che non si sentono di scegliere un percorso del genere di avere una valida alternativa in Italia…

  7. emaman 10 Gennaio 2017, 13:22

    Bell’articolo, ma non giocano anche Romano e Vosawai in PRO D2 quest’anno? Qualcuno ha visto per caso il film Mercenaire su un giovane isolano che va a giocare a rugby in Francia?

    • frank 10 Gennaio 2017, 16:22

      disponibile su Netflix ma ancora non ho avuto la possibilità.

      merita?

  8. Rabbidaniel 10 Gennaio 2017, 13:56

    Io sono convinto che su Duca si sia lavorato troppo poco.

  9. And 10 Gennaio 2017, 13:57

    nemo propheta in patria

  10. Camoto 10 Gennaio 2017, 19:46

    Contento che abbia trovato un posto in un buon campionato, dove soprattutto pagano per giocare.
    Il rovescio della medaglia è che sarà pur vero che affermarti all’estero è impegnativo, ma in Francia ci sono anche più posti a disposizione con almeno 40 squadre che puntano al professionismo.
    Qui quante? 2 celtiche e 3/4 eccellenti. E quei pochi posti a 10 vengono destinati per la metà a stranieri di medio (certe volte basso) livello. Se sei un ingengnere è chiaro che ti conviene andare negli USA.

  11. Severino Cicerchia 11 Gennaio 2017, 00:47

    io ho ricordi di una partita di una decina di anni fa della ns nazionale under20, con un Duca che giocava flanker (credo n.7) che piazzava. Credo fosse lui. Qualcun altro se ne ricorda oppure ero sbronzo?
    Cmq Duca l’ho sempre abbastanza seguito e credo che oggi dopo Allan Canna e Padovani sia lui il miglior MA italiano. La sua carriera con la nazionale mi ricorda quella di Scanavacca che sempre fu sottovalutato, a parer mio.

    • try 11 Gennaio 2017, 09:04

      si anche io ricordo una cosa del genere, e mi pare fosse proprio Duca.
      Comunque Duca non lo sto seguendo, ma è molto probabile che dopo l’esperienza italiana e quella francese, il ragazzo sia cresciuto. Certamente molto meglio di quel ragazzotto acerbo che ricordo a treviso.
      Detto questo aspetterei ad innalzare a salvatore della patria l’ennesimo giocatore che gioca all’estero.

    • frank 11 Gennaio 2017, 09:36

      Ho letto che iniziò come III linea

    • lordec 11 Gennaio 2017, 11:11

      Luca in under 17 a Frascati giocava numero 8. Fece le finali del campionato under17 insieme a Rubini e arrivarono secondi perdendo in finale con Treviso. Da ragazzo si è sempre fermato dopo gli allenamenti a calciare per un’ora o più.. ed è stato sempre un buon calciatore dalla piazzola. Ci ha sempre creduto in una carriera da professionista nel rugby. Poi in accademia a Tirrenia lo hanno fatto giocare centro con un progetto mirato… si allenava centro e giocava a Prato centro. Il secondo progetto su di lui è stato di farlo giocare apertura e a Treviso nella seconda squadra in serie A ha giocato apertura per poi esordire nella nazionale Emergenti. Non ha avuto fortuna, ovvero secondo me non è stato valorizzato abbastanza, poi è andato a Rovigo a fare la riserva di Bustos e poi ha deciso di andare in Francia. Va a suo merito il fatto di averci creduto sempre.

Lascia un commento

item-thumbnail

La brutta avventura in trasferta dello Stade Français

Il volo per Tolosa preso dalla squadra parigina prima dell'ultima giornata di Top 14 ha avuto problemi all'atterraggio

15 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Ange Capuozzo brilla nel big match fra Tolosa e Stade Francais

L'azzurro illumina la gara con uno slalom che manda in meta un compagno

13 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Ange Capuozzo torna in campo nell’attesissimo big match di Top 14

Lo scontro tra la prima e la seconda forza del campionato, Stade Francais e Tolosa, vedrà l'Azzurro rientrare dopo due mesi di stop

12 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

L’evoluzione dello stipendio medio: quanto guadagna un giocatore di Top 14

Il quotidiano Le Figaro ha reso note le cifre che circolano nella massima serie transalpina

7 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Antoine Frisch vicino al Tolone

Il centro del Munster passerà al club dopo il pagamento di un sostanzioso indennizzo

4 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Giochi Olimpici di Parigi 2024: Romain Ntamack porterà la fiamma olimpica

Il numero 10 del Tolosa sarà il tedoforo durante il passaggio della fiaccola in Occitania

1 Maggio 2024 Emisfero Nord / Top 14