Calvisano esagerato, che prova di forza a San Donà

I gialloneri espugnano il Pacifici 59-17. E mandano un messaggio chiarissimo

calvisano rugby eccellenza

ph. Massimiliano Carnabuci

SAN DONA’ – La prima azione è un lungo multifase, con San Donà che attacca nella larghezza senza trovare però avanzamento. Recuperato il possesso Calvisano mette pressione con il piede tattico: la touche maul funziona e arriva la marcatura da cassaforte. I veneti riconquistato il possesso cercano sempre di dare movimento, giocano una punizione veloce trovando la difesa in fuorigioco: calcio di punizione e tabellino sul 5-3. La prima mischia al dodicesimo, dopo bella uscita da spia del difensore di casa che costringe il portatore calvino all’in avanti. La partita resta vivace e bella da vedere: al ’15 pasticcia il triangolo allargato ospite, il chip di Bruno finisce agevolmente in mano avversaria con Wessels che deve solo schiacciare sotto i pali. Subita la meta Calvisano accelera e mette le mani sul match con una mezzora di altissimo livello.  Prima trova la meta dopo bella manovra in avanzamento con mani veloci della linea (e San Donà temporaneamente in 13 con due uomini a terra). Poi il momentum favorevole prosegue: nuova sventagliata e chip dietro la linea che per poco non si trasforma nella terza marcatura giallonera. Prima della fine del tempo arrivano terza, quarta e quinta meta ospite, rispettivamente con bel movimento dei centri in pieni 22 (Paz), cassaforte da rimessa laterale (Luus) e altro bel multifase che manda Lucchin in meta. Ma decisiva in negativo è la difesa di San Donà, che perde le collisioni permettendo ai carrier ospiti di fare strada e a Semenzato di distribuire senza pressione. I primi quaranta si chiudono sul 33-10 Calvisano.

 

In avvio di ripresa la musica non cambia. Calvisano si installa in piena zona rossa e trova dopo otto minuti la meta di penalità direttamente da mischia ai cinque metri, certificando la superiorità anche in fase statica. Rispetto all’indiavolato primo tempo la seconda frazione di gioco viaggia su ritmi più blandi, anche per un paio di infortuni che fermano il gioco. Settima e ottava meta sono quasi in fotocopia, con splendido cross kick che punisce la difesa troppo stretta di San Donà. Un’altra marcatura per parte cambia lo score quando la partita è saldamente in controllo giallonero. Vince Calvisano 59-17 e resta l’unica squadra imbattuta sul campo del torneo.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top10: gli highlights della decima giornata

Le azioni migliori delle sfide di ieri pomeriggio, dai campi della massima serie italiana

24 Gennaio 2021 Foto e video
item-thumbnail

Top10: cosa è successo nella decima giornata?

Rovigo tiene la vetta, Valorugby e Petrarca in scia

23 Gennaio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: la diretta streaming della decima giornata

Si inizia alle 14 con il derby emiliano tra Colorno e Valorugby. Le altre alle 15

23 Gennaio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: formazioni e preview della prima di ritorno

Decima giornata di campionato: il derby romano fra Fiamme Oro e Lazio, quello emiliano fra Colorno e Valorugby, mentre Rovigo va a Viadana

23 Gennaio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: la Lazio recluta una nuova prima linea

Argentino, pilone sinistro classe 1997, brevemente a Rovigo la scorsa stagione, poi passato dalla Polonia per tornare in Italia alla corte di Pratiche...

22 Gennaio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: il ritorno a Viadana di Jaco Erasmus, ma non come giocatore

L'ex terza linea (anche azzurro) sarà di scena allo Zaffanella nella veste di guardalinee, per la sua seconda presenza nel Top10

22 Gennaio 2021 Campionati Italiani / TOP10