Nathan Hughes, il figiano che scelse l’Inghilterra per soldi

Il giocatore ha debuttato contro il Sudafrica e potrebbe essere titolare contro le sue Fiji. Ma non si pente

Nathan Hughes

ph. Henry Browne/Action Images

Contro il Sudafrica ha fatto la sua prima apparizione in panchina con la maglia della nazionale inglese (e poi 26 minuti in campo), ora il figiano Nathan Hughes potrebbe debuttare da titolare proprio contro la sua madrepatria. Eleggibile dallo scorso giugno, il giocatore dei Wasps è entrato quasi subito nel mirino del ct Eddie Jones che sta risollevando rapidamente le sorti della nazionale di Sua Maestà.
Lui, Hughes, non ha problemni ad ammettere che nella sua scelta di giocare con l’Inghilterra i motivi economici hanno pesato molto: “Sarebbe bello se la federazione figiana avesse più risorse, ma le cose non stanno così – dice a ESPNscrum – c’è molta differenza laggiù tra il perché la gente gioca a rugby e il modo in cui sopravvive. Questa è la mia decisione, così posso aiutare la mia famiglia”. Ricordiamo infatti che per i giocatori figiani convocati per la sfida di Twickenham la diaria è di 60 sterline al giorno, contro le 22mila sterline che si intascano i giocatori della nazionale inglese per ogni singolo test-match.
“A casa e in patria i commenti sono stati positivi, la mia decisione è stata accettata. Ora mi sento inglese, posso dire di esserlo. E’ stato emozionante rappresentare l’Inghilterra in campo, questa è casa mia per tutta la mia famiglia. E no, non canterò tutte e due gli inni, ma solo quello inglese”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Quattro stelle di Tolone per i Barbarians

Inizia a definirsi la squadra per la sfida all'Inghilterra XV del 2 giugno prossimo, in cui ci sarà anche l'esordio delle ragazze

item-thumbnail

E se fosse Warren Gatland il nuovo allenatore della Francia?

Il tecnico neozelandese è ambito da molte squadre fra cui anche i Bleus, che intanto pensano a O'Gara per la RWC

item-thumbnail

British & Irish Lions: la scelta del prossimo tecnico passa del Sei Nazioni, ma attenzione a Hansen

Gatland, Schmidt e Jones sono in lizza. All'orizzonte però ci potrebbe essere un clamoroso accordo col tecnico degli All Blacks

item-thumbnail

Americas Rugby Championship: l’Argentina XV fa en plein

Grande Slam per la seconda selezione argentina, che ha battuto nettamente il Cile nell'ultima giornata del torneo delle Americhe

item-thumbnail

La partita più importante nella storia del rugby olandese

Sabato si gioca la partita decisiva del Rugby Europe Trophy, seconda divisione dell'ovale europeo fuori dal Sei Nazioni