Billy Vunipola e quel sogno nel cassetto: dopo il 2019 l’obiettivo è la NFL

Il terza linea inglese ha confessato di voler giocare a football americano una volta scaduto il contratto con i Saracens

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Nell’ultimo anno è stata una delle colonne portanti dell’Inghilterra di Eddie Jones e dei Saracens di Mark McCall, con cui ha vinto tutto quello che c’era da vincere: un Sei Nazioni, una serie per 0-3 in Australia, una Premiership (la seconda consecutiva) e la Champions Cup, per di più tutte da indiscusso protagonista. Non a caso, Billy Vunipola è stato anche inserito nella lista dei candidati per il premio di miglior giocatore dell’anno, a testimonianza del suo straordinario rendimento con palla ovale in mano. Una palla ovale che il terza linea inglese ha intenzione di tenere ben salda tra le mani, ma – chissà – in tutt’altro contesto. Non in una partita di rugby, ma in una di football americano.

 

Il 24enne numero otto, infatti, ha rivelato di essere attratto dalla possibilità di giocare nella NFL una volta che il contratto con i Saracens scadrà, ovvero nel 2019: “È difficile per un giocatore parlare del proprio futuro – ha dichiarato in un’intervista al Times – Ma mi piacerebbe davvero partire e giocare a qualcos’altro. Voglio davvero provare la NFL, se non dovesse succedere tornerei a casa. C’è ancora tanto tempo e se mia mamma dovesse leggere tutto questo, probabilmente mi direbbe di stare zitto e di concentrarmi soltanto su una cosa”. Vunipola ha poi ammesso di “non divertirsi guardandolo in tv”, ma l’ambizione del ball carrier va oltre: “Quando guardo il football americano penso ‘Se lui può fare questo, posso farlo anche io’. Al momento sono focalizzato esclusivamente sul rugby, ma è qualcosa che sogno. Mi interessa. Il loro campo è così piccolo ed è il motivo per cui allenano molto i movimenti e la posizione dei loro piedi”.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Danny Cipriani: “Potrei non giocare più, ma intanto mi alleno con Jonny Wilkinson”

L'apertura inglese è senza squadra, al di là della parentesi Barbarians, ma non ha ancora mollato: "Posso ancora giocare ad alti livelli"

27 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Mike Brown pronto a tornare con i Leicester Tigers

L'estremo si sta allenando con i campioni d'Inghilterra, non gioca dallo scorso marzo

25 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Danny Care: “Conor O’Shea è stato come un secondo padre per me”

Il mediano di mischia degli Harlequins, insieme ad Ugo Monye, ha ricordato il particolare rapporto che li legava al loro ex tecnico

23 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Inghilterra: la RFU fa chiarezza sui placcaggi bassi in mezzo alle critiche di club e giocatori

Le linee guida della RFU non piacciano ai giocatori dilettanti, ma anche ad illustri protagonisti della scena internazionale

21 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Inghilterra: le nuove regole sui placcaggi dalla prossima stagione

Tutto il rugby giovanile e comunitario (dalla National One in giù) seguirà le nuove linee guida della RFU

20 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Secondo un rapporto parlamentare le finanze della Premiership sono insostenibili

Il grido di allarme arriva direttamente dalle istituzioni politiche inglesi

17 Gennaio 2023 News