Pro12: Ulster a Edimburgo per tornare nella top-four celtica

Munster-Ospreys è il match-clou del Friday Night celtico. Connacht cerca punti preziosi a Newport

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

EDIMBURGO – Ulster si presenta al BT Murrayfield senza Paddy Jackson, lasciato a riposo dopo una settimana, per lui, piuttosto difficile a causa delle notizie trapelate circa il suo coinvolgimento in una indagine della PSNI (la forza di polizia dell’Irlanda del Nord) per presunti reati a sfondo sessuale che vedrebbe coinvolto anche il compagno di squadra Stuart Olding. La notizia è stata riportata dalla BBC lunedì sera e ripresa poi da tutti i media il giorno successivo. L’inizio dell’indagine risale allo scorso giugno ma i fatti sono stati resi noti solo martedì e Jackson è stato costretto a saltare la trasferta di Chicago dell’Irlanda, che sfiderà gli All Blacks domani nel primo test autunnale, da cui inizialmente si era tolto per “motivi personali”. Jackson e Olding hanno negato categoricamente ogni loro coinvolgimento, come ha detto un portavoce della Province.
Les Kiss, DoR dei nordirlandesi, ha detto, in un’intervista rilasciata al Belfast Telegraph, che secondo lui “Paddy sarà pronto per i test match di novembre” e intanto schiera in mediana la coppia formata da Ruan Pienaar, molto probabilmente alla sua ultima gara al BT Murrayfield con la maglia della Province di Belfast, e Brett Herron. che con Rob Lyttle e Sam Windsor è uno dei volti nuovi nei trequarti dei nordirlandesi che cercheranno di tornare a sorridere dopo la pesante sconfitta casalinga di settimana scorsa contro Munster.
Pete Browne e Clive Ross partono in terza linea al fianco di Sean Reidy, che in settimana ha firmato il rinnovo del suo contratto per altre tre stagioni. Front five, invece, immutati: Callum Black, Rob Herring e Wiehahn Herbst in prima linea e la coppia formata da Dan Tuohy e Franco van der Merwe in seconda.
Curiosità: Dan Tuohy, Ruan Pienaar e Tommy Bowe sono stati inseriti nella squadra dei Barbarians che venerdì 11 novembre sfiderà le Fiji al Kingspan Stadium di Belfast.

 

L’Acting Head Coach di Edinburgh Rugby, Duncan Hodge, cambia cinque elementi rispetto alla squadra battuta venerdì scorso dalle Zebre e tutti i cambi sono nel pack.
Neil Cochrane guiderà i Gunners come capitano dal centro di una prima linea tutta nuova, con i due giovani piloni Jack Cosgrove e Murray McCallum al suo fianco, mentre Fraser McKenzie e Jamie Ritchie partono, rispettivamente, in seconda e terza linea a prendere il posto di Grant Gilchrist e John Hardie, che sono rimasti in raduno con la Scozia (così come Alasdair Dickinson, Allan Dell, Ross Ford e Hamish Watson).
In panchina si rivede Duncan Weir, che ha recuperato dal brutto infortunio (frattura alla mandibola) rimediato contro Munster nel quarto turno celtico. Tra i sostituti c’è anche Kyle Whyte, il nuovo pilone appena firmato da Edinburgh in partnership con i Watsonians.
Edinburgh gioca la terza gara casalinga di fila, dopo il successo ottenuto in Challenge Cup contro gli Harlequins e la sconfitta contro le Zebre, prima della lunga pausa per lasciare spazio ai test match autunnali. Se in Europa i Gunners sono messi meglio del previsto, non si può dire lo stesso della Guinness PRO12; un’altra sconfitta stasera e un successo degli Scarlets domani contro i Warriors manderebbe il club della capitale scozzese a più di dieci punti di distacco dalla top-six.

 

Kick off alle 7.35pm (le 20:35 in Italia), direttore di gara l’irlandese Andrew Brace, alla 15esima gara in Pro12. Possibilità di pioggia, almeno ad inizio gara, 6°C, vento quasi assente (8mph).

 

Edinburgh Rugby:  15. Blair Kinghorn 14. Damien Hoyland 13. Chris Dean 12. Phil Burleigh 11. Tom Brown 10. Jason Tovey 9. Sean Kennedy 1. Jack Cosgrove 2. Neil Cochrane (C) 3. Murray McCallum 4. Fraser McKenzie 5. Ben Toolis 6. Viliame Mata 7. Jamie Ritchie 8. Magnus Bradbury
A disposizione: 16. Stuart McInally 17. Kyle Whyte 18. Felipe Arregui 19. Lewis Carmichael 20. Cornell Du Preez 21. Sam Hidalgo-Clyne 22. Duncan Weir 23. Michael Allen

Ulster Rugby: 15 Charles Piutau 14 Tommy Bowe 13 Luke Marshall 12 Sam Windsor 11 Rob Lyttle 10 Brett Herron 9 Ruan Pienaar 1 Callum Black 2 Rob Herring (C) 3 Wiehahn Herbst 4 Dan Tuohy 5 Franco van der Merwe 6 Pete Browne 7 Clive Ross 8 Sam Reidy
A disposizione: 16 John Andrew 17 Kyle McCall 18 Andy Warwick 19 Robbie Diack 20 Conor Joyce 21 Paul Marshall 22 Aaron Cairns 23 Jacob Stockdale

 

Nelle altre gare della serata – di Benetton Treviso-Cardiff Blues parliamo a parte gli Ospreys saranno impegnati contro Munster reduce da un periodo travagliato fuori dal campo, dopo la scomparsa di Anthony Foley, ma che ha visto la Red Army cogliere due successi importantissimi contro i Glasgow Warriors in Champions Cup e Ulster, come detto, in PRO12. La sfida di stasera, in programma all’Irish Independent Park di Cork, sarà un ulteriore test per le ambizioni di entrambe. Nell’altra gara, quella del Rodney Parade di Newport, Connacht cercherà di dimenticare la sconfitta patita settimana scorsa alla RDS Arena contro Leinster per non perdere troppo terreno sulla top-six celtica, obiettivo stagionale, adesso distante otto punti. Tutte le partite saranno trasmesse in diretta streaming su The Rugby Channel (a questo LINK la programmazione completa del weekend).

 

 

di Matteo Mangiarotti

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Mick Kearney: dopo le Zebre, una nuova esperienza in Irlanda

Il seconda linea giocherà per la terza franchigia domestica diversa nel corso della sua carriera

item-thumbnail

URC: Joaquin Diaz Bonilla giocherà con gli Sharks

L'apertura argentina completa così una sorta di tour di tutti i più grandi campionati professionistici del mondo

item-thumbnail

Rainbow Cup: scelto l’arbitro per la finale Benetton Rugby-Bulls

La direzione sarà affidata a un fischietto esperto dell'Emisfero Nord

item-thumbnail

Rainbow Cup: la formazione dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

I sudafricani, capitanati da Marcell Coetzee, si schierano con van Vuren e Hendricks al centro. In prima linea il trio Smith-Grobbelaar-Steenekamp

item-thumbnail

Rainbow Cup: i 28 convocati dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

La franchigia sudafricana è pronta a partire alla volta di Monigo per giocarsi il trofeo contro i veneti

item-thumbnail

Diverse stelle tra i 18 che lasciano i Glasgow Warriors

Il club scozzese ha annunciato numerose partenze, di cui alcune decisamente importanti, insieme a tanti nuovi arrivi