Benetton, Crowley: non concretizziamo, c’è da lavorare

Il tecnico chiede maggiore finalizzazione. Zanni operato mercoledì al ginocchio

COMMENTI DEI LETTORI
  1. bangkok 11 Settembre 2016, 10:43

    Gran brutta notizia quella dell’intervento chirurgico per Zanni.
    In bocca al lupo e auguri di pronta guarigione capitano!!

    • edopardo 11 Settembre 2016, 10:54

      Certo che Zanni dopo anni di quasi nulli infortuni sta passando un periodo non proprio fantastico…
      Almeno senza nulla togliere ad Ale c’è un buonissimo Lazzaroni che a me piace tantissimo e un barbini altrettanto buono , poi per i ricambi si sa.nulla quando rientrano Steyn e Barbieri? Li vedo cmq messi meglio delle Zebre in questo spot.

    • Hullalla 11 Settembre 2016, 12:12

      E’ il ginocchio precendentemente gia’ operato? 🙁

      • castello 11 Settembre 2016, 19:06

        Per forza dato che in due anni si è operato entrambe le ginocchia

  2. silvan 11 Settembre 2016, 11:03

    Qualcuno ha visto la partita in streaming? …dal morir dal ridere i
    tecnico supersudato che dopo 5 minuti di partita ha mette la telecamera all’ombra dietro un cartellone pubblicitario , telefona al suo capo e gli dice “con questa se pol far costesine”

  3. F.A.L 11 Settembre 2016, 11:22

    Giusto, quel poco che per ora si riesce a costruire bisogna finalizzato sennò è tutta fatica sprecata. Comunque vedo delle potenzialità in questa squadra e una piccola luce in fondo al tunnel a differenza delle ultime annate. C’è bisogno di tempo ma sono sicuro che le vittorie arriveranno. Con Franco abbiamo cominciato l’avventura Celtica con un gruppo già rodato..secondo me a Trolley allo staff ed ai ragazzi bisogna solo dare fiducia e tempo. Forza Leoni!

  4. Mr Ian 11 Settembre 2016, 11:42

    Per quello che ho visto fin ora, la prossima in casa la possono vincere tranquillamente

  5. QUEO MAGRO 11 Settembre 2016, 12:57

    In effetti qualche piazzato in più sarebbe gradito…restiamo fiduciosi però! 😉 in bocca al lupo per Zanni.

    • dariofive 13 Settembre 2016, 14:32

      Già… quest’anno hanno messo dentro proprio pochi piazzati… Sono pur sempre punti utili!

  6. pauldarcy 11 Settembre 2016, 14:26

    No voria gufare, ma el zogo dei trequarti,”sterile” , me fa vegner in mente el Mojan de l’anno scorso. Vero Galon?

    • western-province 12 Settembre 2016, 11:14

      non è che sono solo i trequarti che finalizzano

      la touche ha funzionato male
      tante perse e non sono mai riusciti a impostare un carrettino (anche bravi loro) nelle 2-3 occasioni che abbiamo avuto vicino ai loro 5m

      poi abbiamo subito tanti/troppi turn over in attacco dopo essere andati a contatto

  7. jazztrain 11 Settembre 2016, 14:41

    No, Zanni, il mio giocatore preferito….

    🙁

    In bocca al lupo Iron Zanni.

  8. xnebiax 11 Settembre 2016, 17:59

    Mi dispiace tantissimo per Zanni e anche per la Benetton che ha bisogno di lui. Era di nuovo in forma, ma dovrà ripartire di nuovo da zero tra qualche mese.

    • edopardo 11 Settembre 2016, 19:29

      Ora Treviso si trova con Steyn,zanni,barbieri fuori…speriamo che qualcuno recuperi se no son cavoli amari anche perché Zanini non ki sembra ancora pronto anche se ci mette un sacco di impegno!
      Al limite chiederanno in prestito dalle zebre qualche terza visto che ne hanno a iosa…

  9. Iterumruditleo 11 Settembre 2016, 18:30

    Crowley è serio e si vede. Casellato avrebbe detto: Bravi i ragazzi, stiamo crescendo…. bla bla bla.
    Crowley no, vuole vincere punto.
    Fiducia e bisogna fare un filotto di tre vittorie, poi si vola anche se non siamo alla pari con gli altri tecnicamente.
    Il morale e la sicurezza nei 22 avversari ci manca. E quella lì è la differenza tra una discreta squadra e una squadra che può vincere con chiunque.
    Secondo me ieri si poteva giocare fino alla fine se non avessimo sbagliato touche decisive e l’arbitro non avesse negato una meta sacrosanta.
    Ciò non toglie che troppi errori di handling ti distruggono moralmente. Nello sport il morale fa molta parte. Tutto dipenderà quando riusciremo a vincere. Prima è meglio è altrimenti si rischia di fare una stagione come l’anno scorso.
    Buon lavoro e Newport sta arrivando. Affiliamo le spade.

  10. Rabbidaniel 11 Settembre 2016, 19:40

    Questa è l’ennesima ripartenza e sperare di competere alla pari con squadre rodate e strutturare non è fattibile. Bisogna concedere tempo, l’importante è che sia usato bene.

  11. mauro 11 Settembre 2016, 19:53

    Una segnalazione di servizio: la compagnia di OR continua a trovare nuovi adepti che hanno deciso di fare coming out (non fraintendetemi, per favore).
    Ieri oltre all’incommensurabile piacere di sedere alla destra del Presidente a cena, annoto la comparsa di @QUEO MAGRO (e della dolce compagna anch’essa QUEA MAGRA) e anche la ricomparsa di @greenleaf (ch’el xe na bomba l’omo, ciò! e lu el sa parché). Oramai, nel corso del terzo tempo, ci riconoscono come i picchiatelli che siamo e qualcuno dimostra anche di leggerci…
    Tutte cose che mi mettono di buon umore

  12. franzele 11 Settembre 2016, 21:43

    una domanda per quelli che ne sanno di più: Bronzini… non mi sembra male il ragasso, lavora fisso e porta a casa un sacco di legna, mi sembra che abbia un buon passaggio e che sia svelto di gambe e di testa. Mi domando e chiedo come sia possibile che l’anno scorso fosse quasi sempre dietro a Frati e Chillon, mi sembra che abbia uno spessore più consistente dei sopracitati, o sbaglio?

    • edopardo 11 Settembre 2016, 23:06

      Vai a capire come stanno le cose…bronzini a me piaceva anche sgli Aironi mentre Chillon non mi è mai piaciuto anche se ha fatto la celtica anche lui.
      Secondo me c’è ne di gente cosi in eccellenza che potrebbe stupire ma…

      • tifoso ignorante 11 Settembre 2016, 23:50

        Il rugby è lo sport di squadra per antonomasia. Il rendimento di un singolo giocatore è fortemente condizionato dal contesto, dalla fiducia dei compagni, dal buon funzionamento dei meccanismi, dalle motivazioni, dalla possibilità di allenarsi ad alto livello….
        A volte ci domandiamo perché giocatori con curriculum di tutto rispetto arrivano da noi e falliscono. Forse nei club di appartenenza godevano di quanto sopra, e magari una buona organizzazione suppliva a delle carenze individuali.
        È lo stesso meccanismo per cui i nostri “celtici” vanno all’estero e migliorano…
        Su questo dovrebbero meditare quelli cui “la Celtic non va giù, che talvolta fanno capolino anche in questo Blog.
        Con il tempo il saliscendi dei giocatori tra celtiche ed eccellenza contaminerà quest’ultima di giocatori, mentalità e professionalità di livello superiore e il campionato domestico ne trarrà beneficio superiore a quello derivante da una meravigliosa distribuzione di risorse che, abbiamo visto in passato, potrebbe essere utilizzata per pagare ingaggi di stranieri a fine carriera e di dubbia caratura.

    • Rabbidaniel 12 Settembre 2016, 02:36

      Bronzini si dà troppo da fare a mio avviso: troppe volte non c’era il mediano a distribuire e la manovra ha perso velocità e fluidità. Va bene fare la 3a aggiunta, ma con giudizio.

      • malpensante 12 Settembre 2016, 10:45

        Sabato Bronzini mi è piaciuto per niente.

        • carlo s 12 Settembre 2016, 11:02

          Mal mi piacerebbe sarebbe sapere quali mediani di mischia ti piacciano, li bocci praticamente tutti!!

          • western-province 12 Settembre 2016, 11:15

            Violi

          • malpensante 12 Settembre 2016, 16:55

            Bronzini le altre le ha giocate bene.

      • franzele 12 Settembre 2016, 15:42

        Sì,,questo è vero, un po’ troppo impegnato in faccende che non gli competono, soprattutto in attacco quando va a fare gli autoscontri.
        Però mi ha sorpreso per la quantità di gioco prodotta

  13. try 11 Settembre 2016, 23:07

    Forza Ale.
    Siamo tutti con te!!!!

  14. giobart 12 Settembre 2016, 11:06

    Mi dispiace tantissimo per Alessandro, spero recuperi alla grande e che torni il solito guerriero di sempre.

Lascia un commento

item-thumbnail

Padovani dopo Lione-Benetton: “A tratti superiori, ci è mancato il breakdown”

L'estremo dei leoni dopo il match di Challenge: "Dovevamo portare a casa più punti, ma sono orgoglioso della squadra e della prestazione"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “orgoglioso della squadra per 80′”

L'analisi a caldo dell'head coach trevigiano

item-thumbnail

Challenge Cup: non basta un bel Benetton, Lione passa 25-10

Niente da fare per i leoni, che dopo 70 minuti di battaglia cedono nel finale, complice anche un discutibile cartellino giallo

item-thumbnail

Challenge Cup: esame di francese a Lione per il Benetton

Leoni a caccia di punti preziosi in terra transalpina

item-thumbnail

Benetton: la formazione per la sfida di Challenge Cup contro Lione

Negri sarà il capitano di giornata. In mediana spazio a Braley e Marin dal primo minuto, mentre in panchina ritorna Albornoz dopo un lungo infortunio

item-thumbnail

Benetton Rugby: dal mercato arrivano due rinforzi per il resto della stagione

La compagine veneta innesta nel proprio roster un utility back e un terza linea