Rugby Seven, Olimpiadi Rio 2016: Fiji, la prima medaglia è d’oro! Gran Bretagna schiacciata

E’ terminato con il trionfo isolano il torneo maschile. Il Sudafrica si aggiudica il bronzo, Giappone a secco

ph. Alessandro Bianchi

ph. Alessandro Bianchi

E’ terminato a Rio il torneo di rugby Seven, che ha decretato il trionfo delle isole Fiji. Per la nazione si tratta della prima medaglia olimpica di sempre. Sul gradino più basso del podio spazio al Sudafrica, che nella finale per il bronzo schiaccia un Giappone fisicamente alle corde. Vince, probabilmente, l’unica vera squadra Seven (assieme al Sudafrica) e finisce con il canto in cerchio dei figiani. Al di là della retorica e dei gusti personali in fatto di 15 o 7, una cartolina niente male per il mondo della palla ovale.

 

Sudafrica-Giappone: parte bene il Sudafrica, che tiene il pallino del match e va in meta due volte. Prima con De Jongh dopo due offload e poi con Specman, il cui gioco di gambe è da manuale nell’eludere l’intervento della difesa dopo cacciata a terra dei compagni di squadra. Il Giappone reagisce, si porta nei 22 e marca da prima fase con Kuwazuru, che in stile Preben Elkjaer ai tempi del Verona marca senza una scarpa, rimasta nelle mani del placcatore sudafricano, ma prima della fine del tempo ne aggiunge cinque ancora Specman, chiudendo il primo tempo sul 21-7. In avvio di ripresa break profondo di Fukuoka e splendida corsa di Goya che schiaccia la seconda personale, ma a questo punto i Blitzbokke dilagano su una difesa che concede soft tries e break profondi: protagonista è Afrika che nel giro di pochi minuti realizza due mete convertite. Al tabellino si aggiungono anche Geduld, Specman con l’hat trick e Kolbe. Finisce 54-14.

 

Fiji-Gran Bretagna: prima azione con palla in mano isolana e dopo 56 secondi di corse e offload arriva la meta di capitan Kolinisau, che placcato schiaccia di rovescio. Seconda azione palla in mano, altra bella manovra che tra incroci e ricicli libera Tuwai Vunisa. La terza meta potrebbe arrivare poco dopo con Nakarawa che perde però l’ovale sull’ultima, decisivo, placcaggio. Ma è questione di pochi istanti, perché su turnover ball nata da un riciclo alla cieca britannico l’ovale viaggia al largo fino a Veremalua che deve solo schiacciare. Restart, ovale recuperato da Kunatani, riciclo per Nakarawa che mette la quarta. Mancano trenta secondi all’intervallo, nuova carica con offload (splendido, ad onor di cronaca) e Ravouvou schiaccia la quinta. Il primo tempo si chiude sul 29-0 Fiji. Al sesto della ripresa, di nuovo su palla di recupero che nasce da un breakdown mal difeso, Tuisova si invola sotto i pali. Lo score dice 36-0 e sulla panchina isolana si vedono le prime lacrime. Una meta per parte cambia score ma non gap. Finisce 43-7.

 

Rio 2016 – Rugby Seven Maschile, finali

 

Bronzo
Sudafrica-Giappone: 54-14.

 

Oro
Fiji-Gran Bretagna: 43-7

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Semi Radradra alle Olimpiadi, le Fiji ci provano

Il centro dei Bristol Bears vorrebbe provare a portare la seconda medaglia olimpica al suo paese

6 Gennaio 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Tokyo 2020: il calendario del rugby seven alle Olimpiadi

Ecco giorni e orari per le partite del torneo olimpico di rugby a sette: sei date da cui aspettarsi grande spettacolo

18 Luglio 2020 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Gli All Blacks Sevens conquistano l’oro a Vancouver

I neozelandesi superano in finale l’Australia dopo aver vinto la sfida con il Sudafrica, principale rivale in classifica generale. Terzo il Canada in ...

item-thumbnail

Sevens World Series, nel weekend torna il circuito mondiale a sette

Sabato e domenica, 7 e 8 marzo, scendono di nuovo in campo le Nazionali maschili delle Sevens World Series, con sfida per il vertice tra All Blacks e ...

item-thumbnail

Sevens World Series: il ruggito del Sudafrica negli Stati Uniti

I Blitzboks tornano alla vittoria nelle Sevens World Series, dopo una spettacolare finale contro Fiji nella tappa di Los Angeles.

item-thumbnail

Quando Jonathan Laugel ha centrato il palo, letteralmente

Episodio curioso alle World Series 7s di Los Angeles

1 Marzo 2020 Foto e video