Francia: raggiunto un nuovo accordo tra federazione e LNR

Sul tavolo stagione dei giocatori Elite e disponibilità in chiave nazionale

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

La Ligue Nationale de Rugby e la Federazione francese hanno annunciato il raggiungimento di un nuovo accordo per la gestione dei giocatori di interesse nazionale in occasione degli impegni della selezione Bleus. In base a quanto proposto ed evidenziato durante le scorse settimane dal lavoro della Commissione Tecnica, sono state introdotte alcune tutele nei confronti della selezione transalpina, dei suoi giocatori e del suo staff tecnico. E così, i 30 giocatori inseriti nella lista Elitè potranno godere di un periodo di riposo off season di almeno otto settimane consecutive, mentre per la finestra internazionale di novembre e per il Sei Nazioni coach Noves avrà a disposizione i giocatori a partire da 15 giorni dal primo impegno ufficiale. L’accordo prevede anche una nuova attività di monitoraggio dei giocatori che vedrà il coordinamento tra club e Federazione, oltre ad ulteriori indicazioni per la gestione dei giocatori che verranno presi in considerazione per la RWC 2019.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Greig Laidlaw: “La Scozia può vincere il Sei Nazioni nei prossimi due o tre anni”

Il mediano di mischia lancia la sua profezia per il futuro

item-thumbnail

British & Irish Lions: fra il pareggio con gli All Blacks e l’incertezza degli Springboks

La selezione d'Oltremanica ricorda lo storico match provando a proiettarsi verso l'anno prossimo

item-thumbnail

Sei Nazioni, Laporte: “CVC acquisirà il 14,5% del Torneo”

Il vicepresidente di World Rugby ha reso nota l'operazione durante l'assemblea generale della federazione francese

item-thumbnail

E se Hoskins Sotutu giocasse con l’Inghilterra?

Scopriamo perchè e come il fenomeno dei Blues potrebbe vestire la maglia numero 8 della squadra di Eddie Jones

item-thumbnail

“Non canterò più Swing Low, Sweet Chariot “, lo dice il CEO della Federazione Inglese

In Inghilterra continua a far discutere il canto dei tifosi della Nazionale della Rosa

item-thumbnail

Continua il dibattito su “Swing Low, Sweet Chariot”

La leggenda del Rugby League Martin Offiah non crede che vada vietato l'utilizzo della famosa canzone inglese

19 Giugno 2020 6 Nazioni – Test match