Nazionale: Edoardo Gori capitano Italrugby durante il tour delle Americhe

Coach O’Shea: ha le qualità giuste, è un giocatore rispettato anche all’estero. Il numero nove: un onore

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Da Roma dove è iniziato nella serata di domenica il raduno della Nazionale azzurra in vista del tour di giugno delle Americhe, si è tenuta la conferenza stampa in cui il nuovo staff tecnico guidato da Conor O’Shea ha annunciato il nome del giocatore che guiderà da capitano la spedizione italiana, data l’assenza di Sergio Parisse. Si tratta di Edoardo Gori, mediano di mischia classe 1990 e a quota 50 caps in azzurro. “Sono onorato di guidare la Nazionale e di rappresentare il rugby italiano al più alto livello, in particolare in occasione di questo tour che ci porterà attraverso tre Paesi che la storia lega così profondamente al nostro”, ha dichiarato il giocatore della Benetton. Di seguito il comunicato diffuso dalla federazione.

 

Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi la nomina di Edoardo Gori a capitano degli Azzurri per il tour estivo nelle Americhe. Il ventiseienne mediano di mischia pratese della Benetton Treviso, 50 caps con l’Italia con cui ha debuttato appena ventenne partendo titolare a Firenze contro l’Australia nel novembre 2010, guiderà sul campo gli Azzurri l’11 giugno a Santa Fè contro l’Argentina, il 18 giugno a San Josè contro gli Stati Uniti ed il 26 giugno a Toronto contro il Canada.

 

“Edoardo è ancora giovane, ma ha già 50 caps al proprio attivo. E’ un giocatore estremamente rispettato in Italia ed all’estero ed il capitanato aggiungerà un nuovo elemento al suo gioco. So che Guglielmo (Palazzani) ed Alberto (Lucchese) lo supporteranno nel corso di questo tour e non ho dubbi che abbia tutte le qualità, in campo e fuori, per guidare la squadra attraverso un tour eccitante ed impegnativo” ha dichiarato O’Shea.

 

“Sono onorato di guidare la Nazionale e di rappresentare il rugby italiano al più alto livello, in particolare in occasione di questo tour che ci porterà attraverso tre Paesi che la storia lega così profondamente al nostro” ha detto Edoardo Gori. “Ringrazio Conor e tutto lo staff per la fiducia che hanno voluto darmi, e tutti i tecnici che hanno creduto in me in questi anni: lavorerò al mio meglio per ripagarli. Sergio (Parisse) rimane il capitano ed il leader di questa Nazionale, ma io darò tutto me stesso per essere all’altezza del ruolo in queste sfide che ci aspettano” ha proseguito il nuovo capitano Azzurro. “Inizia un nuovo ciclo, c’è grande entusiasmo e non vedo l’ora di lavorare con lo staff e di scendere in campo insieme ai miei compagni nelle prossime settimane” ha concluso Gori.  

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nazionale italiana: 8 nuovi azzurri, dopo la delibera dello scorso consiglio federale

Sale così a 709 il numero dei giocatori ad aver indossato la maglia della Nazionale maggiore in Test Match ufficiali

4 Maggio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: salta il tour in Nuova Zelanda. Niente test match con gli All Blacks

Manca solo la conferma ufficiale, ma la federazione neozelandese si starebbe già muovendo in altre direzioni

4 Maggio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Guy Novès: “Italia? Cosa vecchia. Lusingato, ma ho già rifiutato”

L'ex CT della nazionale francese ha rivelato che un interesse ad affidargli la panchina azzurra c'è stato, anche se in passato

12 Aprile 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Avvicendamento in arrivo alla guida e nello staff della Nazionale italiana?

Stando ad alcune indiscrezioni potrebbero avvenire importanti cambiamenti nello staff tecnico degli azzurri

10 Aprile 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Seb Negri: “È ora di guardarci allo specchio e prenderci le nostre responsabilità”

Le parole del flanker azzurro a Talking Rugby Union, spaziando dalla nazionale al Benetton

31 Marzo 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Franco Smith: “Amareggiati per inconsistenza ed indisciplina odierne. A questo livello non puoi nascondere nulla”

L'head coach azzurro ha parlato in conferenza stampa, al termine della gara di Edimburgo

20 Marzo 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale