Nazionale: Edoardo Gori capitano Italrugby durante il tour delle Americhe

Coach O’Shea: ha le qualità giuste, è un giocatore rispettato anche all’estero. Il numero nove: un onore

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Da Roma dove è iniziato nella serata di domenica il raduno della Nazionale azzurra in vista del tour di giugno delle Americhe, si è tenuta la conferenza stampa in cui il nuovo staff tecnico guidato da Conor O’Shea ha annunciato il nome del giocatore che guiderà da capitano la spedizione italiana, data l’assenza di Sergio Parisse. Si tratta di Edoardo Gori, mediano di mischia classe 1990 e a quota 50 caps in azzurro. “Sono onorato di guidare la Nazionale e di rappresentare il rugby italiano al più alto livello, in particolare in occasione di questo tour che ci porterà attraverso tre Paesi che la storia lega così profondamente al nostro”, ha dichiarato il giocatore della Benetton. Di seguito il comunicato diffuso dalla federazione.

 

Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi la nomina di Edoardo Gori a capitano degli Azzurri per il tour estivo nelle Americhe. Il ventiseienne mediano di mischia pratese della Benetton Treviso, 50 caps con l’Italia con cui ha debuttato appena ventenne partendo titolare a Firenze contro l’Australia nel novembre 2010, guiderà sul campo gli Azzurri l’11 giugno a Santa Fè contro l’Argentina, il 18 giugno a San Josè contro gli Stati Uniti ed il 26 giugno a Toronto contro il Canada.

 

“Edoardo è ancora giovane, ma ha già 50 caps al proprio attivo. E’ un giocatore estremamente rispettato in Italia ed all’estero ed il capitanato aggiungerà un nuovo elemento al suo gioco. So che Guglielmo (Palazzani) ed Alberto (Lucchese) lo supporteranno nel corso di questo tour e non ho dubbi che abbia tutte le qualità, in campo e fuori, per guidare la squadra attraverso un tour eccitante ed impegnativo” ha dichiarato O’Shea.

 

“Sono onorato di guidare la Nazionale e di rappresentare il rugby italiano al più alto livello, in particolare in occasione di questo tour che ci porterà attraverso tre Paesi che la storia lega così profondamente al nostro” ha detto Edoardo Gori. “Ringrazio Conor e tutto lo staff per la fiducia che hanno voluto darmi, e tutti i tecnici che hanno creduto in me in questi anni: lavorerò al mio meglio per ripagarli. Sergio (Parisse) rimane il capitano ed il leader di questa Nazionale, ma io darò tutto me stesso per essere all’altezza del ruolo in queste sfide che ci aspettano” ha proseguito il nuovo capitano Azzurro. “Inizia un nuovo ciclo, c’è grande entusiasmo e non vedo l’ora di lavorare con lo staff e di scendere in campo insieme ai miei compagni nelle prossime settimane” ha concluso Gori.  

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nazionale italiana rugby: i convocati per il raduno di Parma

Franco Smith chiama 28 giocatori. Prima da invitati per Monty Ioane, Paolo Garbisi e Michele Lamaro

2 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby e allenamento: la FIR propone sessioni virtuali in compagnia degli azzurri

Sedute di allenamento nella palestra all'aria aperta delle montagne del Trentino

22 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Alessandro Zanni, 350 ore in campo

Meritata celebrazione di un giocatore il cui rugby ha parlato per lui

17 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

I 10 giocatori italiani di rugby con più follower su Instagram

Grandi icone, giovani in rampa di lancio e diverse sorprese tra i profili più seguiti

7 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nel XV con più caps del mondo ci sono Parisse e Castrogiovanni

Gli azzurri inseriti nella formazione più esperta di ogni tempo a livello internazionale

4 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: chi è Claudio Robazza, il mental coach degli Azzurri

Ex Azzurro, 5 Olimpiadi da psicologo sportivo, già da gennaio nello staff di Smith: "Voglio fare un lavoro concreto"

4 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale