Test Match: scelti i primi Springboks di Coetzee

Nel gruppo trentuno giocatori e nove uncapped. Vermeulen c’è

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Stefo 29 Maggio 2016, 10:20

    Boks molto rinnovati in queste prime chiamate di Coetzee che pesca giustamente parecchio dai Lions che sono indubbiamente la franchigia Sudafricana piu’ in forma in questa stagione. Curioso di vedere se fara’ giocare de Klerk-Jantjies in mediana dato che sono la coppia che sta giocando meglio in questa stagione ma ci sarebbe un problema esperienza ma Coetzee potrebbe giustamente non essere cosi’ interessato ma pensare piu’ in chiave futura e non fermandosi a questi TM.

  2. Mr Ian 29 Maggio 2016, 10:53

    I nomi che volevo vedere ci sono tutti, Coetzee ha avuto il coraggio di chiamare i giocatori più in forma del momento, forse in forma ottimale anche la scorsa stagione…coraggio che è mancato a qualche selezionatore dell eminord..

  3. marco 29 Maggio 2016, 11:34

    una gran bella squadretta anche il SUD AFRICA A che affronterà i Saxons, tanto tanto peso e giovani di qualità che potrebbero tranquillamente fare il salto, come i Du Preez per dirne solo due

  4. Bigpaci 29 Maggio 2016, 12:35

    tanti volti nuovi per aprire un nuovo ciclo, tanti Lions convocati giustamente visto il campionato che stanno facendo, belle seconde e terze linee, in prima qualche giocatore da testare a livello di test match.
    In mediana Le Klerk lo vedo avvantaggiato sugli altri, insieme a Lambie.
    Tra i centri nessuno dei convocati mi soddisfa al momento ma tantè.

  5. IsaacRoss 29 Maggio 2016, 18:37

    Sono perplesso solo su un paio di nomi:
    -Notsche preferito ai compagni di squadra Carr e Burger
    -La non convocazione di Snyman
    -Capisco che Pollard è rotto e Lambie è appena tornato da un infortunio ma April non lo convocherei mai in una nazionale del livello del Sud Africa

    • Bigpaci 29 Maggio 2016, 19:26

      Burger prenso abbia lasciato la nazionale.
      In seconda sono ben coperti e penso che lascino tempo a Snyman di farsi le ossa per bene in super rugby
      Su April siamo d’accordo, non vorrei c’entrassero le quote

      • marco 29 Maggio 2016, 20:19

        Su April magari lo avrei visto nelle selezioni giovanili nonostante le buone prestazioni di SR..magari avrei chiamato goosen o.boshoff per puntare su giocatori sicuri

    • marco 29 Maggio 2016, 20:10

      Burger è infortunato quindi non disponibile almeno per questa serie

    • Stefo 29 Maggio 2016, 20:24

      Snyman e’ un bellissmo prospetto, uno che nel giro di qualche stagione potrebbe diventare dominante, ha giocato bene fino ad ora anche se in flessione nell’ultimo paio di giornate a mio aprere ma giustamente e’ con la “A” per i Saxons, oggi come oggi Etzebeth, de Jager e du Toit gli son tutti superiori secondo me.
      Su April neanche a me piace molto ma tra infortuni ed Europei che mi sembra a parte 2-3 casi ha ignorato alla fin fine non c’era molto altro, nel senso che a parte Jantjies non ho visto nessuno che meriti una nazionale come quella dei Boks.

Lascia un commento

item-thumbnail

A Chicago sarà ancora All Blacks-Irlanda: la rivincita del 2016

Al Soldier Field dovrebbe andare in scena il remake della storica vittoria degli Irish sui Tuttineri

item-thumbnail

Eddie Jones fa i complimenti all’Italia e chiede tempo per il suo Giappone

Il tecnico elogia Lamaro e compagni "rimandando" i suoi giocatori alle prossime sfide internazionali

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo

item-thumbnail

L’Argentina domina, l’Uruguay non c’è: a Maldonado finisce 79-5

Partita a senso unico per ottanta minuti. Teros irriconoscibili rispetto alla Rugby World Cup